Flash news:   Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Partiti i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo Compleanno Ilaria Festa – auguri dalla famiglia

Niente fondi comunali per il cartellone degli eventi di Natale, quest’anno sarà “fai da te” per i commercianti atripaldesi

Pubblicato in data: 19/11/2016 alle ore:09:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Notte bianca Natale 2014 n.2Niente fondi comunali per il cartellone degli eventi di Natale, quest’anno sarà “fai da te” per i commercianti atripaldesi. La decisione assunta dall’Amministrazione Spagnuolo di destinare giorni fa, con una variazione di bilancio, 50mila euro alle verifiche strutturali degli edifici scolastici dell’Istituto comprensivo De Amicis-Masi, porterà ad un Natale al risparmio nella cittadina del Sabato. Nessun contributo sarà stanziato a favore delle associazioni presenti sul territorio e per i commercianti per l’allestimento di un cartellone di eventi  che lo scorso anno ha visto luminarie uniformi lungo le strade del centro, due mezze notti bianche tra pista di pattinaggio sul ghiaccio e mercatino di Natale in piazza Umberto.
«Quest’anno abbiamo effettuato una valutazione di responsabilità rispetto a delle esigenze che nascono da una sensibilità maggiore in questo periodo legata agli eventi sismici che si sono verificati in Italia – spiega l’assessore al Bilancio Domenico Landi -. Questo ci ha portato a dover individuare una priorità che non potevamo ignorare. Pertanto, visto che ogni anno l’ente stanziava mediamente intorno ai 30.000,00 euro per gli eventi natalizi, abbiamo utilizzato queste somme ed altre piccole economie di bilancio, per effettuare delle verifiche strutturali all’interno degli edifici scolastici presenti sul territorio di Atripalda. Il fatto che l’ente non abbia stanziato un euro per il Natale, non significa che non ci saranno avvenimenti. Noi siamo stati e saremo sempre disponibili nei confronti di chi come soggetto interessato, vorrà adoperarsi per portare all’interno della città delle attrazioni. L’unica cosa che potrà fare l’amministrazione, è cedere a titolo gratuito il suolo pubblico». Da qui l’invito dell’assessore al Bilancio «ai commercianti, alle associazioni presenti sul territorio e alla Pro Loco di adoperarsi per rendere la nostra città più accogliente e gradevole per il Natale».
E sempre in prossimità delle scuole in arrivo otto attraversamenti pedonali rialzati che interesseranno via Pianodardine, via Manfredi, via Roma, via Appia, via Aldo Moro e via Gramsci.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

10 Risposte »

  1. mi sembra una decisione giusta,e saggia visto che nelle scuole ci sono i nostri figli.

  2. Per risparmiare hanno tolto dalla illuminazione della piazza anche parte dei fari.
    Si può andare avanti così.Spendete male i soldi. Cosa c’entrano gli attraversamenti pedonali, se non fate lavorare i vigili urbani. Paletti, attraversamenti, telecamere, mutui. Non è possibile andare avanti di questo passo

  3. È l’inizio della fine, per il commercio e per la città, e posso anche capire quei pochi commercianti che si prodigavano volontariamente per organizzare al meglio il Natale.
    In questo paese tutto quello che viene fatto è sempre stato oggetto di critica e di commenti non sempre lisinghieri, quindi tirate voi le somme!

  4. per anni vi siete sostituiti ai comitati sperperando denaro pubblico che avrebbe potuto servire per risolvere qualche problema,nei mesi scorsi ,,dichiarazioni vostre avete gettato 40 mila euro per un estate che nessuno ha visto,quanti piccoli problemi avreste potuto risolvere ma non l’avete fatto,ora avete cambiato direzione,forse per chè in primavera ci saranno le. elezioni comunali,ma secondo me e tardi.ormai nessuno crede piu’ in voi,anzi non vediamo l’ora che andate via

  5. Bravi i commercianti di Atripalda, che si stanno organizzando in autonomia. Questi amministratori hanno ben altro da pensare che al Natale. Grande De Luca.

  6. Fate un bel mutuo così addobberete Atripalda di luminarie.

  7. ottima decisione. i commercianti si organizzino.

  8. meglio la sicurezza nelle scuole. le luci le metta l’associazione dei commercianti come fa il parco famila

  9. TANTI ANNI FA NON SI ADDOBBAVA UN BEL NIENTE SI E NO QUALCHE ALBERO PIUTTOSTO GRANDE ADESSO CI SIAMO INGRANDITI E NON CI RICORDIAMO DELLE VECCHIE TRADIZIONI CON L’ALBERO E-O IL PRESEPE IN CASA IL NATALE E’ TUTTO IN FAMIGLIA IN QUANTO GESU’ E’ NATO IN UNA GROTTA POICHE NESSUN GIUDEO L’AVEVA ACCOLTO KE NE VOGLIAMO FARE DI QUESTA FESTA DEL CONSUMO E DELLE STRADINE ILLUMINATE QUANDO ALL’EPOCA DI GESU’ SI E NO ESISTEVA QUALCHJE CANDELA E NON E’ NEANCHE SICURO!

  10. I commercianti non hanno bisogno di elemosinare a questa amministrazione.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it