Flash news:   La Soprintendenza non ha i fondi e a salvare Abellinum dal degrado ci pensano i volontari della Pro Loco. FOTO Autovelox sulla Variante, Sinistra Italiana Atripalda critica le due Amministrazioni Spagnuolo: “finora spesi 100mila euro con entrate pari a zero” La città si stringe attorno a Santa Rita e aspetta “il miracolo”. FOTO Il Circolo di Atripalda ritorna alla Novecolli Serie C, l’Atripalda Volleyball batte Massa in scioltezza e si prepara all’ultima trasferta della stagione Lotta all’evasione tributaria, il Comune avvia un censimento sulle utenze non domestiche per la Tari Sgominata dai Carabinieri pericolosa banda dedita ai furti di auto: oltre 30 quelle rubate La Sidigas Scandone saluta la città Stasera al via la XII edizione del “Memorial Simone Casillo” Si ferma ai quarti di finale play off la stagione della Sidigas Avellino

Aggrediscono il rivale a bastonate, padre e figlio denunciati dai Carabinieri

Pubblicato in data: 29/8/2014 alle ore:14:34 • Categoria: CronacaStampa Articolo

stazione-carabinieri-atripalda

Due uomini, padre e figlio, sono stati denunciati dai Carabinieri della Stazione di Atripalda, unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile, per aver aggredito e picchiato con un bastone un giovane del luogo. L’evento risale al pomeriggio del 27 agosto scorso quando i militari venivano allertati dai sanitari di un istituto privato di cura che segnalavano la presenza di un giovane ferito. Intervenuti prontamente, i Carabinieri riuscivano a rintracciare ed identificare la vittima, un 25enne del posto, che veniva in seguito trasferito e fatto visitare presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Moscati di Avellino, ove i medici gli riscontravano la frattura di un dito ed un trauma cranico con ferite lacero-contuse. Le indagini immediatamente attivate conducevano i Carabinieri ad identificare in due atripaldesi, padre e figlio, i presunti aggressori i quali, stando alla ricostruzione operata dai militari, avrebbero posto in essere la barbara aggressione in uno squallido scenario di preesistenti e di lungo corso dissapori tra la propria famiglia e quella della malcapitata vittima. La perquisizione domiciliare eseguita nella notte dai Carabinieri consentiva il rinvenimento dell’arma, facendo così emergere un quadro indiziario a carico dei due tale da far scattare il loro deferimento in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del Capoluogo irpino, per i reati di lesioni personali e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it