" class="thickbox">
  
domenica 24 settembre 2017
Flash news:   Riqualificata la facciata di Palazzo di Città. Il sindaco: “mai vista così bella”. Messa in sicurezza la chiesa del Carmine, don Ranieri: “ora aiuto dai fedeli”. FOTO Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Sposi Luigi Galluccio e Anna Guadagno, auguri Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’ Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità”

Il Tg3 ad Atripalda ospite del ristorante La Via delle Taverne

Pubblicato in data: 22/5/2012 alle ore:13:25 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

img-la-via-delle-taverneLa gustosa e colta cucina del ristorante atripaldese “La Via delle Taverne” si è meritata l’attenzione di una delle rubriche di gastronomia più note ed autorevoli, “Antichi Sapori“, il settimanale del Tg3 Campania. Con un servizio curato da Nicola Muccillo, che è stato ospite di Francesco Pedace e del suo particolare locale, lo scorso sabato 19 maggio la cucina irpina è stata protagonista sugli schermi Rai assieme al patrimonio di sapori che generosamente offre. Tra le immagini trasmesse la città di Atripalda e la sua storica Dogana dei Grani, punto di partenza della visita di Muccillo, che è stato poi accompagnato da Pedace tra le “taverne” del suo ristorante, alla scoperta dei piatti tipici della cucina borbonica che “La Via delle Taverne” reinterpreta e propone rispolverando l’antico ricettario del monaco Vincenzo Corrado, cuoco alla corte dei Borboni. In rassegna le portate più amate de “La Via delle Taverne“, come il maestoso timballo alla Pompadour e gli involtini di verza e ancora, presentati dall’invitante rosolatura in padella alla composizione sul piatto, le gustose tagliatelle alla scammaro. Muccillo ha elogiato le scelte dell’azienda ristorativa e i prodotti tipici dell’Irpinia di cui questa cucina borbonica rivisitata si serve, la pasta, le verdure, i formaggi, i pregiati vini rossi, prodotti che l’occhio della telecamera Rai ha ammirato nelle vetrine e assaporato sui tavoli de “La Vie delle Taverne“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Non è un ristorante.., è qualcosa di più…!! una cucina con delle pietanze.. indescrivibili.., specialità uniche..! è tutto molto curato.., una gentilezza fin dall’entrata, sembra di essere in un posto magico.., e posso dirvi… che non c’è posto più rilassante di questo..!!! DA PROVARE….. ASSOLUTAMENTE..!!!

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it