" class="thickbox">
  
domenica 24 settembre 2017
Flash news:   Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità” Terzo raid l’altra notte all’edificio dell’Utc in piazzetta Pergola nell’ala che ospita la scuola Adamo. Il sindaco: “Abbiamo installato grate in ferro alle finestre, lavoriamo alla videosorveglianza” Mancata pubblicazione graduatoria alloggi popolari, il gruppo consiliare “Noi Atripalda” presenta interrogazione al sindaco Festeggiamenti San Sabino, tanti fedeli alla messa e processione per il Patrono. Il vescovo Aiello: “viviamo giorni nuvolosi e di caligine”. Il sindaco: “tre giorni intensi, emozionanti, gratificanti”. FOTO Magia e antichi mestieri a Capo la Torre, da domani si alza il sipario su Giullarte Il colonnello Massimo Cagnazzo nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri

Guardie ambientali in città contro lo sversamento illecito di rifiuti. L’assessore Prezioso: “c’è una minoranza che ha comportamenti incivili”

Pubblicato in data: 16/9/2016 alle ore:13:22 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

guardie-ambientaliGuardie ambientali  a difesa del territorio comunale contro gli sversamenti illeciti ed abusivi e per prevenire atti vandalici. L’amministrazione Spagnuolo ha deciso di impiegare personale volontario nel controllo e nel rispetto di ordinanze e regolamenti comunali quali la raccolta differenziata, il deposito e l’abbandono dei rifiuti, gli scarichi delle acque reflue, l’anagrafe e deiezioni canine. «Negli ultimi anni sul fronte del rispetto dell’ambiente Atripalda ha fatto passi da gigante, – anticipa l’assessore all’Ambiente, Antonio Prezioso – la maggioranza dei cittadini ha risposto con grande entusiasmo al sistema di raccolta rifiuti porta a porta, lo dimostrano i dati: siamo passati da una percentuale del 30% al 72%, centinaia di litri di olio che prima finivano negli scarichi domestici oggi vengono raccolti correttamente e recuperati con un ricaduta positiva in termini ambientali. Insomma la maggioranza degli atripaldesi dimostra un grande senso civico. Ma purtroppo c’è quella minoranza che con comportamenti incivili per la mancata raccolta delle deiezioni dei propri cani, mancato rispetto della differenziata, abbandono di rifiuti urbani e speciali lungo le strade cittadine, fa sì che gli atti di pirateria ambientale offuschino quelle che sono buone pratiche del viver civile. Con l’obiettivo di prevenire questi fenomeni ho proposto alla giunta comunale di deliberare per l’individuazione di guardie ambientali che operino sul nostro territorio comunale».
Attraverso apposito bando, affidato al Responsabile del 3° Settore – Area Vigilanza, mediante un avviso pubblico, saranno raccolte le disponibilità di associazioni ambientaliste, che hanno apposite autorizzazioni, che coadiuveranno i vigili urbani nel controllo delle ordinanze in merito alla raccolta delle deiezioni canine, differenziazione e conferimento dei rifiuti, sversamento abusivi nei fiumi, e abbandono di rifiuti speciali. Attraverso apposita convenzione alle associazioni sarà riconosciuto un rimborso spese in base al numero di Guardie che metteranno a disposizione del Comune e al numero di ore che in cui opereranno. «Sempre col fine di prevenire reati ambientali – prosegue l’assessore – sono già state dislocate foto trappole nei punti in cui di solito si registrano abbandono di rifiuti ingombranti come la zona dello stadio, la strada vecchia per Alvanite e altre. Siamo stanchi che pochi incivili infanghino l’immagine della nostra città con una ricaduta anche economica a carico dei contribuenti».
Una tutela  che cammina  con le problematiche di cui soffre la valle del Sabato:« Oggi paghiamo errori chi di chi ha preceduto nella gestione della cosa pubblica – prosegue Prezioso -, dopo il terremoto la zona di Pianodardine è diventata zona industriale e troppe attività inquinanti sono state concentrate in un territorio troppo piccolo. Come se ciò non bastasse poco è stato fatto nell’ambito del controllo della salute dei cittadini, un registro dei tumori che seppur attivato ancora non fornisce dati. Troppe famiglie soffrono per la presenza di malati oncologici tra i propri cari e purtroppo gli enti preposti ai controlli, Asl e Arpac, sono troppo spesso silenziosi in tal senso». Salvaguardia dell’ambiente massima: «Stiamo procedendo alla manutenzione lungo le strade rurali e periferiche della città. Inoltre è mia volontà di procedere alla piantumazione di alberature adatte ai centri urbani, con tutte le ricadute positive in termini ambientale. Sui rifiuti vorrei aggiungere che ridurre la produzione partendo dalle nostre case è fondamentale,  così si farà meno ricorso a discariche o all’utilizzo di industrie di lavorazione e trasformazione, insomma il cittadino è parte attiva in questa materia».

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 Risposte »

  1. Scusate ma gli sversamenti della fogna nel fiume non era la condotta comunale con il troppo pieno che sfora e butta escrementi nel fiume?
    La raccolta differenziate è arrivata a quella percentuale e come mai aumenta il costo della bolletta?
    Le guardie ambientali a che servono se dopo accertamento della Procura e dei Carabinieri le fogne comunali continuano a svernare nel fiume?
    Ma vuoi vedere che siete voi controllori a dover essere controllati?
    Assesso’ non credi che ormai alle vostre storielle non crede più nessuno?

  2. Bravissimo ad Alfredo. Un commento che non fa una grinza. Veramente bravo.

  3. Ahahahah guardie ambientali contro lo sversamento.
    Ahahahah

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it