alpadesa
  
domenica 25 febbraio 2018

Calcio, al Bordeaux il 1° Memorial “Nicola Taccone”, al secondo posto il Parma. Buona prova dei lupi. Fotoservizio

Pubblicato in data: 3/8/2014 alle ore:02:56 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

avellino-parma-6Serata di grande calcio allo stadio Partenio – Lombardi di Avellino per il 1° memorial Nicola Taccone. A sostenere i lupi il pubblico delle grandi occasioni, infatti ben 4500 paganti, già in clima campionato, hanno incitato la squadra di Massimo Rastelli dal tardo pomeriggio di ieri. Grande commozione all’ingresso in campo di Paolo Pagliuca che è stato chiamato a gran voce dalla curva e che si è inchinato davanti a loro: veramente tanto l’affetto riservato a Paolo. A vincere il triangolare sono stati i francesi del Bordeaux che hanno chiuso con 4 punti, vincendo la partita inaugurale contro il Parma per 1 a 0 grazie al goal al 13′ del primo tempo con Sertic e pareggiando la partita con i lupi per 0 a 0. Al secondo posto si è classificata la squadra di Roberto Donadoni che dopo la sconfitta maturata contro i transalpini vincono in extremis la partita contro i lupi grazie ad un goal di Ghezzal. Per l’Avellino invece rimane un’ottima prova nel torneo, soprattutto nella prima partita contro il Bordeaux in cui la squadra di Rastelli avrebbe meritata la vittoria. Contro il Parma invece i biancoverdi sono apparsi stanchi e in leggera difficoltà contro la squadra parmigiana non effettuando neanche un tiro in porta. Tra i lupi da segnalare l’ottima prova del neo acuisto Kone’.  Alla fine della gara i giocatori del Parma si sono concessi ai più piccoli per autografi e foto.

Parma – Bordeaux 0-1

PARMA (4-3-3): Mirante; Cassani, Ceppitelli, Lucarelli, Mesbah; Mauri, Jorquera, Acquah; Biabiany, Cassano (43′ Felipe) Belfodil. A disp.: Cordaz, Ghezzal, Bidaui. All.: Donadoni.

BORDEAUX (4-3-3): Carrasso; Mariano Sane, Pallois, Poundje; Traore, Sertic, Khazri; Rolan, Diabate; Maurice Belay. A disp.:Jug, Vada, Sala, Sacko, Toure, Kaabouni, Plasil, Faubert, Diarra, Badin, Planus, Djigla. All.: Sagnol.

ARBITRO: Roca di Foggia<br> Guardalinee: Pentangelo e Bottegoni.<br> MARCATORE: 13′ Sertic.

NOTE: spettatori: 5.000. Espulso: 41′ Lucarelli (P) per proteste. Ammoniti: Mesbah (P), Jorquera(P). Angoli: 3-3 Rec.:1′

Ad aprire il 1° Memorial Nicola Taccone la sfida tra Parma e Bordeaux. Per il Parma in campo il tridente Biabiany, Cassano, Belfodil dal primo minuto e da segnalare l’ex biancoverde Mesbah che calcato lo stadio Partenio nell’anno 2008/2009. La squadra emiliana è la prima a sfiorare il goal con Jorquera che con un tiro lambisce il palo. Poi il Bordeaux fa le prove generali del goal Diabate che per porta in vantaggio i suoi. Vantaggio che arriva dopo pochi minuti grazie a una bell’azione dei transalpini che Sertic conclude con un perfetto tiro a volo che si insacca alla destra di Mirante. Il predominio territoriale è del Bordeaux che in più di un’occasione sfiora il raddoppia. ma sul finire è il Parma a mangiarsi le mani che con Belfodil in spaccata, dopo una grande azione di Biabiany sulla destra, fallisce clamorosamente l’appuntamento con il goal mandando la palla al lato. Sul finire di gara da segnalare l’espulsione di Lucarelli per proteste. Il Bordeaux mette la prima vittoria in cascina e affronterà i lupi nella seconda partita.

parma-bordeauxparma-bordeaux-2parma-bordeaux-3parma-bordeaux-4parma-bordeaux-5parma-bordeaux-6parma-bordeaux-7

Avellino – Bordeaux 0 – 0

AVELLINO (3-5-2): Frattali; Pisacane, Fabbro, Vergara; Regoli, Kone, Arini, Schiavon, Zito; Castaldo, Comi. A disp.: Bavena, Petricciuolo, Pozzebon, Arrighini, Visconti, Soumarè, Evangelisa, Bittante, D’Attilio, Togni. All.: Rastelli.

BORDEAUX (4-3-3): Carrasso; Faubert, Planus, Sane (22′ Kaabouni), Poundje; Sertic, Diarra, Plasil; Sacko, Sala, Rolan (22′ Toure).A disp.:Jug, Ferreira Filho, Vada, Pallois, Traore, Toure, Diabaté, Maurice-Belay, Khazri, Badin, Djigla. All.: Sagnol.

ARBITRO: Maresca di Napoli.

Guardalinee: Pentangelo-Ceccarelli.

NOTE: spettatori: 5000. Angoli: 3-1 per il Bordeaux. Rec.:2′

Finalmente l’attesa è finita e i tifosi biancoverdi possono riabbracciare la propria squadra che per la prima volta in questa stagione calca il terreno del Partenio. Rastelli mette davanti la coppia Castaldo – Comi. Sulle fasce Regoli e Zito, il centrocampo affidato al trio Kone – Arini – Schiavon, in difesa Pisacane  – Fabbro – Vergara e a difendere i pali della porta biancoverde Frattali. Partita molto equilibrata con Castaldo che dopo dieci minuti è subito pericoloso ma il suo tiro è rimpallato. Continua a giocare l’Avellino che dimostra di avere una buona tenuta atletica. Comi e Castaldo sembrano una coppia ben assortita ed è proprio il primo a sfiorare il goal ma il colpo di testa lambisce il palo con il portiere francese che accompagna il pallone fuori con lo sguardo. Nelle sue rare sortite offensive il Bordeaux ci prova su punizione ma la palla è alta. L’Avellino dal canto suo va più volte alla confusione ma non riesce a realizzare quel goal che avrebbe meritato. 0 a 0 e lupi che escono tra gli applausi del pubblico.

avellino-parmaavellino-bordeauxavellino-bordeaux-2avellino-bordeaux-3

Avellino – Parma 0-1

AVELLINO (3-5-2): Bavena; Bittante, Fabbro (14’ Visconti), Pisacane; Petricciuolo, Kone (27′ D’Attilio), Togni, Schiavon (41′ Evangelista), Zito (20′ Soumarè); Castaldo (9’ Pozzebon), Arrighini. A disp.: Frattali, Arini, Comi, Regoli, Vergara. All.: Rastelli.

PARMA (4-3-3): Iacobucci; Ristovski, Paletta, Felipe, Gobbi; Ghezzal, Marchionni, Galloppa; Cerri, Amauri, Bidaoui. A disp.: Cordaz, Ceppitelli, Acquah, Belfodil. All.: Donadoni.

ARBITRO: Maresca di Napoli.

Guardalinee: Pentangelo e Ceccarelli

MARCATORE: 45′ Ghezzal.

NOTE: spettatori 5.000. Angoli: 1-1. Rec.: 2′

In campo per l’ultima gara del triangolare Avellino e Parma con i lupi che con una vittoria possono ancora vincere il memorial mentre il Parma pure con una vittoria non riuscirebbe a vincere. Tra le file del Parma in avanti c’è Amauri mentre per i lupi Rastelli fa variare molto i suoi uomini. Partita al dire il vero molto deludente con l’Avellino che non riesce mai a rendersi pericoloso dalle parti dell’estremo difensore del Parma. Dal canto suo il Parma senza fare cose eccezionali riesce a rendersi più pericoloso. E proprio mentre la partita sembra incanalarsi sui binari di un pareggio a occhiali è a tempo scaduto che Amauri con un perfetto assist mette Ghezzal davanti a Bavena e che non si lascia pregare e mette la palla in rete. Finisce con i lupi che escono tra gli applausi dei propri tifosi consapevoli della buona prova. Tutti sotto la curva ed appuntamento alla prossima gara.

avellino-parma-2avellino-parma-3avellino-parma-4avellino-parma-5

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it