domenica 18 febbraio 2018
Flash news:   Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento. Il Troisi ha deciso di non comparire dinanzi al collegio, senza giustificato motivo. Testimoni non ascoltati da ambo le parti perché ritenuti superflui» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente» Torna in azione la banda delle sigarette: colpo al Bar Tabacchi di Michele Capossela. Il sindaco: “massima fiducia nell’operato delle forze dell’ordine” Violenza sessuale, condannato a 2 anni l’assessore Troisi

“Santa Lucia”, la tradizione della distribuzione dei cicci nei versi di Gabriele De Masi

Pubblicato in data: 13/12/2016 alle ore:06:18 • Categoria: CulturaStampa Articolo

pro-loco-cicci3Oggi 13 Dicembre si rinnova la tradizionale distribuzione in città dei Cicci benedetti in occasione della festività di Santa Lucia. Ecco un ricordo nei versi di Gabriele De Masi:

“Santa Lucia” 

Lucia santa, vergine e martire,

riposa in pace a San Geremia, Venezia,

nessuno lo sa, dietro all’altare maggiore

nell’abside di chiesa che gira le spalle

al Canal Grande, e dopo pochi passi

si è al Ponte delle Guglie e poi all’Algarotti,

ove insegnai, in quel dicembre e portai

candele perché la prece del sud

sempre invoca luci infinite al cielo

che muore nell’inverno, lento anch’esso

di luce, nell’attesa del bel tempo.

Lucia, lampada accesa per amore,

che non giunse; sì, la piaga di Diocleziano

a Siracusa, e la morte t’apria a nozze

le porte del paradiso con la grazia

senza fine di te, Santa degli occhi,

della vista perduta, tu , minuta,

esile in una teca di vetro, dolcissima.

 Lucia, delle terre al buio, degli scandinavi,

dei tedeschi, che t’invocano ché riporti

i bagliori e inondino di vita la terra.

Lucia, santa di speranza; in Irpinia,

la mia terra, si festeggia nelle case

con i “cicci”,legumi poveri, lasciati a lessare,

per le mense semplici e ringraziare il cielo

che ritornino abbondanti le messi

e che lo sguardo della Santa degli occhi,

dal cielo riporti la luce; d’amore.

 Gabriele De Masi

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 Risposte »

  1. come sempre….bellissimaìììììììììììì

  2. Finalmente la tradizione si rinnova ogni anno

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it