sabato 18 agosto 2018
Flash news:   La città piange la prematura scomparsa di Carmine Parziale, trasferita l’alzata del Pannetto di stasera in chiesa Forte scossa in Molise, avvertita anche in Irpinia “Vie dello shopping”, le Fiamme Gialle sorvegliano i saldi: 16 attività sanzionate di cui 4 ad Atripalda Serie B, l’Atripalda Volleyball ha il suo cecchino: è Nicola Salerno il nuovo opposto Questione stadio e rimborso abbonamenti, Taccone scrive Marinelli e Preziosi si complimentano con De Cesare ma bacchettano il sindaco Ciampi attraverso una nota Stanotte e domani rifacimento della segnaletica orizzontale lungo Via Appia La Calcio Avellino s.s.d. iscritta in Serie D La Green Volley riparte da Vincenzo D’Onofrio: “Impossibile dire no alla competenza della famiglia Matarazzo” Dipendente “infedele” ruba rame dall’azienda dove lavora: denunciato dai Carabinieri

Giullarte 2012, il vicepresidente regionale De Mita: “Qui per riconoscere un progetto di qualità. Una competizione nuova si apre per l’Irpinia”

Pubblicato in data: 13/9/2012 alle ore:16:25 • Categoria: Cultura, ComuneStampa Articolo

conferenza-stampa-giullarte-02
Il vicepresidente con delega al Turismo e ai Beni Culturali della giunta regionale della Campania, Giuseppe De Mita, ha partecipato questa mattina alla conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2012 di Giullarte, rassegna internazionale di artisti di strada che si svolgerà ad Atripalda dal 21 al 23 settembre prossimi.
Incardino questa iniziativa – ha dichiarato il vicepresidente De Mita – all’interno di un percorso specifico che abbiamo avviato da un anno a questa parte e che abbiamo dedicato alla provincia di Avellino, non in maniera esclusiva, ma così come abbiamo fatto per ciascuna realtà territoriale della Campania. Abbiamo cioè inteso coglierne le specificità e l’abbiamo fatto di concerto con gli enti locali. Con un obiettivo specifico: guardare alla dimensione economica del turismo. Il turismo, infatti, ha una valenza particolare, trasversale, ma quella su cui dobbiamo riflettere è la dimensione economico – produttiva a condizione che la sua organizzazione avvenga nei termini del processo produttivo. Questo comparto ha una sua dimensione economico – produttiva non solo in termini di ricchezza, ma contribuisce a farci riscoprire i luoghi, le tipicità, le comunità“.
Siamo ad un pezzo del percorso – ha continuato De Mita – Siamo alla vigilia di qualcosa di più significativo soprattutto per la provincia di Avellino. Adesso inizia una competizione nuova. Oggi è necessario puntare su aspetti distintivi, sulla qualità, in particolare sulla qualità dell’ospitalità che si riesce ad offrire. Per fare questo occorre un protagonismo territoriale. Servono interlocutori sul territorio. Oggi al Comune di Atripalda possiamo riconoscere un merito, quello di essere stati protagonisti intelligenti. Quello che chiedo a voi e a tutti coloro che possono essere interpreti di questo percorso è di aiutarci. Adesso il tratto distintivo sarà legato alla qualità della progettazione che si presenta. Più la proposta sarà ricca di eventi, ma soprattutto di servizi, più questo processo diventerà sistemico e quindi diverrà più facile riconoscerne il merito e quindi sostenerlo“.
Le idee, le specificità, la qualità dei rapporti umani, la vita di relazione – ha così concluso il vicepresidente De Mita – hanno l’esigenza di incrociare interpreti territoriali. Mi auguro che in futuro ci siano interpreti bravi come lo è stato in questa occasione il Comune di Atripalda“.
conferenza-stampa-giullarte-01

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 Risposte »

  1. Invece di pensare a quanto siamo caduti in basso, state lì con i soliti IGNOTI a spartire il bottino. In che mani siamo finiti…………………

  2. Ma quello in prima fila è il dottore Barile? Ma non era il presidente dell’EPT che portava l’irpinia in tutte le fiere del mondo?
    Facciamo due conti: se per ogni fiera internazionale, sarebbero dovuti arrivare almeno 10 turisti, la provincia di Avellino doveva contare più visitatori del Louvre

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it