Flash news:   Primavera Irpinia in campo domenica ad Atripalda per una migliore sanità provinciale Varato il direttivo cittadino di Forza Italia: ecco l’organigramma e i ruoli assegnati Centro commerciale di via Roma, nessun abuso: tutti prosciolti dal Gup di Avellino Sinistra Italiana Atripalda critica l’azione dell’amministrazione: «la rivoluzione deve essere la risoluzione nell’anno di problemi urgenti. Centro città in condizione di grande degrado». Replica anche sul futuro dell’ex cinema Ideal Fondi per la “Mazzetti”: è polemica in città. Il sindaco: “impegno globale dell’amministrazione sull’edilizia scolastica”. L’ex sindaco: “premiata la nostra programmazione” Adeguamento sismico, 2 milioni e 800mila euro per la ricostruzione della Mazzetti di via Manfredi. Parla l’ex delegato ai Lavori pubblici Lello Barbarisi: “Notizia della quale devono gioire tutti, a partire dalle famiglie. Senza progettualità oggi non si va da nessuna parte. Fiducia nella prosecuzione del lavoro iniziato e visione della città della cultura condivisa con il sindaco” Atripalda Volleyball, coppa campania amara: vince Rione Terra Nuovo libro sullo Stracittadino di Gioso Tirone: “X Edizione – Anno 1984” Confronto sul Reddito di Inclusione mercoledì pomeriggio nella sala consiliare Serie D, Green Volley The Marcello’s che vittoria: battuta Ischia al tie-break

San Francesco di Sales, i giornalisti cattolici incontrano il vescovo Marino

Pubblicato in data: 25/1/2014 alle ore:11:32 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

ucsi-avellinoUn vescovo come santo patrono. I giornalisti e gli operatori della comunicazione sociale hanno celebrato la festa del loro patrono S. Francesco di Sales incontrandosi con S.E. Mons. Francesco Marino, vescovo di Avellino, Pino Blasi, presidente regionale della stampa cattolica (Ucsi) e Don Gerardo Capaldo, coordinatore provinciale ucsi. Sono molti coloro che operano nelle varie testate svolgendo, in condizioni quasi sempre precarie, un ruolo non indifferente per il successo delle nostre formazioni sportive, come pure per la partecipazione attiva dei cittadini alla vita sociale e politica e la difesa dei valori morali e civili.
Senza il sostegno di tali valori, ha osservato il Vescovo ( nella foto con da six.: Don Gerardo Capaldo, Pino Blasi, Giuseppe Petrucciani, che è stato uno dei soci fondatori dell’ucsi provinciale , Don Francesco Petrone e Tonino Battista ), sarà sempre più difficile garantire la sicurezza, lo sviluppo economico, la dignità e la civiltà della nostra terra. Un impegno che non è facile e che, come ha rilevato Gerardo Salvatore, presidente della Consulta diocesane delle aggregazioni laicali, esige l’unione di tutte le forze possibili, pur nel rispetto delle diverse strutture associative e colorazioni politiche.
Particolarmente gradita la partecipazione di Elena Iannaccone, presidente del Movimento irpino per il bene comune; dell’avv. Tonino Battista, presidente provinciale del Movimento cristiano lavoratori; di Giuseppe Caputo, presidente di “Irpinia insieme”, e del caro don Francesco Petrone, che da ben 45 anni dirige “Il Campanile” di Solofra ,con i collaboratori Michele De Piano ed Aurelio Petrone ). Non tutti forse, ha precisato don Francesco, si rendono conto della pazienza richiesta da un simile lavoro. Per cui a maggior ragione dovremmo apprezzare la proverbiale mitezza del santo vescovo di Ginevra anche nei confronti di avversari accecati dal fanatismo.
Significativa in questo senso la collaborazione di Luigi Ferrara, presidente del Movimento internazionale per la pace “Pax Christi” e del prof. Vincenzo Martone, da molti anni impegnato per la valorizzazione del territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it