Flash news:   Il gruppo consiliare “Noi Atripalda” avvia una petizione per incrementare la raccolta dell’umido Atripalda Volleyball ultimato l’iter per l’iscrizione in B Nazionale. Il 28 luglio si conoscerà la composizione dei gironi Costa d’Amalfi Night Ride: il Circolo c’è Avellino in bilico, la serie B a rischio. Covisoc: si decide venerdì Sinistra Italiana Atripalda all’attacco sul sociale: “solo passerelle dell’Amministrazione” Compleanno Giusy Festa, gli auguri della famiglia Madonna del Carmelo, niente festa civile le offerte dei fedeli per il rifacimento della facciata della chiesa di via Roma Compleanno Gina Sica, gli auguri della famiglia Abellinum, il senatore Grassi: “Più fondi alla Cultura”. Antonacci: “Faremo la nostra parte fino in fondo” Consiglio, toni accesi sul Dup. L’ex sindaco: “La città arretra”, ma la maggioranza fa quadrato. FOTO

Il Tg3 ad Atripalda ospite del ristorante La Via delle Taverne

Pubblicato in data: 22/5/2012 alle ore:13:25 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

img-la-via-delle-taverneLa gustosa e colta cucina del ristorante atripaldese “La Via delle Taverne” si è meritata l’attenzione di una delle rubriche di gastronomia più note ed autorevoli, “Antichi Sapori“, il settimanale del Tg3 Campania. Con un servizio curato da Nicola Muccillo, che è stato ospite di Francesco Pedace e del suo particolare locale, lo scorso sabato 19 maggio la cucina irpina è stata protagonista sugli schermi Rai assieme al patrimonio di sapori che generosamente offre. Tra le immagini trasmesse la città di Atripalda e la sua storica Dogana dei Grani, punto di partenza della visita di Muccillo, che è stato poi accompagnato da Pedace tra le “taverne” del suo ristorante, alla scoperta dei piatti tipici della cucina borbonica che “La Via delle Taverne” reinterpreta e propone rispolverando l’antico ricettario del monaco Vincenzo Corrado, cuoco alla corte dei Borboni. In rassegna le portate più amate de “La Via delle Taverne“, come il maestoso timballo alla Pompadour e gli involtini di verza e ancora, presentati dall’invitante rosolatura in padella alla composizione sul piatto, le gustose tagliatelle alla scammaro. Muccillo ha elogiato le scelte dell’azienda ristorativa e i prodotti tipici dell’Irpinia di cui questa cucina borbonica rivisitata si serve, la pasta, le verdure, i formaggi, i pregiati vini rossi, prodotti che l’occhio della telecamera Rai ha ammirato nelle vetrine e assaporato sui tavoli de “La Vie delle Taverne“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Non è un ristorante.., è qualcosa di più…!! una cucina con delle pietanze.. indescrivibili.., specialità uniche..! è tutto molto curato.., una gentilezza fin dall’entrata, sembra di essere in un posto magico.., e posso dirvi… che non c’è posto più rilassante di questo..!!! DA PROVARE….. ASSOLUTAMENTE..!!!

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it