Flash news:   Si aprono due voragini in via Aversa e via provinciale Cerzete: strade transennate e chiuse al traffico. FOTO Riqualificazione del fiume Sabato, “Noi Atripalda” denuncia: “la copertura della recinzione ostruisce la visibilità degli automobilisti” Il Comitato Appia incalza l’Amministrazione di Geppino Spagnuolo sulle problematiche del quartiere. FOTO Debutto internazionale a Cracovia per la XXVI Edizione de “I Luoghi della Musica” Auguri ai promessi sposi Antonio Paolantonio e Martina Labruna Reati ambientali, il Gip convalida il sequestro di un centro ecologico di rottamazione ad Atripalda Scontro in Consiglio sulla presunta incompatibilità dell’assessore Stefania Urciuoli che assicura: “non c’è”. FOTO Stasera in Consiglio comunale approda il Rendiconto 2017. Al centro del dibattito il caso dell’assessore Urciuoli Autovelox sulla Variante, postazione attiva da sabato 16 Giugno Prodotti pericolosi venduti in un negozio cinese di Atripalda, sequestrati 500mila oggetti

Karate, ad Atripalda il I raduno degli Agonisti Campania organizzato da Asd Raion e Fesik

Pubblicato in data: 27/10/2012 alle ore:11:37 • Categoria: Sport, karateStampa Articolo

raion-fesik-campaniaSi è svolto in settimana ad Atripalda il 1° raduno CAR (centro agonistico regionale) del Comitato regionale Fesik – Campania in collaborazione con l’a.s.d. Raion di Manocalzati diretta dai maestri Gaita Raffaele e Natalino Luciano.

Il raduno CAR è uno degli appuntamenti riservati agli atleti agonisti del karate nell’ambito della programmazione del Comitato regionale Fesik-Campania, considerato anche un incontro di valutazione dei migliori karateki della regione.

La commissione CAR ha convocato circa una ventina di atleti per la specialità Kata e una trentina di atleti per il kumite.
Gli atleti, divisi per specialità si sono sottoposti agli allenamenti svolti dai maestri Giovanni Giordano, Nestore Miceli e Roberto Cozzolino.

Subito dopo il saluto iniziale si è tenuta una sessione di riscaldamento nella quale i gruppi hanno lavorato insieme e in piena sintonia, successivamente si è diviso il gruppo del kumite da quello del kata, consentendo così di svolgere degli allenamenti più efficaci e intensi.

Il gruppo del kata è stato affidato al maestro Giovanni Giordano, il quale ha approntato la lezione sullo studio della respirazione e della contrazione addominale che devono coadiuvare ogni tecnica, caratterizzando quella risolutiva mediante il KIAI generalmente espresso in due momenti dell’esecuzione dei kata. La respirazione deve essere controllata e deve essere sempre in perfetta sintonia con ogni movimento del Kata. La respirazione corretta è fondamentale nel Karate.

Il gruppo del kumite diretto dai maestri Nestore Miceli e Roberto Cozzolino ha lavorato sul “tempo del kumite”, considerato come la sensibilità di intuire il momento in cui l’avversario si trova in uno stato di squilibrio sia mentale che fisico. Ha studiato la “Distanza” intesa come Distanza reale fra gli avversari, giusta distanza per portare la propria tecnica.

Il gruppo del kumite ha inoltre affrontato lo studio di alcune strategie di gara riguardanti:
– un attacco diretto prima che l’avversario metta in atto la sua strategia (sen – se no sen);
– un attacco nell’esatto momento in cui l’avversario dia segno di eseguire un proprio attacco,il cd.anticipo dell’avversario (se no sen);
– attaccare utilizzando una combinazione di tecniche;
– un attacco dopo la difesa, uscendo dalla guardia dell’avversario portando un contrattacco (go no sen);

Il prossimo appuntamento è fissato per il giorno 4 Novembre sempre in provincia di Avellino

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it