Flash news:   Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Partiti i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo Compleanno Ilaria Festa – auguri dalla famiglia

Truffa online, 28enne atripaldese recidivo denunciato dai Carabinieri

Pubblicato in data: 28/2/2013 alle ore:18:19 • Categoria: CronacaStampa Articolo

truffa-onlineGiovane atripaldese denunciato nuovamente per truffa via internet dai Carabinieri della locale stazione. Nella mattinata di oggi, i carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno risolto l’ennesimo caso di truffa via internet, denunciando in stato di libertà, per l’ennesima volta, un noto truffatore del posto, che conta a suo carico già una miriade di denunce per le innumerevoli truffe telematiche che mette a segno. Questa mattina, infatti, i carabinieri della Stazione di Atripalda lo hanno di nuovo deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica per aver messo falsamente in vendita sul sito internet subito.it un frigo-bar usato, inducendo così un 50enne di Pescara ad acquistarlo mediante ricarica postepay di 50 euro. Peccato che, nonostante la transazione perfettamente riuscita sul sito internet, il compratore pescarese non abbia mai ricevuto alcun bene, non riuscendo più – da un certo momento in poi – nemmeno a mettersi in contatto col venditore, e non potendo far altro che presentare denuncia. Al termine delle relative attività investigative, partite chiaramente dall’account internet e dal numero di carta prepagata su cui è stata fatta la ricarica, i militari dell’Arma atripaldese sono arrivati al noto truffatore del luogo, a carico del quale hanno così compilato l’ennesima informativa di reato per truffa.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 Risposte »

  1. Mi fa piacere che hanno denunciato questo ragazzo per io dico a tutti di non comprare mai su intenet le cose che non sono legali ok ciao

  2. Decine e decine di truffe a suo carico. Ma cosa si aspetta ad arrestarlo e a buttare le chiavi?

  3. Possiamo sapere quando questo delinquente verrà associato alle patrie galere per un tempo illimitato?

  4. ma quando lo sbattono dentro?

  5. POTREMMO SAPERE LE GENERALITA’ DI QUESTO SOGGETTO? COSI’ CERCHEREMO DI STARE ALLA LARGA?.

  6. Se è sempre lo stesso c’è qualcuno che possa spegarci perchè le truffe online non vengono perseguite? C’è forse una carenza nel nostro codice penale?

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it