Flash news:   La bellezza dello Specus Martyrum e di Abellinum in mondovisione su Rai 1. Foto “Per un pugno di Libri”, gli alunni del liceo “De Caprariis” hanno vinto la puntata su Rai3 Allerta meteo, dalla mezzanotte piogge e temporali in Campania Premio San Valentino, il 9 e 10 febbraio la V edizione: ecco i premiati Atripalda Volleyball, sconfitta casalinga contro Casarano: 3 a 0 per i pugliesi Pari amaro per i lupi contro l’Anagni Vucinic: “la squadra ha mostrato grande sforzo e impegno” Prima di ritorno amara per la Sidigas sconfitta a Cantù Fa la spesa in un supermercato con una carta di credito trovata, denunciato dai Carabinieri Morte Simone Casillo, la sorella scrive al Ministro della Difesa Trenta: “ucciso dalla contaminazione di uranio impoverito. Siamo stati lasciati soli”

Gli Amatori dopo la festa si dividono tra Irpinia e Lucania

Pubblicato in data: 21/6/2016 alle ore:11:00 • Categoria: Sport, CiclismoStampa Articolo

MelfiIl Circolo Amatori della Bici, in quest’ultimo fine settimana, si è diviso tra il Trofeo D’Aniello sul Lago Laceno  e la cicloturistica Atripalda-Melfi.

Un nutrito gruppo di atleti in giallo fluo si è cimentato sul velocissimo circuito dell’altopiano carsico che prevedeva 13 giri dell’anello intorno al Lago Laceno. La gara, valida per il Campionato Interregionale, che ha visto la partecipazione di oltre 100 ciclisti, è stata caratterizzata da molte cadute e forature. Purtroppo vittima di una di queste è stato Celestino Basile a cui auguriamo pronta guarigione e veloce ritorno alle competizioni. Atripalda era presente anche con Antonio De Pascale, Biagio Terrazzano, Giuseppe Reppucci, Gerardo Cavuoto, Ciro Aquino e Alex Frongillo. La corsa è stata vinta da Antonio Moretti su Antonio D’Alessandro. L’altro Antonio (il De Pascale), quello del Circolo Atripaldese, ha piazzato in volata il 9° tempo assoluto nonché secondo della propria categoria, ad una manciata di centimetri dal podio di giornata! Si sono ottimamente comportati Terrazzano, Reppucci e Cavuoto, tutti nella prima metà del plotone.

FestaDall’altra parte dei Monti Picentini, in terra lucana, nel frattempo, giungevano alcune decine di altre maglie giallo fluo. La squadra, con a capo Domenico Giaquinta, di buon mattina è partita da Atripalda per giungere, dopo oltre 100 km, al cospetto del Castello medioevale di Melfi, passando per i laghi di Monticchio.

Tutto ciò dopo la magnifica festa di venerdì sera, in cui tutti i soci dell’oramai quindicennale sodalizio sportivo, si sono riuniti per festeggiare le 10 partecipazioni consecutive di 4 soci (De Pascale, De Vito, Guerriero e Di Gisi) alla granfondo Novecolli, tenutasi il mese scorso a Cesenatico.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Gli Amatori dopo la festa si dividono tra Irpinia e Lucania”

  1. Ciro ha detto:

    AZZzzzz quando c’è da magna a spighetto alcuni sono sempre primi………………quando c’è da sudare a pedalare gli stessi fanno i latitanti…………..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Statistiche Mercoglianonews.it