Flash news:   Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Partiti i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo Compleanno Ilaria Festa – auguri dalla famiglia

Pallavolo, tre punti per rimanere in vetta: la Sidigas ci prova contro Molfetta

Pubblicato in data: 20/10/2012 alle ore:19:41 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

scuola-sidigasPoche ore al match. Siamo alla rifinitura. Battute e ricezioni per provare a tramutare in campo le strategie per contrastare l’avversario studiato al videotape. Tutto pronto per Atripalda – Molfetta. In casa Sidigas si registra ancora qualche acciacco in rosa. Per questo motivo la panchina si allunga: sarà in rosa il martello Antonio Spina, cresciuto nelle giovanili, con esperienze in B1 ad Atripalda lo scorso anno militante in serie C. Sul piano mentale il morale della truppa è alto. La voglia di vittoria è emersa anche nella conferenza stampa della vigilia. Contro i biancorossi sia il pugliese doc mister Totire che il libero Cortina – guardiano della ricezione irpina ed ex di turno – hanno proclamato l’impegno al successo. I biancorossi, dopo la finale Play off persa contro Castellana Grotte, si collocano anche quest’anno fra le squadre più ambiziose del torneo. Confermati Giglioli e Del Vecchio è arrivato da Isernia al palleggio Davide Saitta. Schiacciatore con licenza d’opposto – in attesa di poter impiegare Van Dijk – è Michele Morelli, scuola Trento, arrivato da Loreto insieme al palleggiatore Gianpio Aprea. Al centro insieme a Giglioli ci sono l’esperienza del capitano Alessandro Giosa, alla sua quindicesima stagione consecutiva in Serie A e il giovane Andrea Mattei, Campione Europeo juniores insieme a Marco Izzo. In posto 4 troviamo Andrea Ippolito, romano ex Reggio Emilia, insieme a Francesco Del Vecchio ed al nazionale belga Matthijs Verhanemann, classe ‘88 ex Ravenna. Libero della squadra è il salentino Marco Rizzo, l’anno scorso in A2 con Genova insieme al molfettese Andrea Antonàci. Età media di 25 anni, i biancorossi sono allenati da Juan Manuel Cichello, vice di Julio Velasco nella nazionale iraniana di pallavolo maschile. La Sidigas attende il calore del suo pubblico per continuare a volare in vetta alla classifica. La visita alla vigilia del match nella scuola media statale “Raffaele Masi” di capitan Scappaticcio e dell’opposto Cazzaniga ha suscitato grande entusiasmo, lo stesso che la società si augura di ritrovare ora sugli spalti del Paladelmauro. Fischio d’inizio alle 18.00.
(Foto) I giocatori della Sidigas tra alunni e docenti, accompagnati dalla responsabile rapporti con le scuole Serena Ricciarelli e il direttore sportivo Clemente Pesa.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it