" class="thickbox">
  
Flash news:   Peppino di Capri ad Atripalda suona al pianoforte per i 50 anni del dottore Sabino Aquino e incanta tutti gli invitati. FOTO Riqualificata la facciata di Palazzo di Città. Il sindaco: “mai vista così bella”. Messa in sicurezza la chiesa del Carmine, don Ranieri: “ora aiuto dai fedeli”. FOTO Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Sposi Luigi Galluccio e Anna Guadagno, auguri Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’ Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri

Forum giovanile, l’appello di un gruppo di ragazzi: “Dopo l’approvazione in consiglio comunale ancora nessun regolamento”

Pubblicato in data: 31/1/2014 alle ore:10:29 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

comuneSe questa fosse una serie TV il tutto potrebbe iniziare con una voce fuori campo che direbbe: “nelle puntate precedenti…”. Ma non è una fiction è la pura realtà che viviamo nel nostro amato paese, e non parliamo di New York o di altre grandi città. I protagonisti di questa serie “dovrebbero” essere i giovani di Atripalda. Così per continuare con la serie TV diciamo anche noi: “nelle puntate precedenti”. Infatti c’eravamo lasciati con il consiglio comunale del 15/11/2013 dove, avevamo assistito all’approvazione del regolamento del forum giovanile e della conseguente pubblicazione (in massimo di 15 giorni) dello stesso, in modo tale che tutti i possibili interessati si sarebbero potuti rivolgere all’ufficio di competenza (in questo caso l’informagiovani) per poter ritirare il regolamento e in un secondo momento iscriversi.
Bene, alcuni ragazzi sono andati a richiedere il regolamento, e ricevendo però risposte molto vaghe sulla mancanza del regolamento e su un ipotetico tesseramento da sottoscrivere in bianco. Adesso la questione è una: ma dal 15 novembre 2013 ad oggi che cosa ha fatto l’amministrazione comunale? La risposta, naturalmente è retorica. Infatti ad oggi non vediamo nessuna novità all’orizzonte, ma anzi la solita calma piatta che contraddistingue tutto ciò che ha a che fare con la cultura e i problemi sociali di noi giovani. Quello che vogliamo capire è perché mai non ci sono stati sviluppi riguardanti la questione forum giovanile? Anche perché, in un momento storico di crisi e di forte sfiducia, è assai difficile trovare dei ragazzi che hanno voglia di fare e di impegnarsi tra l’altro con un progetto che non grava sulle finanze comunali.
Il forum giovanile è importantissimo perché è grazie ad esso molti giovani potrebbero trovare un nuovo punto di aggregazione e provare a “cambiare le cose”, attraverso la programmazione di eventi culturali (che sembrano non esistere da un bel po’,vedasi anche l’ultima estate atripaldese con la mancanza di eventi che l’hanno, da sempre caratterizzata come ad esempio Segnali e Giullarte) o attraverso eventi di aggregazione sociale volti a sensibilizzare la coscienza comune riguardo temi quali:l’integrazione,la partecipazione,la tutela e il rispetto dell’ambiente.
Si potrebbe creare un information desk che potrebbe aiutare all’orientamento universitario o aiutare a risolvere i tanti problemi che potrebbero incontrare le ragazze e i ragazzi che si affacciano alla vita accademica e così via…
Questi sono alcuni dei fronti su cui potremmo impegnarci se solo ne avessimo la possibilità. Quindi la domanda che passiamo all’amministrazione è la seguente: Perché mai l’iter che riguarda il forum giovanile si è improvvisamente bloccato? E a questa domanda gradiremo una risposta e una partecipazione convinta alle nostre preoccupazioni; non accetteremo risposte vaghe come quelle già ricevute in merito alla questione sicurezza del Parco Pubblico. Con la speranza di ricevere risposte adeguate a una questione fin troppo delicata per lasciarla cadere nell’oblio.

Gerardo de Mattia, Emanuele Loffredo, Andrea Famiglietti, Sabino Aquino, Ivano Bonazzi, Ugo Buono, Arico del Mauro, Antonio Pio de Mattia, Ermanno Bonazzi, Marianna Famiglietti, Alessia Capone, Fabrizia Modesto, Guglielmo Infante, Alessandra Manna, Federico Manzi, Francesca Baciarelli, Paolo Guariniello, Silvio Brioschi, Antonio Di Gisi, Antonia Buono, Giannicola Saldutti, Lucia Saldutti, Michelangelo Di Gisi, Maria Rosaria Francese.

Inoltre ringraziamo le associazioni che ci hanno mostrato solidarietà,sostegno ed interesse e nello specifico il ringraziamento va all’A’Potea e Playinatri.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 votes, average: 4,60 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it