Flash news:   Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania Perseguita la ex e la costringe a un rapporto sessuale: in manette stalker 35enne Partono gli avvisi per gli ambulanti morosi del giovedì e si riaccende il dibattito sul ritorno in piazza Battesimo Ginevra Lombardi, auguri Rinnovo del Forum dei Giovani di Atripalda, fissata l’assemblea per l’elezione del nuovo coordinatore. Il delegato Pesca: “ripartiamo insieme con il giusto entusiasmo”

Consiglio comunale fiume sui Regolamenti ieri sera non senza momenti di forte tensione. Fotoservizio e Videoservizio

Pubblicato in data: 28/9/2012 alle ore:10:20 • Categoria: Politica, Video intervisteStampa Articolo

consiglio-comunale-27-settembreL’Amministrazione Spagnuolo in campo contro gli affittuari morosi di immobili comunali affidati in locazione tra cui quelli a contrada Alvanite. Ad annunciare l’azione che ha portato il recupero per le casse comunali di 70mila euro per il 2009 e 90mila euro per il 2011 è l’assessore all’Ambiente, Antonio Prezioso ieri sera in Consiglio comunale.
Gli importi ed i dati degli affittuari morosi – ha spiegato Prezioso in aula – sono stati inviati ad Equitalia per procedere al recupero“.
consiglio-comunale-27-settembre-spagnuolo-sindacoNella lunga seduta di ieri sera, il parlamentino cittadino, non senza momenti di forte tensione, ha proceduto all’approvazione di numerosi punti all’ordine del giorno tra i quali il Regolamento per la disciplina della videosorveglianza sul territorio comunale, la nomina dei rappresentanti consiliari nel comitato di gestione della Dogana dei Grani (eletti per la maggioranza Lello Barbarisi e per la minoranza Vincenzo Moschella), la discussione sugli emendamenti presentati dal Pdl alle linee programmatiche di mandato del sindaco Spagnuolo, Regolamento per l’accesso alle prestazioni socio-sanitarie, Agenda digitale locale ed ancora Regolamento sul procedimento amministrativo e Regolamento per il diritto di accesso agli atti amministrativi.
consiglio-comunale-27-settembre-prezioso-tucciaProprio su quest’ultimo punto le minoranze, tra le quali il Psi con Ulderico Pacia, temevano in un primo momento il tentativo della maggioranza di voler mettere un bavaglio alle minoranze.
consiglio-comunale-27-settembre-sciosciaMa alla fine non è così – ha assicurato il delegato al bilancio Mimmo Landi – è solo per consentire agli uffici comunali di poter lavorare serenamente“.
Sia il Pdl, con il consigliere Strumolo, che il socialista Pacia si sono lamentati con il primo cittadino che non avrebbe consentito un approfondito esame degli atti deliberativi di Consiglio avendoli messi a disposizione solo 24 ore prima della riunione. Da qui la richiesta che vengano messi a disposizione dei consiglieri con congruo anticipo.
consiglio-comunale-27-settembre-aquino-paciaIn apertura di seduta botta e risposta trai due esponenti socialisti: l’assessore Dimitri Musto ed il consigliere Ulderico Pacia, ormai ai ferri corti per la scelta del primo di continuare a sostenere la maggioranza e di non aver seguito il partito passando all’opposizione. “Il Psi non prevede l’espulsione ed io resto saldamente iscritto nel partito nel quale milito da 15 anni” ha replicato Musto all’intervento di Pacia che aveva comunicato al consiglio che sia la sezione cittadina del Psi che la Federazione provinciale avevano invece proceduto ad espellerlo e che “a questi provvedimenti se non fai ricorso alla commissione di garanzia, sei fuori“.
consiglio-comunale-27-settembre-barbarisiSull’approvazione del verbale della seduta precedente, La Sala protesta: “non sono stato messo in condizione di partecipare al consiglio comunale del 31 luglio. Ci vuole maggiore rispetto per le opposizioni. Per me l’approvazione del bilancio è illegittima“.
Ma il sindaco Spagnuolo assicura: “La data del consiglio non è stata scelta in funzione della sua assenza e non ci sono profili di illegittimità“.
consiglio-comunale-27-settembre-gruppo-pdlIl gruppo consiliare del Pdl invece, sugli emendamenti alle linee programmatiche del sindaco (su Puc, lavori pubblici, centro Pmi, Alvanite, Pineta Sessa ed altre proposte), incassano più volte il “sì” della maggioranza, mentre preannunciano per domani mattina una conferenza stampa presso la sezione in via Fiume.
consiglio-comunale-27-settembre-la-salaIl consiglio comunale all’unanimità, su proposta del consigliere Lello La Sala, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno di solidarietà all’avvocato Gerardo Marotta dell’Istituto studi filosofici e di disponibilità ad ospitare i libri dell’istituto presso la biblioteca comunale. Sempre il consigliere di “Piazza Grande” evidenzia il mancato aggiornamento del sito internet del comune “è il peggior sito d’Italia che non fa informazione” soprattutto nella pubblicazione degli atti amministrativi nella sezione albo pretorio online.
In chiusura di seduta non è mancato uno scontro su Giullarte con lo sfogo del consgliere delagto al Marketing Flavio Pascarosa: “Maledico il giorno in cui abbimo ottenuto il finanziamento visto le tante polemiche e veleni. Sarà rendicontato fino all’ultimo euro visto che non abbiamo da temere niente da nessuno“. A stuzzicarlo gli interventi precedenti di Pacia e La Sala.
Botta e risposta anche tra La Sala e Mimmo Landi: alle accuse di La Sala sulla variazione in bilancio Landi risponde: “sono tricche tracche le tue accuse“, mentre La Sala replica: “Ho sentito solo fetecchie stasera“.
L’aula esprime anche solidarietà a Pascarosa per un aggressioen verbale subita per l’organizzazione del festival internazionale di artisti di strada.
Il sindaco Spagnuolo :”si è trattato però di un episodio isolato“.
Altro scontro sul contezioso: il Pdl con Vincenzo Moschella aveva presentato un’interrogazione sulla nomina di due giovani avvocati atripaldesi per dieci cause dello stesso argomento legale, accusando che erano stati preferiti ad altri perchè vicini al sindaco Spagnuolo e all’avvocato Pascarosa e che invece si sarebbe potuto risparmiare conferendo un unico incarico ad un solo avvocato, procedendo così alla riunione. Ma entrambi gli amministratori in aula hanno respinto al mittente le accuse, assicurando che la parcelle applicate sono le più basse, in base al regolamento, e che il comune così ha risparmiato ed inoltre si avvarrà di dell’ausilio di due giovani professionisti.

[flv width=”250″ height=”200″ image=”http://www.atripaldanews.it/video/consiglio comunale atripalda.jpg”]http://www.atripaldanews.it/video/consiglio comunale atripalda.flv[/flv]

consiglio-comunale-27-settembre-2

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

10 Risposte »

  1. Visto che parlate di morosi, FATE PAGARE TUTTI I FURBI CHE NON HANNO PAGATO LA MENSA, di sicuro saranno altri soldi che entreranno nelle casse!

  2. Se volete fare i consiglieri fatelo almeno bene…

  3. Professore la cosa che non ha fatto notare e” che nel programma elettorale di questa maggioranza erano riportati tra i punti fondamentali il rifacimento del sito del comune e l”accorpamento di informa giovani con la biblioteca. Ma si Sa i programmi sono validi solo per il periodo elettorale, e poi per farlo funzionare ed aggiornarlo quando ci costerebbe ?

  4. PER CHI NON PAGA O EVADE TRIBUTI BISOGNEREBBE METTERE AFFISSO I NOMI IN PUBBLICO !

  5. LEGGO A PARTE che non funziona la pubblica illuminazione, quindi vuol dire che avremmo detratto dal canone di manutenzione gli importi alla ditta che ne cura l’affidamento, per i mesi in cui non ha funzionato??? vero Prezioso? se così non fosse vuol dire che siete distratti o c’è distrazione?

  6. voi parlate di morosi, ma se ad atripalda regna l’abusivismo e voi ve ne venite che l’amministrazione spagnuolo combattera’ i morosi.=MA FACITIMI O FAVORE=

  7. L’assessore Prezioso sembra aver intrapreso una crociata nei confronti di cittadini morosi in particolare quelli di Alvanite. Fiato alle trombe e spazio sulla stampa per annunciare, sentite un po’, 160mila € dal 2009 al 2011. L’iniziativa in se non è certamente censurabile ma francamente appare stomachevole quando si colpevolizzano cittadini a proposito del debito complessivo del Comune che assomma a decine di milioni di euro. Il recupero delle morosità è sempre avvenuto attraverso le società di riscossione, la GEA prima Equitalia oggi. I morosi, con tutte le loro storie di disagio non possono sfuggire, sono iscritti a ruolo. Sfuggono invece tante altre categorie che l’ardimentoso crociato, sicuramente dal comportamento esemplare nei confronti del fisco, sembra ignorare. Allora è necessario ricordargli che appena dopo l’insediamento della Giunta il delegato al bilancio affermò che vi erano 450mila € divenuti inesigibili, ebbene di grazia, il prode croceuncinato può dirci le categorie che dovevano questi soldi che il Comune non vedrà mai? Mi rendo conto che si tratta di dati sensibili ma parliamo di categorie: suvvia che timore c’è. Non ci venga a dire che allora lui non amministrava, perché nessuno lo ricorda da consigliere per qualche sua particolare battaglia sul tema. Gli esempi grossi potrebbero essere tanti: ci riserviamo di farli. Ma per maggiore comprensione qualcuno piccino, piccino, va fatto. Il comune com’è consuetudine patrocina diversi eventi tra cui la festa del Santo patrono, per quindici giorni 14 striscioni di sponsor sono rimasti esposti in bella evidenza in p.zza Umberto I, tolti i due giorni della festa per i restanti quanti soldi sono entrati nelle casse comunali? Dovrebbero essere parecchi se si commisurano alla visibilità, il cons. Pascarosa ha quantificato 80.000 presenze solo per i tre giorni di Giullarte. Ma si sa questi sono commercianti e i commercianti vanno aiutati, o no? Lo stesso discorso va fatto per le luminarie, in occasione della festa di S. Antonio restarono per un mese e mezzo, quelle riguardanti la festa di S. Sabino sono ancora in bella mostra, alcuni marciapiedi della città sono in parte impraticabili per via degli esercizi commerciali e godono di abbattimenti della TOSAP solo perché di notte tolgono le suppellettili e restano gli sbarramenti. Anche in piccoli casi come questi è possibile sapere quanto ha incassato il Comune? Allora cerchiamo di parlare alla testa e non alla pancia dei cittadini, perché qualsiasi comunità si governa con il buonsenso e non con le crociate. Chiedo scusa al direttore per la lunghezza di questa riflessione ma andava fatta, le cifre dell’evasione in generale non sono nemmeno paragonabili e nella maggior parte nemmeno esigibili, quelle della morosità son … amari per chi si trova già in uno stato di sofferenza. Per una legge di natura è più facile vincere contro chi è debilitato. Purtroppo! Almeno ci dica le cifre dell’evasione o significa chiedere troppo.

  8. Una profondità di pensiero notevole quella dell’Assessore alle Politiche Sociali. Il Psi non espelle ma cancella, dichiara nell’intervista. Lapalise, Lapalisse, che hai combinato! Con il piglio e l’acutezza del teorico sostiene: il PSI è un partito di lotta e di governo. Su due consiglieri uno di qua e uno di la. Sull’argomento riguardante l’accesso agli atti, il consigliere socialista che è di là ha dichiarato che il provvedimento presentato non cambia niente per i Consiglieri comunali e pertanto lo ha votato anche lui. Ha ragione, infatti, cambia tutto solo per i cittadini. Se un cittadino vuol conoscere il contenuto di un atto, deve dimostrare (a chi?) di avere un diretto e personale interesse per atti che sono pubblici, altrimenti nisba. Sindaco nel prossimo ordine del giorno inserisca l’abolizione dell’Albo Pretorio così si sentirà più tranquillo, non si sa mai, vuoi vedere che il cittadino curioso che vuol conoscere con cognizione di causa, nel rispetto della privacy, le pubbliche questioni si rivolge a un consigliere e aggira l’ostacolo? Che volete farci “…La casta è casta e va , si, rispettata…”, ma cari signori la poesia prosegue e i versi successivi sono di una chiarezza esemplare.

  9. Giggino ma come sei finito in questo covo di vipere ed arrivisti sociali! La politica non sanno neppure che cos’èèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè

  10. Non sono da’ccordo che il consigliere Lello Barbarisi ha avuto il doppio incarico: prima la publica istruzione è poi la dogana.
    Anche Vincenzo Moscella ha avuto questo in carico dellla gestione della dogana: non ti basta che hai avuto tuo padre Giusseppe che hai messo in commissione edilizia? è proprio vero la politica si fa per interessi ciao

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it