Flash news:   Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Partiti i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo Compleanno Ilaria Festa – auguri dalla famiglia

Conto alla rovescia per i festeggiamenti di San Sabino

Pubblicato in data: 9/9/2013 alle ore:09:43 • Categoria: CulturaStampa Articolo

san-sabino1-settembre2012E’ già aria di festa in Città, il Comitato Festa ha iniziato ogni sua attività per potersi trovare pronto per i tre giorni di festeggiamenti previsti per i giorni 14 – 15 e 16 settembre. La rituale alzata del pannetto svoltasi venerdì 16 Agosto in P/zza Umberto I dove ha visto la partecipazione di fedeli ed autorità civili e militari ha annunciato il programma dei festeggiamenti alla Città. Intanto il Comitato Festa presieduto dal giovane Coordinatore Giovanni D’Agostino festeggia le mille visite visionate sul sito del comitato www.comitatofestasansabino.it. La creazione del sito spiega il D’Agostino è un’innovazione che si va ad aggiungere alle altre per il rilancio e sviluppo della festa. L’importanza di tale strumento, in termini di visibilità, è la diffusione delle notizie e delle immagini della festa, oggi innegabile nella nostra Società la quale è sempre più proiettata verso il mondo della rete. Lo si è creato per valorizzare i tesori che ci circondano, e per far conoscere agli altri, quella fede e quelle tradizioni che da secoli si tramandano in noi verso il santo Patrono San Sabino. Con questo progetto abbiamo ritenuto di fare cosa gradita e utile, abbiamo voluto altresì, far conoscere agli altri quello che non sapevano della nostra Città, ma maggiormente abbiamo voluto lanciare un messaggio ai nostri concittadini emigrati nel mondo, i quali grazie a questa tecnologia informatica, ci sentiranno vicini e partecipi ai festeggiamenti che questa Città organizza ogni anno per onorare il suo Protettore. Per i festeggiamenti di quest’anno previsti per il giorni 14,15 e 16 il Comitato ha messo in sesto un programma ricco di appuntamenti.
Quello religioso prevede per il giorno 7 settembre l’inizio del novenario di preparazione della festa, a seguire per il giorno 9 la visita del Santo alla c/da Alvanite, il giorno 10 la visita al Cimitero di Atripalda e infine il giorno 11 la visita nel quartiere di via Appia al numero civico 1. Il triduo solenne inizierà il giorno 13 settembre e sarà animato dal Rev.do Padre Renato D’Andrea O.P. Per il giorno 16 festa del Santo Patrono SS. Messe a partire dalle ore 06.30, alle ore 17.30 omaggio floreale dell’Amministrazione Comunale e Cerimonia di consegna delle chiavi della Città al Santo da parte del Sindaco a cui seguirà la messa solenne presieduta dal Vescovo S.E. Francesco Marino. Per le ore 19.30 è prevista la solenne processione per le strade della Città con la partecipazione di Autorità Civili e Militari e associazioni. Il Cartellone del Programma civile prevede per il giorno 14 alle ore 22.00 in Piazza Umberto I il concerto di Eugenio Bennato, il 63enne cantante sarà presente con la sua band, fresco del grande successo riscosso nel tour 2013 che ha toccato le principali capitali del Sud America. L’artista partenopeo, inoltre, è stato recentemente definito ambasciatore della musica popolare e da qualche anno esempio e maggior fautore del ballo denominato ” TARANTOLA ” per il modo tarantolato, appunto, in cui si muovono i suoi interpreti. Il cofondatore della ” Nuova Compagnia di Canto Popolare ” e di ” Musicanova “, è anche fondatore del movimento ” Taranta Power “, con lo scopo di promuovere la musica popolare del Sud, il 15 settembre sempre in Piazza Umberto I alle ore 18.00 è prevista la X gara podistica denominata ” Coppa di San Sabino Memorial Prof. Antonio Avallone ” che si snoderà lungo le strade cittadine, per una lunghezza di Km. 5, alle ore 20.30 ci sarà l’esibizione ” ballando sotto le stelle ” con la partecipazione della scuola di danza Marydance, alle ore 21.00 è prevista per la seconda volta la presentazione del CD ” quando la musica rinasce ” e il concerto del cantante Dario Fortunato ” Atripaldese doc “, alle ore 21.30 Palladino’s Group. Per il Giorno 16 settembre è prevista per le ore 19.30 la solenne processione del Santo Patrono per le strade cittadine con la presenza di autorità Civili e Militari e a conclusione il concerto bandistico ” Città di Bracigliano ” diretta dal Maestro e Concertatore Carmine Cardaropoli. Per il giorno 16 festa del Santo sono previsti inoltre durante lo svolgimento della processione i giochi di luce pirotecnici della Ditta Pannella di Benevento che saranno visibili in via Serino, le luminarie saranno curate dalla Ditta ” Luminarie De Filippo s.r.l. ” di Mercato San Severino e infine l’omaggio floreale al Santo Patrono sarà offerto dalla Ditta ” La Ginestra ” di Atripalda. Il Comitato festa, in questo momento peculiare e delicato non può chiedere sostegno e collaborazione, e partecipazione all’intera Comunità Atripaldese, coglie l’occasione per ringraziare tutte le persone che ogni anno partecipano e sostengono l’organizzazione della festa con le loro offerte, in quanto i preparativi e l’organizzazione sia degli eventi religiosi combinati con quelli civili, necessitano non solo di una buona capacità organizzativa, ma anche di sostegno, di comprensione e partecipazione dell’intera popolazione, elementi atti a dimostrare sempre grande amore e devozione per il Santo protettore cosi da poterlo onorare con dignitosi festeggiamenti, compatibili naturalmente con le disponibilità economiche.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 Risposte »

  1. che festone quest’anno. Vero????????????????????Il prete Don Enzo sul sabato chiede: dove stanno gli atripaldesi? Stanno a casa loro e non vi aprono nemmeno la porta. Vi fa pensare a qualcosa questo comportamento?

  2. Mi fa pensare ad una Atripalda che non vuole la festa patronale… cosa ridicola per due motivi: il primo perché dalla notte dei tempi la festa religiosa viene accompagnata con dei festeggiamenti civili (Io non dico che bisogna fare tutte queste sceneggiate, però un minimo bisogna pur sempre garantirlo); il secondo perché dare tre euro perché si possa fare la festa, fare un piccolo stupidissimo gesto in onore del Santo, non credo che costi chissà quale sacrificio o quale necessaria rivolta. Oltretutto il comitato mette a disposizione i rendiconti annui sul suo sito (cosa che, per quanto quasi scontata, mi sembra giusta). Purtroppo se non si critica e non si punta il dito contro qualcuno non siamo noi… dalla parte della parrocchia e dalla parte del popolo, senza esclusione di nessuno.

  3. bravo o cinese la penso esattamente come te,io aggiungo che bisogna riflettere su questo comportamento e chi è senza pecccato scagli la prima pietra caro don Enzo

  4. La crisi ci sarà se fanno venire il solito cantante Eugenio Bennato perche lui è gia venuto una volta. Per me si doveva fare solo la processione di san sabino oppure fare venire un cantante mai venuto prima

  5. io credo che se don enzo si trasferisse altrove sarebbe meglio .

  6. sono d’accordo conte tara è nutile che si lamenta don enzo ciao

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it