Flash news:   Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania Perseguita la ex e la costringe a un rapporto sessuale: in manette stalker 35enne Partono gli avvisi per gli ambulanti morosi del giovedì e si riaccende il dibattito sul ritorno in piazza Battesimo Ginevra Lombardi, auguri Rinnovo del Forum dei Giovani di Atripalda, fissata l’assemblea per l’elezione del nuovo coordinatore. Il delegato Pesca: “ripartiamo insieme con il giusto entusiasmo”

De Angelis e Castaldo fanno volare l’Avellino. Dopo 57 anni i lupi espugnano Benevento

Pubblicato in data: 22/9/2012 alle ore:01:19 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

esultanza-goal-2Non si sa ancora come andrà a finire la stagione per i lupi di Massimo Rastelli ma il tecnico biancoverde già entra nella storia: dopo 57 anni espugnato il Santa Colomba di Benevento grazie alle reti di Gianluca De Angelis e Gigi Castaldo grazie a 2 netti calci di rigore. L’Avellino forse non esprimerà un gran gioco ma fa capire che vivrà da protagonista questo torneo e dimostrando che è una squadra che se la puo’ giocare con tutti. Mister Rastelli privo di Herrera e Millesi si affida al canonico 4-4-2, rispolverando D’Angelo in mediana al fianco di Angiulli ed inserendo Bariti sulla corsia esterna. In avanti coppia d’attacco composta dal duo De Angelis- Castaldo entrambi ex. Mentre sulla corsia di destra spazio a Catania. Difesa con Bittante, Fabbro, Giosa e Bianco. Tra i pali come sempre l’inamovibile Fumagalli.
Al 5′ Marchi converge verso l’area e calcia alle stelle. Al 9′ contropiede dell’Avellino Bariti recupera palla e serve De Angelis, il numero dieci biancoverde come un treno si incunea in area e mette un pallone al centro per Catania che non impatta di testa. 10′ cross di Catania, mani di Pedrelli l’arbitro indica il dischetto. Calcia De Angelis, la sua conclusione non è delle migliori ma l’Avellino passa in vantaggio. Al 23′ Montiel punizione a girare alta. Al 24′ Catania-De Angelis-Bariti: tiro da dimenticare. Al 25′ angolo per il Benevento, Fumagalli respinge. Mancosu con la porta vuota calcia di poco sul fondo. Al 30′ Espulso Signorini per un fallo di mano su cross di Catania, l’arbitro indica il dischetto. Castaldo non perdona e porta i lupi avanti 2-0. Un minuto dopo il Benevento sostituisce De Risio con Rinaldi. L’Avellino gioca meglio dei padroni di casa , ottima la prestazione del giovane Bariti che semina panico nella retroguardia giallorossa. Ottima anche la sinergia tra D’Angelo e Angiulli che hanno recuperato una miriade di palloni. Al 33′ il Benevento accorcia le distanze con un tiro di Pedrelli da lontano. Al 39′ cross a girare di Angiulli per De Angelis, Mancinelli presente. A 43′ Bariti entra in area dalla sinistra, De Angelis converge verso la porta. Il Benevento salva in angolo. L’Avellino chiude in vantaggio il primo tempo. 7′ Castaldo di spalle alla porta serve Catania, tiro al volo bloccato da Mancinelli. Al 9′ Bariti stoppa e calcia dalla distanza, pallone di poco al lato. Al 21′ l’Avellino inserisce Zappacosta al posto di Catania. 23′ l’Avellino sfiora la rete con una conclusione di Angiulli dalla distanza deviata in angolo. Dopo la mezz’ora in campo Pezzella e Massimo al posto di Bianco e D’Angelo. 36′ Castaldo recupera un pallone in difesa e fa partire Zappacosta che si incunea in area, Bariti in diagonale. Pallone che finisce di poco fuori. 39′ azione insistita dell’Avellino con Massimo, pallone che giunge a Zappacosta tiro da dimenticare. 42′ Bariti dalla corsia di sinistra serve De Angelis che si accentra e calcia, pallone sul fondo. L’arbitro concede sei minuti di recupero. 49′ Bittante lancia De Angelis che si libera di un avversario e calcia sul palo sinistro. Pallone di poco fuori. 51′ punizione di Montiel a girare Fumagalli sventa il pericolo in angolo. L’Avellino vince e si merita l’applauso della Curva.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it