" class="thickbox">
  
domenica 24 settembre 2017
Flash news:   Riqualificata la facciata di Palazzo di Città. Il sindaco: “mai vista così bella”. Messa in sicurezza la chiesa del Carmine, don Ranieri: “ora aiuto dai fedeli”. FOTO Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Sposi Luigi Galluccio e Anna Guadagno, auguri Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’ Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità”

Fiat acquisisce la Chrysler, Oliviero: “Nuove prospettive per Fma”

Pubblicato in data: 3/1/2014 alle ore:16:51 • Categoria: EconomiaStampa Articolo

fma-2Operazione Fiat-Chrysler, soddisfatto il segretario provinciale Ugl Metalmeccanici Antonio Oliviero: ”quest’accordo e’ importante perché rafforza Fiat che sara’ più competitiva sui mercati internazionali – spiega – e allo stesso tempo consente di incentivare la ripresa degli stabilimenti italiani del Lingotto. In particolare per la Fga di Pratola Serra si aprono prospettive interessanti per la produzione del motore 1.8 a benzina che potrà essere venduto in quantità importanti negli Stati Uniti e in Canada visto che potrà essere utilizzato da un maggiore numero di veicoli che ora saranno prodotti sotto il Marchio Fiat-Chrysler”.
“La ripresa – prosegue il sindacalista – dovrebbe concretizzarsi con una maggior produzione di motori 1600 jtd destinati ad auto di media cilindrata, ma anche del 2002 jtd, motore di nuova concezione tecnologica che arriva fino a 170 cavalli con prestazioni elevate e abbattimento di immissione di gas in atmosfera. A Pratola Serra – conclude – prodotti motori per Maserati (1800 turbo benzina), Suzuki, Chrysler (280mila volumi destinati a Melfi) e per Ducato”.
“Condivido il pensiero del segretario generale dell’Ugl Giovanni Centrella – prosegue Oliviero – che vede con favore il rilevamento da parte di Fiat delle quote Chrysler e auspica prospettive importanti per il futuro della fabbrica di Pratola Serra. Si inizia a concretizzare il piano già annunciato da Marchionne e da Rebaudengo per gli stabilimenti italiani Fiat, che adesso devono necessariamente cavalcare l’onda dell’entusiasmo di una storica operazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it