alpadesa
  
domenica 25 febbraio 2018

Coppa Italia, l’Avellino morde a Bari: vittoria in rimonta. Ora c’è l’Atalanta

Pubblicato in data: 24/8/2014 alle ore:23:59 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

bari-avellinoImpresa della’Avellino a Bari che batte in rimonta i galletti e supera il turno di Coppa Italia. Ora affronterà nel prossimo turno a Bergamo l’Atalanta dell’ex Davide Zappacosta. Partita molto intensa quella del San Nicola e non priva di polemiche. Primo tempo a favore dei padroni di casa che dominano la squadra biancoverde e si portano in vantaggio allo scadere del tempo grazie ad un errore in uscita di Gomis. Infatti il portiere esce a vuoto su un calcio d’angolo e permette a Ligi di colpire indisturbato e gonfiare la rete. Tra il primo e secondo tempo ci sono da registrare incidenti con un lancio di oggetti tra le due tifoserie. Nel secondo tempo l’Avellino appare più deciso mostrando più incisione nei suoi attacchi. All’8′ minuto della riprese viene espulso De Luca, reo di aver commesso un fallo di reazione di Comi. In seguito per reiterate proteste viene espulso il mister del Bari Dennis Mangia. Dopo poco l’Avellino pareggia grazie a un perfetto colpo di testa di Comi dall’area piccola. L’Avellino acquista morale e si porta in vantaggio grazie ad un perfetto calcio di punizione di Pozzebon. I lupi riescono a condurre in porto la gara anche grazie alla superiorità numerica. A fine gara polemiche nelle dichiarazioni di Mangia che accusa Comi in occasione dell’espulsione di De Luca di aver dato un morso all’attaccante barese.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it