Flash news:   Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Partiti i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo Compleanno Ilaria Festa – auguri dalla famiglia

Stadio “Valleverde” offlimits, ecco la lettera del 2011 dei Vigili del Fuoco che fissava ben 14 prescrizioni per superare l’inagibilità dell’impianto sportivo comunale

Pubblicato in data: 10/9/2013 alle ore:15:00 • Categoria: Attualità, Sport, Comune, CalcioStampa Articolo

stadio-valleverde-lettera-vigili-del-fuoco-con-prescrizioni1Stadio comunale “Valleverde” offlimits, un’inagibilità che si trascina dal 2011. E’ datata 15/12/2011 la lettera del Comando dei Vigili del Fuoco di Avellino, inviata al Comune (in data 20/12/2011),  che sollevava ben quattordici osservazioni e prescrizioni per il campo di calcio comunale di contrada Valleverde che ad oggi risulta ancora non agibile per: mancata numerazione dei posti a sedere, delimitazione tra campo di gioco e spazio per il pubblico, richiesta per ogni settore di due vie d’uscita indipendenti e identificabili con segnaletica di sicurezza. Inoltre rampa senza gradini per i mezzi di soccorso, presenza di estintori idonei, impianto di illuminazione per le gare notturne (Foto lettera). Una questione si trascina inspiegabilmente da anni, in un continuo scaricabarile e di mancati interventi tra società di calcio e Palazzo di città. Il tutto mentre lo storico impianto sportivo di contrada Valleverde, che tanti decenni fa era uno dei più importanti in Irpinia dopo quello di Ariano e Montella, stava inesorabilmente  avviandosi alla definitiva chiusura. La struttura sportiva infatti non ha l’agibilità da parte della Commissione comunale per i pubblici spettacoli per poter far disputare le gare interne delle tre squadre cittadine, “Atri Calcio“, “Sporting Atripalda” e “Abellinum Calcio” che vedono impegnati oltre 300 giovani atleti provenienti da tutta la Campania. Un biglietto da visita indecoroso per l’operosa cittadina del Sabato. Un campo di calcio divenuto con gli anni un campo di patate a cui si aggiunge un impianto sportivo vecchio e fatiscente, abbandonato nell’incuria di tutti.

Non c’è neanche il parere per poter giocare a porte chiuse, per cui la struttura può ospitare solo gli allenamenti non essendo a norma (necessita di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria per la riapertura al pubblico per i match in casalinghi).Per i lavori da effettuare il Comune ha fatto suo il progetto dell’architetto Saldutti che consentirebbe di incassare l’agibilità portando la capienza a 1100 posti (500 nel settore A e altri 600 nel settore B).  L’Utc, con il geometra Felice De Cicco, si sta attivando per la richiesta dei preventivi degli interventi da effettuare.
Ad aggiungersi alla già complicata situazione anche la  convenzione che il Comune anni fa ha sottoscritto con la società «Città di Atripalda» alla quale ha affidato la gestione della struttura per nove anni pagando in cambio 6mila euro annui. Una società solo sulla carta, visto che non ha più squadra, visto che una parte della società è fuoriuscita dando vita ad “Atri Calcio“.
La società «Città di Atripalda» lo scorso anno ha anche sostenuto i costi per impiantare l’erba nel campo (circa 30mila euro), ma il rifacimento del manto erboso non è andato a buon fine. E così si torna ad allenarsi tra terreno e polvere.

stadio-valleverde-lettera-vigili-del-fuoco-con-prescrizioni2

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 Risposte »

  1. Se il comando provinciale dei vigili del fuoco fa delle prescrizioni, o si adempiono, e se è impossibile adempiere, si trasferisca il mercato settimanale del giovedì-

  2. ottima soluzione del trasferimento del mercato nel campo sportivo.

  3. Se si coprirebbe parte del fiume sabato, ed è ancora possibile, si potrebbe anche in quel caso trasferire il mercato del giovedì.

  4. Per il Cinese Scusa come hai fatto a rispondere al primo commento se è stato fatto due minuti prima? O napullitano fa sicco ma no more…………………………………Chi vuol capire capisce A napoli niuscino e fesso………………….

  5. Il mercato settimanale deve stare per me lungo fiume com’era una volta ciao

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it