Flash news:   Forte scossa in Molise, avvertita anche in Irpinia “Vie dello shopping”, le Fiamme Gialle sorvegliano i saldi: 16 attività sanzionate di cui 4 ad Atripalda Serie B, l’Atripalda Volleyball ha il suo cecchino: è Nicola Salerno il nuovo opposto Questione stadio e rimborso abbonamenti, Taccone scrive Marinelli e Preziosi si complimentano con De Cesare ma bacchettano il sindaco Ciampi attraverso una nota Stanotte e domani rifacimento della segnaletica orizzontale lungo Via Appia La Green Volley riparte da Vincenzo D’Onofrio: “Impossibile dire no alla competenza della famiglia Matarazzo” Dipendente “infedele” ruba rame dall’azienda dove lavora: denunciato dai Carabinieri De Cesare nuovo proprietario dell’Avellino calcio Meccanico di 64 anni si toglie la vita all’interno della sua officina di Atripalda

Sfonda la porta di casa e stupra la ex fidanzata: arrestato 22enne atripaldese

Pubblicato in data: 14/3/2016 alle ore:12:56 • Categoria: CronacaStampa Articolo

stuproViolenza sessuale aggravata e violazione di domicilio: questa l’accusa che ha condotto all’arresto, operato dai Carabinieri della Stazione di Atripalda, di un ventiduenne residente nella Cittadina del Sabato e già gravato da plurimi precedenti di polizia.

All’esito di una delicata e complessa attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino diretta dal Dott. Rosario Cantelmo, i Carabinieri sono riusciti a ricostruire minuziosamente il triste episodio che ha visto vittima una giovane del posto e a raccogliere tutti gli elementi necessari da cui è scaturita l’ordinanza di custodia cautelare in carcere che ha fatto scattare le manette ai polsi dell’aguzzino.

Gli uomini dell’Arma hanno infatti accertato che il ventiduenne si era recato presso l’abitazione della donna, cui era stato in passato legato da relazione sentimentale, per tentare di incontrarla ma, ricevuto l’ennesimo rifiuto, in preda all’ira aveva sfondato il portone d’ingresso della sua abitazione. Una volta all’interno l’uomo non ha esitato ad aggredire la vittima con calci e pugni e, dopo averla fatta cadere a terra, le ha puntato un grosso coltello alla gola costringendola ad avere un rapporto sessuale.

La donna rivolgeva quindi la sua disperata richiesta di aiuto ai Carabinieri che, sempre attenti a perseguire tanto odiose fattispecie criminose, avviavano immediatamente le indagini.

Rintracciato e condotto in Caserma, dopo le formalità di rito l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

 

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Mi dispiace per questo che è successo a questa ragazza. per me l’uomo che l’ha picchiata deve stare in galera a vita

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it