domenica 19 novembre 2017
Flash news:   Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Partiti i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo Compleanno Ilaria Festa – auguri dalla famiglia Controlli agli esercizi commerciali: denunciato un cinese ad Atripalda e maxi-sanzione per il lavoro irregolare Green Volley, la prima vittoria stagionale è targata Under 14. Mister Troncone: “Non ci poniamo limiti” Amdos, domenica visite gratuite all’Asl per la prevenzione del tumore al seno Serie D, la Green Volley The Marcello’s muove la classifica: conquistato il primo punto

Così non va – Raccolta porta a porta: scoppia la polemica in città per i cassonetti all’interno dei portoni dei palazzi. FOTO

Pubblicato in data: 4/5/2013 alle ore:12:00 • Categoria: Così non vaStampa Articolo

cassonetti-atripalda

Cassonetti nei portoni dei palazzi: è polemica in città per il posizionamento dei contenitori della raccolta differenziata porta a porta all’ingresso delle abitazioni (nella foto il portone d’ingresso di un palazzo di via Manfredi). Diverse lamentele e segnalazioni hanno invaso la redazione per evidenziare la situazione. Da alcuni giorni, infatti, IrpiniAmbiente con il Comune di Atripalda e l’assessorato all’Ambiente guidato dal Commissario ad acta Clara Curto coadiuvata dal geometra dell’Utc Vincenzo Caronia, ha provveduto a distribuire i nuovi cassonetti per la raccolta porta a porta. “Siamo felici che si stia avviando questo nuovo sistema di raccolta – commenta una residente – ma è inconcepibile che i cassonetti siano posizionati all’ingresso delle nostre case. Immaginiamo lo spettacolo indecoroso quando saranno pieni ed emaneranno anche cattivo odore. Invito chi ha pensato a questa soluzione ad immedesimarsi in noi abitanti e trovare un luogo alternativo in cui ubicare i bidoni della spazzatura“. Tante le critiche anche sulle pagine di Facebook: “Vedere una distesa di bidoni all’entrata di un portone è qualcosa di agghiacciante“, ma al di là del lato estetico, qualcuno sottolinea anche la preoccupazione anche per l’aspetto igienico della questione “cosa accadrà quando con il caldo l’umido resterà per ore o giorni nei bidoni ed emanerà cattivi odori?“. In molti, infine, segnalano il mancato recapito delle brochure informative per venire a conoscenza dei giorni e delle modalità di conferimento dei rifiuti. Giriamo le segnalazioni agli uffici competenti.

cassonetti-atripalda-2

cassonetti-atripalda-1

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

19 Risposte »

  1. questo è l’androne del mio condominio…….invito la dott.ssa Curto e gli impiegati comunali coinvolti a trasferisi nelle nostre abitazioni………………. Inoltre proporrei ai miei condomini di stipulare un contratto di raccolta rifiuti direttamente con Irpinia ambiente visto che la discarica è casa nostra almeno rispiarmiero sulle spese e terremo fuori Il comune. Pensateci!!!!

  2. Non ho parole .. x quello che è successo stamattina ….e’ scandaloso vedere e sentire chi e’ preposto alla raccolta andare via senza portarsi quello che oggi dovevano raccogliere…solo xche’ non hanno trovato i secchi dove li avevano posizionati loro……il condominio li ha spostati dalla strada e messi piu’ vicino al nostro portone xche’ ieri sera abbiamo visto persone di altri comuni lanciare buste di spazzatura verso i bidoni a noi assegnati quindi la scelta di cambiare posto e’ stata solo x cautelarci… e’ inammissibile che gli operatori decidano loro cosa fare e x dispetto non raccolgono la spazzatura. questo e’ il loro dovere tanto piu’ che noi paghiamo carissima la spazzatura e se loro ricevono gli stipendi devono ringraziare noi cittadini. dove sono stati posizionati i bidoni si vedono benissimo dalla strada ed e’ anche molto comodo da ritirare xhe’ il vialetto davanti al portone e’ largo e possono arrivarci anche con il furgone. se la cosa si verifica di nuovo siamo già pronti a denunciarla alla procura della repubblica e mandare i video che abbiamo fatto a striscia la notizia. quindi mi appello alle autorita’ competenti a prendere visione della cosa ed eventuali provvedimenti in proposito………..se questa persone non hanno voglia di lavorare lasciassero il posto a chi ne ha piu’ voglia…e in strada c’e ne sono tante mi dispiace dirlo ma e’ cosi’……..ci sarebbe tanto ancora da dire ma mi limito a questo con la speranza che qualcuna lo legga………..

  3. Paghiamo la tassa per la spazzatura e come premio ci mettono i bidoni nel palazzo,ma siete fuori di testa?!

  4. Ho dimenticato di dire che sono anche portavoce del condominio di via fiumitello n 2 spero in qualche risposta dai responsabili del settore grazie

  5. Come mai solo via manfredi fanno vedere quesete foto perche abita Vincenzo Moschella, il consigliere d’opposizione ed altre parti no! o si fa vedere tutti o nessuno. i casonetti devono stare fuori se no in estate si possono sentire cattivi odori ciao

  6. Si è in fase di avvio. Credo sia logico per gli addetti di IRPINIAMBIENTE adeguarsi a raccogliere i rifiuti dove il condominio ha deciso di collocare i cassonetti. SONO PAGATI PER QUESTO.

  7. Se volete effettivamente ottenere ottimi risultati per la differenziata i bidoni vanno consegnati a ogni nucleo famigliare che sarà responsabile personalmente della raccolta e no al singolo condominio……..Poi per coordinare queste cose ci vuole gente competente e non inventori di regole terra terra.

  8. Io il casonetto c’è lo ho sotto il letto

  9. I cittadini ancora oggi non hanno capito che il demerito di tale situazione non è dell’amministrazione, ma di loro stessi.
    chi fino ad oggi ha conferito i rifiuti in modo corretto e negli orari indicati?
    inoltre appare opportuno chiarire che anche se i bidoni sono all’interno del condominio devono restare vuoti e che il conferimento deve avvenire solo nei giorni e negli orari indicati, (l’umido non resterà 2 o 3 giorni, ma solo alcune ore)
    Siamo stati noi a volere tutto questo con la nostra inciviltà

  10. caro cittadino vedi che l’umido solo sta un minuto nel bidoni manda scorie e cattivi odori

  11. qui ci vogliono i NAS

  12. da atripaldese che risiede fuori provincia…dico che quello chesta succedendo è qualcosa di allucinante…come si fa a pensare di posizionare i cassonetti negli androni degli edifici? quale mente eccelsa ha avuto questa idea….interi condomini trasformati in discariche…..UNA VERGOGNA SENZA EGUALI! Preciso che nel paese dove risiedo la raccolta differenziata è iniziata circa due anni fa con splendidi risultati. Il Comune ha sosituito i vecchi bidoni con contenitori di dimensioni più o meno uguali ubicandoli nello stesso punto e distinti per tipologia di rifiuto…vetro, plastica, alluminio, carta…il resto nella mondezza iva nella indifferenziata…Ad Atripalda per buttarla bisogna munirsi di calendario, pazienza e un corso di laurea in scienze ambientali…VIA TUTTI SUBITO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    p.s. le mie osservazioni non hanno colore politico, ma rappresentano lo sdegno di un cittadino di fronte a gestioni fatte allla carlona e a discapito di tutti.

  13. Accadde lo stesso quando passarono al porta a porta ad Avellino stesse scene di portoni invasi … il comune che c’entra ? E’ Irpinia Ambiente ad avere nonostante l’esperienza del passato un comportamento inetto ed incapace

  14. la proposta della signora Franca la condivido in pieno, basta con il comune che spende i nostri soldi per altre cose e noi come al solito ne paghiamo le conseguenze

  15. Contenitori che si aprivano con la carta magnetica personalizzata no………………………….
    agli orari consentiti………………………no………..troppo avanti negli anni……………..sarebbe stata una raccolta troppo perfetta………………………Il primo giorno che non ritirano la spazzatura chiederò i danni ai responsabili!
    Perché la raccolta della spazzatura ad Atripalda costa più del petrolio.

  16. signor enzo ma si rende conto quanto sarebbe costato un sistema con carta magnetica? Partiamo con calma e cerchiamo di evitare multe per il mancato raggiungimento delle percentuali stabiliti dalla legge. cmq quante risate e leggere i suggerimenti di tutti sti esperti di differenziata che magari fino a ieri gettavano i propri rifiuti nel fiume. che paese da terzo mondo.

  17. Nel condominio di via Pianodardine ci sono la bellezza di 15 bidoni della spazzatura.
    5 per ogni scala; la mia domanda e’ solo una; considerando che gli operatori di irpiniambiente non entrano nelle proprieta’ private chi prende l’onere la mattina o la sera prima di mettere fuori i bidoni della spazzatura che devono essere ritirati?

    E se per qualsiasi motivo il portone fosse chiuso come faranno gli operatori a ritirare la spazzatura?

  18. Ma….io mi rendo conto di quanto pago io per la spazzatura. Visto che ti firmi terzo mondo, non so a chi mi rivolgo, però voglio farle notare che sistemi del genere esistono già da diversi anni in moltissimi comuni del centro Italia.
    In questo caso sono con te che ci troviamo nel terzo mondo…purtroppo.
    Se poi questo metodo lo vogliamo chiamare porta a porta……….fate pure, ma ho dei seri dubbi.

  19. Porta a porta??? Non siamo un comune da 2.000 abitanti..La gestione dei rifiuti non va risolta cosi..

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it