sabato 16 dicembre 2017
Flash news:   L’affondo dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “L’amministrazione dell’a.d.r.: a domanda rispondono, altrimenti sonnecchiano” Doppia notte bianca oggi e domani in centro per “Natale 2017, shopping in allegria” Inchiesta Money Gate: la Procura chiede retrocessione in C e tre punti di penalizzazione per l’Avellino Sacripanti: “A Pesaro stessa intensità e qualità di gioco di mercoledì sera” Ex guardia giurata spacciava droga, la Polizia arresta 37enne atripaldese Novellino: «Contro l’Ascoli partita da sei punti» Curva Sud: «Società incapace, d’ora in poi sostegno incondizionato alla squadra» La Sidigas batte la capolista Besiktas in Champions League. FOTO “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda

Comune: dal primo dicembre un nuovo vigile in strada, l’altro rinuncia. Malumori sugli spostamenti, Spagnuolo rassicura: “convocherò i sindacati ma nessun trasferimento punitivo”

Pubblicato in data: 23/11/2013 alle ore:10:30 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

municipio-di-atripalda1Dal primo dicembre in arrivo un nuovo vigile in strada, l’altro vincitore invece rinuncia mentre si registrano malumori ed assenze per malattie negli spostamenti decisi dal sindaco nella pianta organica comunale. Dovevano essere due i nuovi vigili in arrivo al Comando di Polizia municipale della cittadina del Sabato a seguito della procedura di mobilità volontaria voluta dall’Amministrazione Spagnuolo per la copertura di 2 posti a tempo indeterminato. Ma alla fine entrerà in servizio un solo vigile. A superare il colloquio orale, svoltosi a Palazzo di città, erano stati infatti a fine settembre gli agenti Roberto Barbato e Antonio Cardillo. Entrambi del beneventano, provenivano rispettivamente dai corpi di Roma e da Villafranca Piemonte. Ma l’agente Cardillo ha comunicato al Comune atripaldese di voler rinunciare al trasferimento per motivi familiari. Per cui subito dopo l’approvazione in Consiglio comunale del Bilancio di previsione 2013, fissato per fine mese, dal primo dicembre l’agente Roberto Barbato potrebbe già entrare a far parte dell’organico del corpo dei Vigili di Atripalda, che passerà così da 8 a 9 elementi. «La determinazione è di evitare un concorso per problemi di costi. Non potremmo certo bandirlo per un solo vigile, sarebbe un’assurdità – spiega il sindaco Paolo Spagnuolo -. Stiamo valutando la disponibilità che ci offre la legge di poter attingere dalle graduatorie di altri Enti che hanno bandito regolare concorso».

Sempre per quanto riguarda la pianta organica comunale, hanno preso il via la scorsa settimana, non senza malumori e certificati medici inviati, i quattro spostamenti decisi dal sindaco. Un provvedimento di riordino degli uffici comunali, che interessa ben quattro dipendenti. Marilù Puopolo e Giuseppe Esposito sono stati spostati all’Ufficio Commercio mentre la signora Iolanda Giovino alla biblioteca comunale di piazza Sparavigna per dirigere il Polo culturale. Con lei la dipendente Anna Spina. Ma proprio Esposito, Spina e Giovino hanno presentato certificati medici. Non è escluso possibili ricorsi al giudice del lavoro e l’opposizione dei sindacati. «Tre dipendenti interessati dallo spostamento si sono messi in malattia – conclude il primo cittadino -. Non ho motivo di dubitare. Attendiamo la guarigione e successivamente dopo si darà corso agli spostamenti. Proprio per essere più tranquillo e sereno per la settimana prossima convocherò i sindacati di riferimento dei tre dipendenti che per altro mi hanno sollecitato anche un incontro e con molta serenità spiegherò loro i motivi che mi hanno indotto a quel provvedimento che non ha nessuna funzione punitiva ma serve soltanto a rendere più funzionali gli uffici. E credo che in qualche caso possa rappresentare anche un riconoscimento del lavoro svolto negli anni e quindi se vogliamo di promozione, non di tipo economico, ma di fatto è così».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 Risposte »

  1. sicuro uscirà qualche nome

  2. Fà rabbia vedere che il SINDACATO si erge a difesa di impiegati che rifiutano di cambiare servizio, praticamente di essere trasferiti da una scrivania all’altra. QUESTA E’ UNA VERGOGNA ! Lo è ancora di più leggere che il Sindaco non ha dubbi sulla malattia dei dipendenti. Siamo proprio fuori dalla realtà che ci circonda. Atripalda è piena di giovani laureati che sono senza lavoro, cosa devono pensare vedendo che chi questo lavoro l’ha ottenuto senza concorso e forse senza titoli, oltretutto nel proprio paese, fare ostruzionismo per passare da una scrivania all’altra?

  3. francesco hai perfettamente ragione… questi impiegati sono troppo abitudinari. questo è davvero uno schiaffo ai nostri giovani laureati

  4. Cari amministratori, vi rendete conto che siamo a Natale e per arrivare a Pasqua ci vogliono ancora altri mesi, quindi i questo periodo non c’ e’ l’ uovo di Pasqua con la sorpresa, siamo vicino alla befana, sperate che nella calza vi porta un nuovo agente della polizia municipale facendovelo prestare da qualche altro ente, che Dio ve la mandi buona, alleluia.

  5. Sono d’accordo pure io quello che dice Francesco che gli impiegati comunali non si volevano spostare dai propri settori. E’ meglio che hanno mandato le visite fiscali per sapere come stanno ciao

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it