domenica 19 novembre 2017
Flash news:   Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Partiti i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo Compleanno Ilaria Festa – auguri dalla famiglia Controlli agli esercizi commerciali: denunciato un cinese ad Atripalda e maxi-sanzione per il lavoro irregolare Green Volley, la prima vittoria stagionale è targata Under 14. Mister Troncone: “Non ci poniamo limiti” Amdos, domenica visite gratuite all’Asl per la prevenzione del tumore al seno Serie D, la Green Volley The Marcello’s muove la classifica: conquistato il primo punto

Avellino beffato da Troianiello, i lupi escono a testa alta dalla Coppa Italia. Rastelli: “Meritavamo il pari, ma va bene così”

Pubblicato in data: 12/8/2012 alle ore:17:38 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

avellino-sambenedettese-squadraUn buon Avellino non riesce nell’eliminare i padroni di casa del Sassuolo nel secondo turno di Coppa Italia. E’ Troianiello nel corso del primo tempo a beffare gli irpini ma nonostante la sconfitta i lupi e mister Rastelli escono con buone indicazioni dal campo di Modena per il proseguo della preparazione in vista del difficile campionato che attende gli irpini. Qualche modifica come previsto nell’undici irpino con il tecnico Rastelli che dà fiducia nella zona mediana ai giovani Panatti ed Angiulli. Confermati esterni ed attaccanti, mentre in difesa c’è Giosa (all’esodio ufficiale in biancoverde) al fianco di Izzo con Bittante e Pezzella sulle corsie laterali. Nel Sassuolo, invece, assenti Pigliacelli, Laribi e Frascatore. In panchina l’ex di turno Gazzola. E’ in sordina l’avvio dell’Avellino che lascia il pallino del gioco nella mani del Sassuolo. Sono degli emiliani le occasioni migliori. Al 7’ Fumagalli è attento su una punizione di Magnanelli, mentre un minuto dopo ribatte una conclusione a colpo sicuro di Troianiello. L’Avellino risponde con una punizione di De Angelis respinta coi pugni da Pomini, ma al 27’ il Sassuolo passa. Pavoletti dalla sinistra (dopo un recupero di Bianchi su Panatti) serve Troianiello che al volo supera il portiere. L’Avellino non reagisce e Rastelli al 41’ perde Panatti, infortunato, inserendo D’Angelo. E’ poco lucida la reazione dell’Avellino almeno in avvio ripresa. Il Sassuolo sfiora subito il raddoppio con un colpo di testa di Bianco. Poi, Rastelli si gioca la carta Herrera. Il panamense si fa notare su punizione al 24’ su punizione, subito dopo la traversa colpita da Terranova su angolo di Berardi (23’). Entra anche Biancolino, ma l’esperto attaccante partenopeo non riesce ad incidere come vorrebbe. L’occasione giusta capita a Catania in pieno recupero, ma il suo colpo di testa è deviato provvidenzialmente da Pomini. Il Sassuolo così accede al terzo turno di Tim Cup. Ad attenderlo sabato prossimo il Catania. Accetta la sconfitta ma tiene a precisare che “l’Avellino ha giocato alla pari contro una squadra di categoria superiore”. Massimo Rastelli è sereno nonostante l’eliminazione, probabilmente messa in preventivo, dalla Tim Cup ai danni del Sassuolo. “Abbiamo giocato a viso aperto contro una squadra che lo scorso anno ha disputato i play-off per il salto nella massina serie. Entrambe non eravamo al top per i carichi di lavoro ma è stata sicuramente una partita piacevole con tante occasioni”, dice il tecnico che ha qualche rammarico: “Nell’ultimo quarto d’ora abbiamo spinto tanto sull’acceleratore, creando almeno tre-quattro possibilità per pareggiare. Sull’ultima è stato straordinario Pomini su Catania. E’ un peccato ma sono pienamente soddisfatto come i ragazzi hanno risposto. Siamo in crescita, ho visto cose buone e maggiore compattezza tra i reparti anche se è normale che c’è tanto da migliorare. Di fronte avevamo il Sassuolo, avversario di qualità. Li abbiamo limitati pur rischiando in qualche circostanza. Sono state create tante possibilità per pareggiare, forse era questo il risultato più giusto”.

SASSUOLO (4-3-3): Pomini; Laverone, Bianco, Terranova, Longhi; Bianchi, Magnanelli, Missiroli; Troianiello (13′ st Valeri), Pavoletti (33′ st Falcinelli), Berardi (27′ st Luppi). A disp.: Perilli, Troiano, Gazzola, Marzoratti. All.: Di Francesco.
AVELLINO (4-4-2): Fumagalli, Bittante, Izzo, Giosa, Pezzella; Catania, Panatti (41′ pt D’Angelo), Angiulli, Millesi (17′ st Herrera); Castaldo, De Angelis (25′ st Biancolino). A disp.: Di Masi, Zappacosta, Fabbro, Massimo. All.: Rastelli.
ARBITRO: Pairetto di Nichelino.
Guardalinee: Schenone e Segna.
Quarto Uomo: Piccinini di Forlì.
MARCATORE: 28′ pt Troianiello.
AMMONITI: Valeri (S), D’Angelo (A), Bianco (S) per gioco falloso.
NOTE: spettatori paganti 611 per un incasso di 3.856,00 euro. Angoli: 9-9. Rec.: 3′ pt; 3′ st.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it