" class="thickbox">
  
domenica 24 settembre 2017
Flash news:   Riqualificata la facciata di Palazzo di Città. Il sindaco: “mai vista così bella”. Messa in sicurezza la chiesa del Carmine, don Ranieri: “ora aiuto dai fedeli”. FOTO Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Sposi Luigi Galluccio e Anna Guadagno, auguri Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’ Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità”

Partecipazione e commozione per l’ultimo saluto a Nino Colantuoni, “l’amico della piazza”

Pubblicato in data: 12/8/2012 alle ore:09:27 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

funerale-colantuoniGrande partecipazione, questo pomeriggio per l’ultimo saluto a Carmine Colantuoni. Silenzio e commozione hanno accompagnato la salma dell’ex comandante della polizia municipale da Piazza  Umberto I alla Chiesa madre di S. Ippolisto. C’erano proprio tutti a prendere parte alla funzione religiosa presieduta da Don Ranieri Picone, parroco della chiesa del Carmine: parenti, amici, nuovi e vecchi amministratori, dipendenti comunali. Il sindaco Paolo Spagnuolo, la giunta comunale, l’attuale comandante dei Vigili Urbani Sabino Parziale, il comandante dei carabinieri Costantino Cucciniello, il comandante della polizia municipale di San Potito Domenico Giannetta, il presidente del Comitato festa San Sabino D’Agostino, le vecchie amministrazioni che si sono succedute ma anche tanta gente comune che non è voluta mancare ed esprimere la vicinanza alla moglie Ena ed ai fratelli Umberto ed Enrico. Don Ranieri Picone durante l’omelia ha ricordato la figura importante che ha assunto per la cittadina atripaldese il comandante Colantuoni: “Siamo in tanti quest’oggi per dire grazie a Nino per tutto quello che ha fatto per noi e per la nostra cittadina. Ciascuno porta nel suo cuore un ricordo, un avvenimento vissuto con Nino. Ha servito la comunità cittadina secondo il suo carisma e con la sua presenza costante. Possiamo solo dire grazie a Dio per avercelo donato. Era voluto bene da tutti ed era comunemente chiamato  “l’amico della piazza”, in lui mi colpiva molto la sua fede semplice e riservata. Oggi non scompare, oggi consegna a Dio il frutto del suo lavoro”. Sono stati molti i manifesti apparsi sui muri della città e questo è la testimonianza l’importanza di Nino per Atripalda. Ed in un clima surreale Atripalda non ha voluto far mancare il suo affetto per “l’amico della piazza”.funerale-colantuoni-6funerale-colantuoni-5funerale-colantuoni-4

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 Risposte »

  1. Riposa in pace!confoglianze alla famiglia

  2. non credevo a questa notizia, un vero amico mi unisco al dolore della famiglia e a tutti gli amici, riposa in pace amico mio, gianni

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it