Flash news:   Rissa in palestra, il Comune avvia procedimento amministrativo e diffida sull’utilizzo a porte aperte. Botta e risposta tra sindaco ed ex primo cittadino Promessa di matrimonio sposi Morrongiello-Picariello, auguri Elezioni Rsu al Comune, vince la Cgil. La soddisfazione del responsabile Valter Ventola Il Circolo si fa in tre tra Lazio, Campania e Sicilia Bilancio di Previsione 2018, il Prefetto diffida il Comune e l’opposizione di “Noi Atripalda” attacca l’Amministrazione sull’aumento della Tari con un manifesto Dieci anni dopo l’Half Marathon domani torna “l’Irpinia corre”, il sindaco: “occasione di promozione del nostro territorio e di aggregazione per i giovani” Via libera dall’Anas all’installazione dell’autovelox sulla Variante: sarà spostato di 150 metri più avanti. Parla l’assessore Musto Conclusa la potatura dei platani parla la delegata Anna De Venezia: “abbiamo scelto la salute degli alberi realizzando una potatura più leggera” Mancanza del certificato di agibilità per pubblico spettacolo e dell’autorizzazione del sindaco, scoppia il caso della palestra “Adamo” dopo la lite di sabato e la denuncia dei Carabinieri. Il sindaco: “Stiamo percorrendo l’iter per far acquisire alla struttura i requisiti necessari” Atripalda Volleyball, per la serie D sfuma il sogno promozione: passa il San Marzano

Arrestate due donne di Salerno in sorveglianza speciale, una aveva già rubato in città

Pubblicato in data: 25/9/2015 alle ore:13:12 • Categoria: CronacaStampa Articolo

4gb9A16b I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno tratto in arresto due donne poiché resesi responsabili di violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale.

Prosegue senza sosta la lotta alla piaga rappresentata dalla criminalità predatoria, condotta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino e che ogni giorno vede impiegati i militari dell’Arma in un capillare controllo del territorio teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Nella giornata di ieri un commerciante, insospettito da uno strano movimento all’interno del proprio esercizio, ha chiamato il 112 del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino segnalando la presenza di due figure che gli apparivano poco rassicuranti.

Il tempestivo invio sul posto di una Gazzella ha consentito agli uomini dell’Arma di sorprendere le due donne, una 41enne ed una 39enne entrambi provenienti dalla Provincia di Salerno e già note alle Forze di Polizia, che si trovavano ancora all’interno del negozio.

L’identificazione e la puntuale interrogazione della Banca Dati faceva emergere come le stesse fossero gravate dall’obbligo di soggiorno nel comune di residenza imposto loro dalla specifica misura di prevenzione.

Condotte in caserma, entrambe sono state dichiarate in stato di arresto per  violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale e, su disposizione della Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo, trattenute presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale Carabinieri  in attesa di comparire nella mattinata odierna dinanzi al Tribunale per essere giudicate con la formula del rito direttissimo.

L’attività dei Carabinieri non era però destinata ad esaurirsi con il conseguimento del brillante risultato operativo: all’esito di ulteriori sviluppi investigativi si accertava che una delle due donne non era nuova a sortite nella Città del Sabato in quanto veniva identificata quale responsabile, unitamente ad un complice in fase di identificazione, di un furto commesso alcuni giorni fa ai danni di un esercizio commerciale.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. NON SI TROVA NIENTE DI NUOVO

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it