Flash news:   Centro commerciale di via Roma, nessun abuso: tutti prosciolti dal Gup di Avellino Sinistra Italiana Atripalda critica l’azione dell’amministrazione: «la rivoluzione deve essere la risoluzione nell’anno di problemi urgenti. Centro città in condizione di grande degrado». Replica anche sul futuro dell’ex cinema Ideal Fondi per la “Mazzetti”: è polemica in città. Il sindaco: “impegno globale dell’amministrazione sull’edilizia scolastica”. L’ex sindaco: “premiata la nostra programmazione” Adeguamento sismico, 2 milioni e 800mila euro per la ricostruzione della Mazzetti di via Manfredi. Parla l’ex delegato ai Lavori pubblici Lello Barbarisi: “Notizia della quale devono gioire tutti, a partire dalle famiglie. Senza progettualità oggi non si va da nessuna parte. Fiducia nella prosecuzione del lavoro iniziato e visione della città della cultura condivisa con il sindaco” Atripalda Volleyball, coppa campania amara: vince Rione Terra Nuovo libro sullo Stracittadino di Gioso Tirone: “X Edizione – Anno 1984” Confronto sul Reddito di Inclusione mercoledì pomeriggio nella sala consiliare Serie D, Green Volley The Marcello’s che vittoria: battuta Ischia al tie-break Calendario 2018, inviaci la tua foto più bella per i mesi del nuovo anno Emozioni dell’Epifania con il concerto gospel del Coro Armonia. FOTO

Comandante destituito, scatta la rivolta degli agenti municipali. I vigili urbani scrivono al Prefetto in difesa di Giannetta: «Paga per le indagini svolte». Ecco la lettera

Pubblicato in data: 3/12/2014 alle ore:10:00 • Categoria: Attualità, Cronaca, ComuneStampa Articolo

lettera-vigili-in-difesa-giannetta-pag-1Comandante destituito, scatta la protesta e la rivolta. Non piace al corpo dei vigili urbani la scelta del sindaco Spagnuolo di revocare dal comando della Polizia municipale il tenente Domenico Giannetta. E così i vigili urbani si schierano in difesa di Giannetta, sottoscrivendo una missiva inviata al Prefetto di Avellino, al primo cittadino, al segretario Clara Curto in qualità di responsabile Anticorruzione, ai consiglieri comunali ed ai sindacati. Due  cartelle in tutto recanti in calce le firme degli agenti nelle quali si loda l’operato ed il lavoro del comandante dal 2013  «che ha fatto si che il Comune di Atripalda – si legge nella missiva – fosse finalmente conosciuto nella Provincia, nella Regione m anche a livello nazionale come un modello da portare a conoscenza degli altri corpi di polizia municipale».
Poi un attacco ai “falchi” «la sua professionalità, – scrivono i vigili – voglia di fare e stare in prima linea con tutti noi ci fa sentire sicuri del nostro lavoro, rendendoci la giusta dignità e fierezza che oggi ci viene riconosciuta da tutti, salvo i soliti “falchi” a cui nulla va bene  e che cercano di ostacolare, denigrare senza però avere dati oggettivi e sempre deformando la realtà dei fatti, forse perché stati oggetto di accertamenti per violazioni amministrative e penali a causa delle loro condotte illecite».
Da qui l’appello finale al Prefetto di Avellino al quale chiedono «di verificare la legittimità dell’atto di revoca, di cui si allega copia, e la posizione che oggi il Corpo della Polizia municipale di Atripalda assume nell’ambito del nuovo assetto organizzativo e gerarchico».
lettera-vigili-in-difesa-di-giannetta-pag-2

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

14 Risposte »

  1. Una cosa è certa: i firmatari della contestazione hanno il merito di essere riconoscenti al loro Comandante, in posizione soccombente. Questo fa loro onore, considerando che con tale presa di posizione si sono automaticamente schierati contro il Sindaco e la sua giunta. Non so come andrà a finire, però il Sindaco con questa revoca, ormai ci ha messo la faccia e non solo, considerando che è un giurista. Sicuramente avrà valutato bene prima di muoversi e quindi non ho dubbi sulla validità dell’atto. Il perché ciò sia avvenuto al momento sembra un fulmine a ciel sereno. Prima o poi la verità verrà fuori. Il Comandante GIANNETTA persona preparata e volenterosa forse non meritava questo. Dopotutto Ha cercato di prendere alcune iniziative per migliorare la vivibilità, iniziative del tutto discutibili che andavano affrontate nelle sedi competenti. Mi meraviglia il fatto che nessuno dell’Amministrazione gli aveva fatto rilevare che le zone urbane non potevano essere trascurate ponendo l’Autovelox sulla variante a far cassa sulla Vatiante . Sicuramente questo l’Amministrazione non lo sà

  2. AVETE FATTO DIVENTARE INVIVIBILE QUESTO PAESE.

  3. I vigili si lamentano, il sindaco vi ha fatti diventare tutti Marescialli, e vi ha preso 2 auto nuove.

  4. SINDACO SAREBBE OPPORTUNO, CHE LA SUA MAGGIORANZA POLITICA/ AMMINISTRATIVA, FACESSE LA STESSA COSA NEI SUOI CONFRONTI NON FACENDO PASSARE L’ATTO COME UN CAPRICCIO VOLUTO DAL SINDACO, MA COME UNA VOLONTA’ VOLUTA DA TUTTI RIMANIAMO IN ATTESA DI RISPOSTA.
    DA PARTE DI AMMINISTRATORI, PARTITI E DI QUANTI CONDIVIDONO TALE ATTO.

  5. Non penso che il sindaco possa ripensarci in quanto la sua motivazione è stata che è venuto meno il rapporto fiduciario.
    A questo punto visto che la nomina era per decreto del sindaco e non quale vincitore di concorso egli ha ritenuto opportuno non avvalersi più del “dirigente” provvisorio ma dovrà obbligatoriamente sceglierne uno che ha i requisiti e le caratteristiche previste dal contratto di lavoro nazionale.
    Io al posto del comandante mi sceglierei un altro “convento” perchè presso questa parrocchia ormai la vita sarà dura.

  6. Complimenti ai vigili x la loro avvicinanza al grande comandante Giannetta.

  7. X LUPO ALBERTO : PERCHE’ A TE RISULTA CHE SPAGNUOLO DEVE FARE PER FORZA IL SINDACO DI ATRIPALDA ? MA COME SI FA’ SCRIVERE CERTE COSE SENZA SENSO !

  8. Al comandate va tutta la mia solidarietà. l’unica persona che ha messo ordine in questa città. forza Domenico sto con te

  9. Il comandante Giannetta è una persona preparata e istruita. Riguardo alla fiducia se proprio la vogliamo vedere per bene quella l’ha persa il comandante nei suoi confronti. Caro Comandante se è riuscito a mettere le mani su qualche documento importante faccia recapitare tutto alla procura perché tutti meritano la giusta ricompensa

  10. Queste situazioni non capitano nemmeno nei remoti paesi della Sicilia.Invece ad Atripalda si riflettete gente.

  11. Mai visto una cosa del genere ad Atripalda. Il Sindaco che , tempo fa , non è riuscito a cambiar di scrivania alcuni dipendenti ; adesso addirittura ha esautorato un dirigente: il comandante dei vigili. Bisognerà attendere del tempo per vedere come andrà a finire. Per il momento il Comandante ha incassato la solidarietà, e non solo, di tutti i suoi collaboratori. Fino ad oggi il Sindaco non ha avuto nessun riscontro almeno dai componenti la giunta. Non credo che la decisione non sia stata , preventivamente , partecipata. Ne stiamo vedendo di tutti i colori: all’ufficio tecnico un dirigente si dimette e alla fine viene declassato all’anagrafe, adesso viene fatto fuori il comandante dei vigili . Con tutte queste beghe , L’Amministrazione ha ben poco da amministrare.

  12. I vigili ad Atripalda si vedono solo davanti alle scuole. Io manifesto solidarietá al sindaco.

  13. I vigili se stavano al loro posto, senza scrivere nessuna missiva, forse facevano meglio.

  14. i buoni li mandano Via ……ma loro fanno solo teatrini sia di maggioranza che l’opposizione… E’ un minestrone senza Sale !!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it