sabato 18 agosto 2018
Flash news:   La città piange la prematura scomparsa di Carmine Parziale, trasferita l’alzata del Pannetto di stasera in chiesa Forte scossa in Molise, avvertita anche in Irpinia “Vie dello shopping”, le Fiamme Gialle sorvegliano i saldi: 16 attività sanzionate di cui 4 ad Atripalda Serie B, l’Atripalda Volleyball ha il suo cecchino: è Nicola Salerno il nuovo opposto Questione stadio e rimborso abbonamenti, Taccone scrive Marinelli e Preziosi si complimentano con De Cesare ma bacchettano il sindaco Ciampi attraverso una nota Stanotte e domani rifacimento della segnaletica orizzontale lungo Via Appia La Calcio Avellino s.s.d. iscritta in Serie D La Green Volley riparte da Vincenzo D’Onofrio: “Impossibile dire no alla competenza della famiglia Matarazzo” Dipendente “infedele” ruba rame dall’azienda dove lavora: denunciato dai Carabinieri

Giullarte 2012, stamattina convegno su eventi territoriali e sviluppo turistico sostenibile. Spagnuolo: “Valorizzazione del patrimonio culturale e sostegno al commercio, una ricetta vincente”. Fotoservizio

Pubblicato in data: 23/9/2012 alle ore:20:09 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

convegno-giullarte-23-settembreSi è svolto questa mattina, presso la sala consiliare del Municipio di Atripalda, il convegno “Gli incontri di Giullarte 2012 – Gli eventi territoriali e lo sviluppo turistico sostenibile“, che ha visto la partecipazione del sindaco di Atripalda, Paolo Spagnuolo, di Mario Calabrese, docente del Dipartimento di Management dell’Università di Roma “La Sapienza”, di Nicola Cardano, già direttore dell’Ente provinciale per il Turismo di Caserta. I lavori sono stati moderati da Santino Barile, consulente dell’Agenzia delle Nazioni Unite WTO.

Nell’introdurre i lavori della mattinata Santino Barile, consulente dell’Agenzia delle Nazioni Unite WTO, ha rimarcato il lavoro sinergico svolto per l’organizzazione dell’edizione 2012 di Giullarte che ha visto impegnati il Comune di Atripalda, la Pro loco di Atripalda e la Pro loco di Avellino con l’obiettivo di fare del festival un punto di riferimento importante sul territorio provinciale e non solo sulla strada della valorizzazione e della promozione territoriale.

Iniziative come Giullarte – ha dichiarato il primo cittadino di Atripalda, Paolo Spagnuolohanno un rilievo solo se ci si mette in ascolto del territorio. E’ quello che abbiamo provato a fare con l’edizione 2012 di questo evento. Ci siamo sostanzialmente mossi su due linee: da un lato la valorizzazione del patrimonio storico, culturale, artistico ed architettonico del nostro territorio e dall’altro lato abbiamo voluto sostenere il nostro tessuto commerciale, data anche la vocazione storica di Atripalda. Alla luce del risultato raggiunto, siamo convinti che agire secondo la logica di valorizzazione territoriale premia“.
convegno-giullarte1

A seguire l’intervento del professor Mario Calabrese che ha affrontato la tematica degli eventi di promozione territoriale sotto il versante manageriale e gestionale.
In questi processi – ha dichiarato il professore Calabrese – un ruolo attivo importante è svolto dai soggetti che sono impegnati per lo sviluppo del territorio che devono creare le condizioni di contesto perché si possano davvero valorizzare le eccellenze del territorio. E’ evidente come questi processi vivano in una condizione di competitività tra ambiti territoriali, tra sistemi locali ed è per questo che ciascun territorio debba essere visto e vissuto come un sistema vitale e vivente“.

Poi la riflessione sullo sviluppo turistico. “Oggi – ha continuato il professore Calabrese – il turismo è un fatto esperienziale, è turismo della conoscenza. Ecco perché è importante l’ascolto delle comunità perché sono così si possono cogliere i segnali che arrivano dalle comunità. Molto spesso, al contrario, gli operatori del turismo hanno la predisposizione a rispondere piuttosto che ad ascoltare“.
convegno-giullarte2

E’, poi, intervenuto il dottor Nicola Cardano che ha, tra l’altro, annunciato una prossima iniziativa che interesserà il territorio irpino con un fam trip promosso da Enit con la partecipazione dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania che vedrà la presenza di numerosi operatori turistici provenienti dal Brasile.

Gli eventi – ha dichiarato Cardano – e Giullarte è tra questi, che richiamano un numero così elevato di persone rappresentano in sé un fatto positivo, anche in termini sociali e culturali. Sotto il profilo turistico, in premessa vanno capite le potenzialità di un territorio su cui innestare un processo di sviluppo che faccia del turismo un fattore economico. Quest’area dell’Irpinia ha indubbiamente delle peculiarità che possono dialogare in maniera armonica con l’offerta turistica complessiva della Campania. Questo processo, però, va sostenuto grazie ad azioni di promozione e di marketing adeguate. Diventa, inoltre, prioritario innestare forme di sinergia tra le istituzioni ed il mondo dei privati proprio con l’obiettivo di dare dimensione economica a questi processi“.
convegno-giullarte3

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 Risposte »

  1. GIULLARI del Re!
    QUATTRO NANI E DUE BALLERINE, PEGGIO DELLE FESTE LAZIO GATE, POLVERINI VOI!
    MA CHE VOLETE GIUSTIFICARE!

  2. PAROLE MOLTE , MA DI CAPITALI CHE VENGONO AD INVESTIRE IN QUESTA TERRA NON SE NE VEDONO ! MA QUESTI VERAMENTE CREDONO CHE L’ANDAZZO CONTINUI ALL’INFINITO ???? SIGNORI DATEVI UNA SVEGLIATA , L’ASSISTENZIALISMO ORMAI è MORTO ! PARLANO DI COMMERCIO ???? MA FATEMI IL PIACERE ………………..

  3. CERCATE DI INTERESSARVI DELLE COSE PIU’ URGENTI PER IL TERRITORIO, CONTROLLI E SICUREZZA DELLO STESSO, CI SONO STRADE A RISCHIO, NON ESISTONO CONTROLLI, I VIGILI E’ UN DISCORSO ANCORA DI LIBRO CHIUSO, ESISTONO SOLO IL GIOVEDI AL MERCATO A RISCUOTERE QUELLE PARCELLE DEI POCHI CHE PAGANO, PERCHE I MERCATARI PARECCHI SONO EVASORI DA ANNI E DATEVI DA FARE PERCHE’ I SOLDI SO FINITI.
    ED E’ FINITA A ZIZZINELLA, FATE LE COSE PIU URGENTI E NECESSARIE PE LA CITTADINANZA E NON 15 GIORNI DI FESTEGGIAMENTI, TRA SAN SABINO, FESTA DEI BAMBINI E GIULLARTE, MA NON VI SENBRA UN POCO TROPPO….NE ABBIAMO PIENE LE TASCHE PER ESSERE CORRETTI NEL LINGUAGGIO.

  4. ma in qst paese nn sapete altro ke criticare????ma perkè il vecchio sindaco ha fatto qualcosa in tutti qst anni???siamo all inizio di qst percorso e sinceramente sono kontenta ke qualcuno organizza qst manifestazioni per il nostro paese…la gente ha tanti problemi nelle proprie case e passare delle ore spensierate come quelle trascorse hanno reso un pò almeno per un pò tutti più allegri…me compresa…date fiducia…

  5. eventi territoriali: come ti faccio diventare mio nipote vice presidente! sviluppo sostenibile: quello dei miei amici in previsione delle prossime elezioni ed è sostenibile lo sviluppo del mio c/c

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it