alpadesa
  
domenica 25 febbraio 2018

Addio a Gemma Troncone, 102 anni di storia della città nella cinematografia. Domani i funerali

Pubblicato in data: 15/11/2015 alle ore:14:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

gemma-100-anniSi è spenta serenamente all’età di 102 anni la signora Gemma Troncone vedova Galluccio. Giusto due anni fa la nonnina più longeva della cittadina del Sabato aveva festeggiato con il sindaco Paolo Spagnuolo nell’aula consiliare il primo secolo di vita (FOTO).
Nata il 5 settembre 1913, sedicesima figlia dell’artista e fotografo atripaldese Raffaele Troncone, famiglia pioniere in Irpinia nell’apertura di una sala cinematografica nel 1922, quando le proiezioni si facevano ancora in casa. Dapprima una stanza nella Dogana dei Grani poi la costruzione del cinema Ideal in piazza Umberto. Un cineteatro che ha ospitato anche l’importantissimo festival cinematografico del Laceno d’Oro, patrocinato da Pasolini.
Proprio dai racconti lucidi della signora Gemma l’anno scorso si erano riaccese per alcuni giorni le luci nel foyer del cinema Ideal. A distanza di circa vent’anni dall’inesorabile chiusura della storica struttura che nel corso degli anni ’60-’80 aveva visto calcare il proprio palcoscenico da attori di fama nazionale, avevano preso il via le riprese di un documentario sulla storia della famiglia Troncone, proprietari della sala cinematografica e del teatro. Una storia raccontata dalla voce della signora Gemma.
La piangono la figlia Franca, i nipoti Rocco e Gemma ed i parenti tutti.
Domani mattina, alle ore 10, si svolgeranno le esequie muovendo dalla casa dell’estinta in via Leopoldo Cassese n.2 e proseguiranno per la chiesa del Carmine dove sarà celebrata la funzione religiosa.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. sentite condoglianze

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it