Flash news:   Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania Perseguita la ex e la costringe a un rapporto sessuale: in manette stalker 35enne Partono gli avvisi per gli ambulanti morosi del giovedì e si riaccende il dibattito sul ritorno in piazza Battesimo Ginevra Lombardi, auguri Rinnovo del Forum dei Giovani di Atripalda, fissata l’assemblea per l’elezione del nuovo coordinatore. Il delegato Pesca: “ripartiamo insieme con il giusto entusiasmo”

Giullarte 2012, lettera aperta di Manlio Berardino

Pubblicato in data: 29/9/2012 alle ore:21:18 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

giullarte-2012-1Lettera aperta e/o osservazione
Abbiamo letto con interesse misto ad un pizzico di delusione le argomentazioni dall’ Avv. F. Pascarosa affidate a vari organi di stampa in ordine alle accuse di “parentopoli” rivoltegli per l’incarico di coordinatore tecnico-scientifico di Giullarte 2012 affidato dalla Giunta Municipale al Dott. Santino Barile, suo stretto congiunto.
Non siamo rimasti sorpresi dal tentativo operato, da esperto e navigato professionista quale è l’Avv. Pascarosa, di ribaltare con “nonchalance” le critiche ricevute e di far passare con sottile naturalezza il messaggio che suo cugino fosse l’unico titolato a ricoprire quel ruolo. Evidentemente innamorato della propria immagine e “arciconvinto” di operare nel giusto, ha omesso di pensare che, in casi del genere, ci sono da rispettare anche e sopratutto ragioni di opportunità e di etica politica. A nostro personale e modestissimo avviso, anche il dott. Barile ha sbagliato a farsi nominare e ad accettare l’incarico. Il dott. Santino Barile, la cui alta professionalità non è in discussione – tra gli altri incarichi ha ricoperto con prestigio per lungo tempo la Presidenza provinciale dell’E.P.T – non ci risulta che si sia particolarmente speso per patrocinare eventi di alto profilo socio-culturale per la propria comunità. Il patrocinio dell’evento musicale i “Luoghi della musica” non fa testo in quanto gli alti meriti conquistati dall’Associazione musicale A. Toscanini fanno sì che l’evento in ogni caso troverebbe adeguati sponsor. Non sarà stata la partecipazione a questo evento, che in fondo, si è rivelata piu’ sagra paesana che evento culturale, a procurargli ulteriori benefici e meriti scientifici.

Atripalda, 25 settembre 2012                                    Manlio Berardino

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 votes, average: 3,71 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

9 Risposte »

  1. Ben detto !

  2. Egr. sig. Berardino,
    visto e considerato che nelle sue riflessioni “mi tira per la giacca”, mi consenta di farla ulteriormente riflettere su alcuni aspetti che forse di “prima facie” le saranno sfuggiti. I motivi di opportunità legati alla nomina del sottoscritto li lascio a chi li ha compiuti, e tra questi sicuramente non rientra nè la Giunta, nè alcun Consigliere delegato, come lei erroneamente ribadisce., bensì organismi comunali amministrativi a ciò per Legge delegati. In questo caso non posso essere arbitro e mai lo farei del ” suo personale e modestissimo avviso”, ma quello che non le consento è di diffondere , quanto al sottoscritto, notizie sbagliate, inesatte e fuorvianti circa la carriera professionale di chi le scrive. Ma di quali ” Luoghi della Musica” vaneggia ? Mi sono solo “particolarmente speso” , in qualità di team leader per una manifestazione da 4 soldi che si chiama ” Musica in Irpinia” – Rassegna Internazionale di Orchestre in Irpinia con 28 edizioni consecutive e risonanza europea. Il mio cv è agli atti della Amm.ne Comumale, e la invito a documentarsi. .Della rassegna atripaldese a valenza provinciale ” I Luoghi della Musica” valorosamente organizzata dalla splendida M° Antonella De Vinco, sono solo un convinto sostenitore e divulgatore.. Infine quella che lei chiama “sagra di paese” risullta tra le kermesse regionali a più alta valenza artistico-settoriale , e che le piaccia o meno è risultata nelle primissime posizioni dell’apposita graduatoria regionale.
    Per sua tranquillità a “posteriori” le comunico che dalle pagine di questo quotidiano on-line, ho già dichiarato di non voler più occuparmi di alcuna manifestazione che si terrà nel territorio comunale.
    Distiti saluti
    dott. Santino Barile

  3. SIG. MANLIO, COSì LEI NON RISOLVE UN BEL NIENTE E INFASTIDISCE I LETTORI! SCRIVA UNA LETTERA PER TUTTI I PROBLEMI E LA FACCIA FINITA!

  4. Veremente, molti si chiedono anche perchè sia stato presidente dell’EPT. In ogni caso vorrei dire: “chi è senza paccato scagli la prima pietra”. Il dott. Barile non sarebbe nè il primo nè l’ultimo raccomando…ad Atripada ci sono intere famiglie raccomandate che sono state sistemate in enti, aziende, banche, cooperative…suvvia ora, non facciamo i precisini.
    QUi il danno, ammesso che danno sia, è limitato a tre giorni di festa, in altri luoghi il danno è perpetrato fino all’età pensionabile.

  5. dott.Berardino anche Lei in passato è stato assessore comunale e anche allora il suo operato non è stato tanto distante da quello che oggi i Democratici Cristiani, suoi amici piu’ che intimi, fanno. Anche Lei ha operato con il metro parentelare!!

  6. MA COSTUI A NOME DI CHI PARLA DI QUEI 4 INCIUCIONI CHE STANNO SEMPRE IN PIAZZA???????

  7. Anche io sono d’accordo per quello che ha detto Manlio Berardino, non bisogna mettere i parenti per fare giullarte. Mi meraviglio del consigliere Pascarosa, ho grande rispetto per l’avvocato, pero’ scrivo quello che penso ciao

  8. Gli anticicloni dell’ultima estate torrida, e l’audia di Caronte hanno fatto riapparire in questo ultimo periodo per la piazza e sui giornali locali un orfano della politica della prima repubblica, che insieme ad ugule della piazza piccona tutto quello che oggi Atripalda riesce ad offrire. Certo che ci sarebbe tanto da picconare su quello che lo circonda e su quello che lui ha creato in quanto il grande “picconatore ” è stato un Amministratore Comunale fino alla fine degli anni 80. Ascolti un consiglio: Faccia come tanti vecchi amministratori della vecchia guardia democristiana si rintani, e ogni tanto faccia “il mia culpa”. Chissà se riuscirà almeno ad avere un indugenza plenaria.

  9. Si parla di clientelismo e lo fa Manlio Berardino (nientemeno). Parla anchen di stretti congiunti che hanno avuto vantaggi. Lei signor Berardino, visto che ad Atripalda ci conosciamo, è sicuro che può parlare e non ha chiesto o ricevuto favori clientelari?

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it