sabato 25 novembre 2017
Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Assolto l’uomo accusato di lesioni alla centralinista dell’Ufficio tecnico

Pubblicato in data: 18/10/2012 alle ore:14:21 • Categoria: Cronaca, ComuneStampa Articolo

municipio-porte-aperteSi è svolta, ieri, davanti al Tribunale di Avellino, in composizione monocratica, giudice Sergio Ceraso, l’udienza di discussione che vedeva alla sbarra, C.A.R., trentaquattrenne di Atripalda, imputato di violenza, minacce, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. I fatti che hanno visto comparire l’uomo davanti al Tribunale, risalgono a tre anni fa, allorchè nel 2009, l’accusato, dovendo recarsi nella circostanza presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Atripalda, veniva bloccato all’ingresso dello stesso dalla centralinista che gli faceva notare che l’ufficio era chiuso al pubblico.
La reazione dell’uomo, secondo l’accusa, sarebbe stata spropositata, culminata con l’aggressione della dipendente comunale addetta allo smistamento dell’ utenza alla quale furono provocate delle lesioni. Per tali motivi, C.A.R. fu rinviato a giudizio con le gravi accuse contestategli.
Ieri, all’ esito dell’ istruttoria dibattimentale, la difesa, rappresentata in aula dall’avvocato Angelo Polcaro dello studio legale Schettino, ha dimostrato l’insussistenza dei fatti. Il  difensore dell’uomo è riuscito a provare che nessuna azione violenta e minacciosa fu attuata in quell’ occasione nei confronti della centralinista del Comune della valle del Sabato.
Pertanto, il Tribunale, accogliendo le argomentazioni addotte dalla difesa, ha mandato assolto l’imputato per non aver commesso il fatto.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it