domenica 18 febbraio 2018
Flash news:   Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente»

I lupi battono Pesaro all’Adriatic Arena

Pubblicato in data: 24/10/2016 alle ore:14:43 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

raglandpe_av-1Prima vittoria di campionato in trasferta per la Sidigas Scandone Avellino che batte la Vuelle Pesaro 60-55. Una gara combattuta, ma che ha visto i biancoverdi mantenere sempre il pallino del gioco, nonostante le fatiche di Coppa. Protagonisti di giornata Ragland con 21 punti, 6 palle recuperate e 5 assist, e Leunen con 14 punti ed una tripla fondamentale per chiudere la gara negli ultimi minuti. Non c’è tempo di esultare, mercoledì alle 20.30 al PaladelMauro arriva Strasburgo per l’esordio casalingo della Champions League.

E’ Nnoko a rompere il ghiaccio, che da sotto mette due punti facili, tripla di Harrow con Leunen che lo imita (5-3). Randolph e Ragland segnano in transizione, ma Harrow in questa fase della gara è caldo e Pesaro è ancora avanti (11-7). Entrano Green e Fesenko, ed il play si mette subito in ritmo con un tiro da tre. Il pivot, invece, fa subito due falli ed è costretto ad uscire, Ragland, però, dà il primo vantaggio ai biancoverdi (11-12). Fields e Jones riportano avanti i marchigiani, segnando entrambi da dentro l’area. Ragland ruba palla ed in contropiede serve Thomas che schiaccia e fissa il punteggio del primo quarto sul -1 Sidigas; (15-14).

Le difese hanno la meglio sugli attacchi con le due squadre che non riescono a trovare tiri facili. Quattro punti di fila di Thornton e una tripla di Harrow danno il massimo vantaggio a Pesaro e costringono Sacripanti al time out; (22-14). Al ritorno in campo subito Leunen e Ragland segnano quattro punti di fila, dopo un sottomano di Harrow (24-18). Bucchi abbassa il quintetto ed il coach irpino si adegua schierando Zerini e Leunen, il numero 10 biancoverde da subito mette tre punti dalla distanza. I biancoverdi alzano l’intensità difensiva e Ragland riporta a -1 la Sidigas con due punti in penetrazione; (24-23). Thornton segna, fa lo stesso Ragland, mentre Randolph fa 2/2 mandando le squadre negli spogliatoi con Avellino ad inseguire (28-27).

Il terzo quarto inizia con Sacripanti che manda in campo Fesenko e Thomas. La fisicità dei biancoverdi mette in difficoltà la squadra di casa che subisce un parziale di 8-2, frutto due triple di Ragland ed una schiacciata di Fesenko. L’aggressività di Avellino in difesa ferma l’attacco di Pesaro, mentre Fesenko continua a dominare in area con 4 punti da sotto (32-41). Fields scuote i suo con un mini parziale personale di 4-0. Jones invece segna da dentro l’area e Sacripanti chiama il time out (38-41). Al ritorno sul parquet contro parziale della Sidigas con Randolph in penetrazione Cusin da dentro l’area, con Avellino che va all’ultimo riposo sul +5 (38-45).

Il quarto inizia con una stoppata di Cusin, ma gli attacchi delle due squadre sono fermi, con i biancoverdi che segnano solo con Randolph; (40-47). Dopo un tiro libero di Harrow, Jasaitis mette la tripla del -3 (44-47). La Sidigas trova ancora un parziale di 5-0 grazie ad una tripla di Leunen e due liberi di Ragland (44-52). Harrow tenta di non far scappare i biancoverdi, ma è ancora Leunen con il tiro dalla lunga distanza a portare la sua squadra sul +9 (46-55). Ragland segna dai 6,75 e poi lancia Randolph in contropiede che di fatto chiude la gara; (48-60). Parziale di 7-0 Pesaro con Jones e Zavackas, ma non c’è più tempo Avellino batte Pesaro 55-60.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it