Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

Magliette e scarpette non pagate: assolto pluripregiudicato atripaldese

Pubblicato in data: 6/12/2016 alle ore:08:13 • Categoria: CronacaStampa Articolo

tribunale-av-ingressoG.B. quarantaduenne pluripregiudicato atripaldese era stato tratto a giudizio innanzi al Tribunale di Avellino per rispondere dei reati di ricettazione e truffa, in quanto – secondo l’accusa – nel 2013 aveva ricettato un assegno bancario del Banco di Desio di illecita provenienza e, successivamente, lo aveva dato in pagamento per la fornitura di abbigliamento sportivo per una squadra locale militante in promozione. In particolare la fornitura sportiva prevedeva 35 “kit” completi – borsa, tuta, completo da gara e scarpette – che, secondo l’accusa, il quarantaduenne se ne sarebbe appropriato dando in pagamento un assegno risultato poi oggetto di furto.
Proprio in virtù di ciò, il pm delle indagini ebbe a contestare all’atripaldese i reati di ricettazione aggravata e truffa, chiedendo la condanna a 2 anni di reclusione.
Stamane, dopo una lunga istruttoria dibattimentale, la difesa di G.B., affidata all’avvocato penalista Mauro Alvino, è riuscita a dimostrare la insussistenza degli elementi dell’accusa e, pertanto, il Tribunale Monocratico di Avellino – accogliendo in pieno la tesi difensiva – ha mandato assolto con formula piena il pluripregiudicato della cittadina del Sabato.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it