Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Tripudio biancoverde in città: l’Avellino torna in serie B con un goal di Zigoni a Catanzaro. Guarda Video e Foto

Pubblicato in data: 5/5/2013 alle ore:20:21 • Categoria: Avellino Calcio, Video intervisteStampa Articolo

avellino-serie-b-05L’Avellino può gioire, torna in serie B e fa esplodere di gioia una provincia intera. Zigoni firma la rete della promozione in una partita che i lupi hanno dominato. Mister Rastelli compie un autentico capolavoro e più di lui la dirigenza che riesce in cinque anni a portare i biancoverdi dalla serie D alla serie B. Giornata molto calda a Catanzaro, oltre 750 tifosi giunti dall’irpinia a seguito di Taccone e dei biancoverdi per spingerli verso la B. L’Avellino nella partita che potrebbe regalargli la serie B deve rinunciare al suo bomber Gigi Castaldo, bloccatosi durante il riscaldamento pre-gara, al suo posto in campo Herrera. Nel Catanzaro da registrare la presenza in campo delle’ex di turno Sirignano. Primo tempo molto combattuto da entrambi i fronti. I primi venti minuti sono di marca biancoverde che hanno un netto predominio territoriale e con Biancolino hanno l’opportunità di passare ma il Pitone da solo davanti al portiere biancorosso si fa ipnotizzare. Nella seconda parte del tempo è il Catanzaro a salire in cattedra e va per due volte vicinissimo al goal. Prima è attento De Masi a negare la rete ai padroni di casa con un prodigioso intervento e poi è il Catanzaro a sprecare con Rossotto che spadisce  la palla fuori da solo davanti a De Masi. Ma l’occasione più grossa è dell’Avellino a tempo scaduto grazie ad un uscita a vuoto del portiere dei giallorossi con De Angelis che batte a botta sicura ma è l’ex Sirignano che salva sulla linea. All’inizio della ripresa sono i biancoverdi a farsi vedere subito con un cross rasoterra insidiosissimo di De Angelis che vede Herrera arrivare in ritardo. Arriva il momento di Zigoni che entra al posto di Herrera. Dopo 5′ minuti è il portiere gialloroso che è decisivo nel smanacciare un perfetto cross di Millesi anticipando Biancolino. Ora l’Avellino preme e sfiora ancora in goal con Zigoni che di testa colpisce in pieno la traversa. All’11 è Pezzella a liberarsi al tiro ma la palla è abbondantemente alta. Al 14′ per i lupi entra Catania al posto di uno spento De Angelis. Al 17′ su assist di Millesi è Zigoni a battere a rete ma colpisce male che si spegne lenta tra le braccia dell’estremo difensore giallorosso. Al 22′ è Catania che sfiora il goal son un tiro sottomisura ma Pisseri devia in Angolo. Al 25′ entra Castaldo al posto del pitone Biancolino. Un minuto dopo è proprio Castaldo a rendersi pericoloso con Millesi che tira a botta sicura ma Pisseri è insuperabile. E’ Zigoni a mettere in rete al 28′ a gonfiare la rete approfittando di un perfetto assist di D’Angelo. Poi l’Avellino fino alla fine difende il risultato. E dopo quattro minuti di recupero i lupi possono gioire sotto la curva: il sogno si è realizzato l’Avellino torna nel calcio che conta e dall’anno prossimo giocheranno di sabato il campionato cadetto. Poi in città scatta la festa con caroselli e sfilate per le principali strade della città capoluogo in attesa del rientro degli eroi di mister Rastelli previsto per le ore 23.

[flv width=”250″ height=”200″ image=”http://www.atripaldanews.it/video/Avellino in b.jpg”]http://www.atripaldanews.it/video/Avellino in b.flv[/flv]

avellino-in-bavellino-serie-b-04avellino-serie-b-03avellino-serie-b-02avellino-serie-b-01

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 Risposte »

  1. Abbiamo una marcia in più, con l’Avellino calcio in serie B. Grazie per l’impegno che ci avete messo tutti, squadra, dirigenza e tifosi.

  2. congratulazioni all’avellino…..vi auguro ogni fortuna……w.il sud e tutte le sue squadre.Volevo ricordarvi pero’ che i colori del catanzaro sono giallorossi non biancorossi…questa no ve la perdono.ahhhhhhhhhhh scherzo ovviamente….un abbraccio a tutti i tifosi dell’avellino naturalmente da catanzaro….PINA

  3. Bravissimi. Siete stati FORMIDABILI. Tantissimi AUGURI – F O R Z A L U P I – X SEMPRE

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it