Flash news:   La bellezza dello Specus Martyrum e di Abellinum in mondovisione su Rai 1. Foto “Per un pugno di Libri”, gli alunni del liceo “De Caprariis” hanno vinto la puntata su Rai3 Allerta meteo, dalla mezzanotte piogge e temporali in Campania Premio San Valentino, il 9 e 10 febbraio la V edizione: ecco i premiati Atripalda Volleyball, sconfitta casalinga contro Casarano: 3 a 0 per i pugliesi Pari amaro per i lupi contro l’Anagni Vucinic: “la squadra ha mostrato grande sforzo e impegno” Prima di ritorno amara per la Sidigas sconfitta a Cantù Fa la spesa in un supermercato con una carta di credito trovata, denunciato dai Carabinieri Morte Simone Casillo, la sorella scrive al Ministro della Difesa Trenta: “ucciso dalla contaminazione di uranio impoverito. Siamo stati lasciati soli”

Stadio “Valleverde” offlimits, ecco la lettera del 2011 dei Vigili del Fuoco che fissava ben 14 prescrizioni per superare l’inagibilità dell’impianto sportivo comunale

Pubblicato in data: 10/9/2013 alle ore:15:00 • Categoria: Attualità, Sport, Comune, CalcioStampa Articolo

stadio-valleverde-lettera-vigili-del-fuoco-con-prescrizioni1Stadio comunale “Valleverde” offlimits, un’inagibilità che si trascina dal 2011. E’ datata 15/12/2011 la lettera del Comando dei Vigili del Fuoco di Avellino, inviata al Comune (in data 20/12/2011),  che sollevava ben quattordici osservazioni e prescrizioni per il campo di calcio comunale di contrada Valleverde che ad oggi risulta ancora non agibile per: mancata numerazione dei posti a sedere, delimitazione tra campo di gioco e spazio per il pubblico, richiesta per ogni settore di due vie d’uscita indipendenti e identificabili con segnaletica di sicurezza. Inoltre rampa senza gradini per i mezzi di soccorso, presenza di estintori idonei, impianto di illuminazione per le gare notturne (Foto lettera). Una questione si trascina inspiegabilmente da anni, in un continuo scaricabarile e di mancati interventi tra società di calcio e Palazzo di città. Il tutto mentre lo storico impianto sportivo di contrada Valleverde, che tanti decenni fa era uno dei più importanti in Irpinia dopo quello di Ariano e Montella, stava inesorabilmente  avviandosi alla definitiva chiusura. La struttura sportiva infatti non ha l’agibilità da parte della Commissione comunale per i pubblici spettacoli per poter far disputare le gare interne delle tre squadre cittadine, “Atri Calcio“, “Sporting Atripalda” e “Abellinum Calcio” che vedono impegnati oltre 300 giovani atleti provenienti da tutta la Campania. Un biglietto da visita indecoroso per l’operosa cittadina del Sabato. Un campo di calcio divenuto con gli anni un campo di patate a cui si aggiunge un impianto sportivo vecchio e fatiscente, abbandonato nell’incuria di tutti.

Non c’è neanche il parere per poter giocare a porte chiuse, per cui la struttura può ospitare solo gli allenamenti non essendo a norma (necessita di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria per la riapertura al pubblico per i match in casalinghi).Per i lavori da effettuare il Comune ha fatto suo il progetto dell’architetto Saldutti che consentirebbe di incassare l’agibilità portando la capienza a 1100 posti (500 nel settore A e altri 600 nel settore B).  L’Utc, con il geometra Felice De Cicco, si sta attivando per la richiesta dei preventivi degli interventi da effettuare.
Ad aggiungersi alla già complicata situazione anche la  convenzione che il Comune anni fa ha sottoscritto con la società «Città di Atripalda» alla quale ha affidato la gestione della struttura per nove anni pagando in cambio 6mila euro annui. Una società solo sulla carta, visto che non ha più squadra, visto che una parte della società è fuoriuscita dando vita ad “Atri Calcio“.
La società «Città di Atripalda» lo scorso anno ha anche sostenuto i costi per impiantare l’erba nel campo (circa 30mila euro), ma il rifacimento del manto erboso non è andato a buon fine. E così si torna ad allenarsi tra terreno e polvere.

stadio-valleverde-lettera-vigili-del-fuoco-con-prescrizioni2

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Stadio “Valleverde” offlimits, ecco la lettera del 2011 dei Vigili del Fuoco che fissava ben 14 prescrizioni per superare l’inagibilità dell’impianto sportivo comunale”

  1. luigi OLIVA ha detto:

    Se il comando provinciale dei vigili del fuoco fa delle prescrizioni, o si adempiono, e se è impossibile adempiere, si trasferisca il mercato settimanale del giovedì-

  2. o cinese ha detto:

    ottima soluzione del trasferimento del mercato nel campo sportivo.

  3. LUIGI OLIVA ha detto:

    Se si coprirebbe parte del fiume sabato, ed è ancora possibile, si potrebbe anche in quel caso trasferire il mercato del giovedì.

  4. o napulitano ha detto:

    Per il Cinese Scusa come hai fatto a rispondere al primo commento se è stato fatto due minuti prima? O napullitano fa sicco ma no more…………………………………Chi vuol capire capisce A napoli niuscino e fesso………………….

  5. Nappo Carmela ha detto:

    Il mercato settimanale deve stare per me lungo fiume com’era una volta ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Statistiche Mercoglianonews.it