sabato 20 gennaio 2018
Flash news:   Il presidente dell’Us Avellino conferma la cessione della clinica Santa Rita di Atripalda Primavera Irpinia in campo domenica ad Atripalda per una migliore sanità provinciale Varato il direttivo cittadino di Forza Italia: ecco l’organigramma e i ruoli assegnati Centro commerciale di via Roma, nessun abuso: tutti prosciolti dal Gup di Avellino Sinistra Italiana Atripalda critica l’azione dell’amministrazione: «la rivoluzione deve essere la risoluzione nell’anno di problemi urgenti. Centro città in condizione di grande degrado». Replica anche sul futuro dell’ex cinema Ideal Fondi per la “Mazzetti”: è polemica in città. Il sindaco: “impegno globale dell’amministrazione sull’edilizia scolastica”. L’ex sindaco: “premiata la nostra programmazione” Adeguamento sismico, 2 milioni e 800mila euro per la ricostruzione della Mazzetti di via Manfredi. Parla l’ex delegato ai Lavori pubblici Lello Barbarisi: “Notizia della quale devono gioire tutti, a partire dalle famiglie. Senza progettualità oggi non si va da nessuna parte. Fiducia nella prosecuzione del lavoro iniziato e visione della città della cultura condivisa con il sindaco” Atripalda Volleyball, coppa campania amara: vince Rione Terra Nuovo libro sullo Stracittadino di Gioso Tirone: “X Edizione – Anno 1984” Confronto sul Reddito di Inclusione mercoledì pomeriggio nella sala consiliare

Sigilli allo stadio Valleverde, Carmine Bagnara ribatte al delegato Aquino: “Stadio da sempre inagibile. Noi facciamo sacrifici, non ci sono interessi personali. Ma lei in un anno e mezzo si è mai impegnata per far ottenere un finanziamento?”. FOTO

Pubblicato in data: 24/10/2013 alle ore:12:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

stadio-valleverde-veduta-dallaltoStadio comunale Valleverde (foto) offlimits, non si placano le polemiche dopo i sigilli fatti apporre dal sindaco Spagnuolo. Lucchetti e saldature a porte d’ingresso dell’impianto comunale di contrada Valleverde.
L’ex delegato allo Sport Carmine Bagnara, attuale dirigente dell’Atri Calcio militante in Promozione, contesta l’intervento della delegata Valentina Aquino che invitava a farsi avanti «persone che vogliono investire nello sport non mosse da esclusivi interessi personali».
Accuse troppo forti secondo Bagnara per non replicare:«Non avrei mai voluto intervenire, ma le affermazioni fatte dal delegato Aquino mi inducono a dire qualcosa che corrisponda alla verità. Parole offensive. Non c’è nessun interesse personale ma da anni facciamo sport per passione, con sacrifici, rimettendoci tempo e soldi per togliere i ragazzi dalla strada. L’Atri Calcio per la stagione sportiva 2013/14 si è iscritta al campionato di Promozione, Juniores regionale e ai campionati giovanissimi ed allievi regionali sostenendo una spesa per iscrizione e tesseramento dei calciatori di circa 13mila euro. Questi sono soldi spesi a fondo perduto che non rientreranno mai, non sò dove vede l’interesse personale. Abbiamo portato al Valleverde dopo tanti anni ragazzi nati dal ‘97 al 2000, togliendoli dalla strada e tu vedi interessi personali? Togliendo i soldi per luce, metano e acqua mi dovresti dire quanti soldi ha speso l’amministrazione per spese ordinarie e straordinarie. Noi ne abbiamo spesi parecchi, a fondo perduto, a partire da quelli per l’adeguamento dell’impianto elettrico, per riparare la caldaia messa in opera da più di venti anni, per l’eliminazione di infiltrazioni d’acqua, per la pitturazione della struttura, per il taglio dell’erba, per la riparazione delle porte in ferro che hanno tanti e tanti anni. La struttura è una proprietà del Comune, mi vuoi dire quando siete intervenuti? Mai!».
stadio-valleverde-lucchetti-fatti-apporre-dal-sindacoLa chiusura per inadempienza alle ottemperanze fissate dalla Commissione comunale pubblici spettacoli ha lasciato quattro società senza un luogo dove poter svolgere gli allenamenti. Oltre 200 calciatori tra Atri Calcio e Sporting Atripalda, che militano in Promozione, l’Abellinum Calcio e l’Usd Matteo Spadafora. Sull’inagibilià dell’impianto sportivo Bagnara tiene a precisare: «Il Valleverde è stato da sempre privo dell’agibilità necessaria per la disputa delle gare di campionato, cosa che non può essere addebitata a noi. In questi ultimi sei anni abbiamo sempre pungolato l’amministrazione ad interessarsi dell’anomalia, ma la risposta è sempre stata la stessa: non ci sono soldi per mettere a norma la struttura. Ci avete affidato una struttura da sempre inagibile perciò prima di fare dichiarazioni la delegata dovrebbe documentarsi. Non è vero inoltre che nessuna società si è fatta avanti, noi eravamo pronti ad assumerci le nostre responsabilità ma dietro una delibera di giunta che affidasse a noi la gestione. Infine vorremmo sapere: in un anno e mezzo da delegata si è mai attivata per far prendere al comune finanziamenti regionali che ci sono e che altri comuni più piccoli sono in grado di ottenere?».
Ma il sindaco Paolo Spagnuolo appare inamovibile sulla questione come ribadito sabato al convegno con i primi cittadini: «Finora il Valleverde è stato sempre gestito come terra di nessuno dove tutte le spese ricadevano sul bilancio comunale. C’è inoltre una convenzione che questa amministrazione non condivide – ha spiegato Spagnuolo -. Non siamo d’accordo che oltre a concedere l’impianto sportivo dobbiamo pagare anche 6mila euro annui alla società sportiva. Questa è cattiva politica. Una spesa che considero non giustificata che invece dovrebbe essere utilizzata per valorizzare lo stadio ed i beni comunali».

stadio-valleverde-porta-saldata

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

9 Risposte »

  1. Bagnara al confronto degli attuali amministratori appare di un’altra categoria. Questo che è un complimento a Bagnara, onesto e diligente portatore d’acqua, ci dice quanto stanno nguaiati i nostri governanti

  2. facevi meglio a tecere.
    ha fatto bene la assessora a chiudervi visto che non siete riusciti a trovare un accordo tra di voi. ti pare mai bagnara che le spese devono ricadere sui cittadini=???

    e poi perchè non dici chi lo ha ridotto in quelle condizioni il campo sportivo?… e mentre questo accadeva, perchè non dici tu dove stavi, visto che tra sport e la politica, tra lo stare dentro e lo stare fuori pure tu metti insieme trent’anni di presenza sulla scena=?…
    consigliera aquino, mentre ti consiglio di farti vedere di piu’ in giro anche nelle palestre, ti dico vai avanti così. i cittadini normali si sentono certamente garantiti più da lei che non dai quattro anonimi che le buttano la croce addosso quando lor stessi sanno bene di chi sono le colpe del degrado.

  3. Grande bagnara….questi assessori messi li per puro caso…………si è interessata solo per le attivita sportive estive dei suoi amici e niente piu…..gli ultimi due anni c’erano vari contributi per le strutture comunali e nessuno ha fatto niente

  4. Atripalda stà morendo in tutti i campi,Onore a quest’uomo che fa tanti sacrifici per togliere i giovani dalla starda.
    La Aquino dopo essere stata eletta statti buono ai suonaturi,come pure l’Avvocato Sindaco.
    Ricordatevi,come vi abbiamo eletto così vi rinneghiamo. A tutto c’è un inizio e tutto c’è una fine.
    Speriamo presto per questa amministrazione,veramente fallimentare.
    Meglio Alduccio.

  5. ALL’IMMIGRATO DI “TURNO” VORREI DIRE CHE TALE SITUAZIONE E’ STATA EREDITATA PROPRIO DA ALDUCCIO. INSERITE IL CONTATTO PRIMA DI SCRIVERE. POI MAGARI LA AQUINO AVRA’ LA COLPA DI NON VENIRE A VEDERSI LE VS PARTITE.

  6. ma se non sbaglio il campo l’anno scorso era chiuso e non è stao il comune a chiuderlo …da buon itenditore poche parole ..

  7. bagnara, sei carta conosciuta. smettila …. la consigliera vuole mettervi in fila. e fa bene. ci vuole un po’ di ordine.

  8. a zizzinella è finita. pagate le bollette pure caro bagnara… anzicchè prendertela con la ragazza chiedi in comune a quanto ammontavano i debiti con l’alto calore grazie a politiche scellerate chhe appartengono anch al tuo tempo. hai perso un’occasione per stare zitto.

    brava valentina

  9. CARO EX DELEGATO NON TI SCERVELLARE PIU’ DI TANTO ,PROVA A CHIEDERE AI TUOI AMICI DI PARTITO DELLE SCELLERATE SCELTE FATTE ANNI FA’ AMM.LAURENZANO TANTO PER INTENDERCI E VEDI CHE TROVERAI LA RISPOSTA.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it