Flash news:   “L’aggregazione sociale è ancora possibile?”: venerdì dibattito pubblico Gestione Sprar, accolto il ricorso in autotutela della Misericordia. Il presidente Vincenzo Aquino: “motivo di soddisfazione, puntiamo a favorire un’effettiva integrazione dei migranti” Si vivono momenti di apprensione per la scomparsa di Francesco Pio Graziani: “La squadra ha saputo reagire” Seconda vittoria consecutiva per la Calcio Avellino Ssd Gran finale questa sera nel centro storico per la XIXesima edizione di “Giullarte” Atripalda di nuovo al centro di un caso di allontanamento, “Chi l’ha Visto?” sulle tracce di Francesco Pio Stasera “la Festa dei Folli” a Giullarte, ieri il taglio del nastro. FOTO Festeggiamenti San Sabino, in migliaia al concerto di Masini. Tantissimi fedeli alla messa e processione per il Patrono. FOTO “La Bodeguita de Ana” recensita da il Giornale

Derby amaro per l’Avellino a Nocera: sconfitta per 1 a 0. Decisiva la rete dell’ex Evacuo

Pubblicato in data: 10/11/2012 alle ore:15:34 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

tifosiUn brutto Avellino esce sconfitto da Nocera perdendo la possibilità di avvicinarsi al primato. A decidere è un goal dell’ex Felice Evacuo. A Nocera contro la formazione allenata dall’ex Gaetano Auteri, Millesi e compagni non pervenuti. Una sconfitta che brucia perché maturata contro un avversario di spessore, uno stop che non permette ai lupi di fare il cosiddetto salto di qualità. Uno stop che deve far riflettere, I biancoverdi non sono praticamente scesi in campo a parte qualche lampo di De Angelis che si è divorato tre facili occasioni da rete. Dalla contesa si salvano veramente in pochi. Eppure alla viglia del match i propositi erano altri. Ci si aspettava un Avellino diverso, una squadra che lottasse a testa alta su ogni pallone ed invece si è vista una formazione senza mordente. Castaldo solamente la brutta copia del giocatore ammirato nelle precedenti uscite, Bittante e Bianco hanno sbagliato anche le cose più semplici. Una sconfitta difficile da digerire alla vigilia di altri due banchi di prova importanti contro Gubbio e Latina. Gli unici a vincere, gli unici a portare a casa i tre punti sono stati i tifosi. Una prova maiuscola sugli spalti, un grande senso di attaccamento alla maglia così come era successo a Frosinone. Sono arrivati in tanti hanno sostenuto la squadra, non facendo giustamente, mancare anche il loro disappunto, in qualche frangente dell’incontro e nel finale del match per uno spettacolo che di certo non è piaciuto. Rastelli decide di affidarsi ancora una volta al 4-3-1-2. Il tecnico partenopeo è privo di Pezzella che dovrà scontare due turni di squalifica, il terzino ex Juve Stabia espulso contro il Sorrento sarà sostituito da Bianco. A completare il pacchetto arretrato davanti a Fumagalli Bittante, Fabbro, Giosa. In mediana D’Angelo, Angiulli e Millesi. In avanti Catania alle spalle del duo Castaldo-De Angelis. Auteri recupera sia Negro che Schetter, ma in campo va solo il primo che affianca davanti Evacuo e Mazzeo. Questa la crona ca della gara: al 2’ Corapi calcia di controbalzo dal limite pallone di poco oltre la traversa. Nocerina subito al tiro. Al 5’ arriva la risposta dell’Avellino, colpo di testa di Crescenzi sbagliato ne approfitta De Angelis che si incunea in area, ma a tu per tu con Aldegani manda clamorosamente al lato. Ritmi della gara alti in questi primi minuti. All’8 Negro si avvicina all’area palla a piede e calcia a botta sicura, tiro che si stampa sulla traversa. Brivido per l’Avellino. 11’ Negro serve Evacuo che si smarca e tira in diagonale, pallone che lambisce il palo. 12’ punizione dai 15 metri per l’Avellino, sulla palla De Angelis tiro a girare smorzato dalla barriera. 16’ Evacuo si libera di Giosa e al limite dell’area calcia a rete, pallone di poco fuori. 24’ Garufo calcia dal limite, Giosa devia la palla che finisce sui piedi di Evacuo che da due passi mette in rete. L’attaccante non esulta per rispetto verso i suoi ex tifosi. 27’ errore della retroguardia biancoverde, Mazzeo mette in mezzo Evacuo con la mano deposita in rete. L’arbitro Ghersini a pochi metri convalida il gol ma dopo un consulto con l’assistente torna sui suoi passi. Il centravanti rossonero viene ammonito. 32’ ci prova Millesi dopo aver recuperato un pallone al limite dell’area rossonera, tiro sul fondo. Al 39’ l’Avellino va vicino al pari, bella triangolazione De Angelis-Catania-De Angelis, tiro d’esterno dell’attaccante che lambisce il palo. Al 40’ Negro si smarca e calcia dal limite Nocerina ancora pericolosa. Nella prima frazione biancoverdi pericolosi solamente con De Angelis, molto meglio la Nocerina che sfrutta la velocità di Corapi, Mazzeo e Negro. Al 10’ Negro serve in area Mazzeo, sponda per l’accorrente De Liguori, tiro di poco alto sopra l’incrocio. 12’ l’Avellino va vicino al pari , D’Angelo recupera palla innesca De Angelis che si invola in area e calcia di diagonale, pallone che finisce di poco al lato. Ancora un’occasione d’oro per la punta che si divora il pari. Egoista l’ex stabiese, al centro dell’area erano ben appostati Angiulli e Castaldo. Al 17’ Bariti subentra a D’Angelo per un Avellino maggiormente offensivo. I lupi passano al 4-2-4. Al 20’ Rastelli richiama Giosa in panchina per infortunio al suo posto Izzo. Al 28’ Rastelli manda nella mischia Biancolino, il ‘Pitone’ sostituisce De Angelis. Adesso i biancoverdi schierano il doppio centravanti. 33’ sponda di Castaldo per Catania anticipato da Aldegani in uscita. Al 35’ Bariti converge verso l’area e calcia in porta, tiro bloccato senza problemi da Aldegani. Al 37’ ci prova Merino in rovesciata, Fumagalli risponde presente. Al 41’ Bianco spreca malamente una punizione dai 20 metri. Al 42’ su un’azione insistita dell’Avellino Catania si alza la sfera e tira, il numero uno rossonero risponde presente. Brutta prestazione dei biancoverdi che escluso qualche lampo di De Angelis non riescono ad impensierire la difesa di casa.

NOCERINA (4-3-3): Aldegani; Baldan, Crescenzi, Chiosa, Garufo; Corapi, Bruno, De Liguori (44′ De Franco); Negro (27′ st Merino), Evacuo (47′ st Schetter), Mazzeo A disp.: Russo G.; Russo N., Giuliatto, Sabatino. All.:Auteri
AVELLINO (4-3-1-2): Fumagalli; Bittante, Fabbro, Giosa(20′ st Izzo), Bianco; D’Angelo (17′ st Bariti), Angiulli, Millesi; Catania, De Angelis (28′ st Biancolino), Castaldo A disp.: Di Masi, Zappacosta,Panatti, Herrera. All.:Rastelli
ARBITRO: Ghersini di Genova
GUARDALINEE: Gori e Cecconi
MARCATORE: 24′ Evacuo(N)
AMMONITI: Evacuo(N), Negro(N), Bianco(A)
NOTE: 3.500 spettatori, incasso 33mila euro. Angoli: 4-1 per la Nocerina. Rec.: .1′ pt; 4′ st

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it