Flash news:   “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda “Uno stile di vita come prevenzione e cura”, domani sera convegno nella chiesa di San Nicola da Tolentino “Irpinia, Musica e Castelli” di scena ad Atripalda sabato con un concerto nella chiesa madre Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania

L’Agenas boccia l’ospedale “Moscati” di Avellino: fratture del femore e cardiologia con performance in peggioramento

Pubblicato in data: 19/12/2016 alle ore:18:20 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

città ospedaliera moscatiL’Agenas, l’agenzia nazionale del Ministero della salute, con il Programma Nazionale Esiti (Pne) fa le pulci al sistema sanitario della Regione Campania. Per quanto riguarda il Moscati di Avellino qui il 6,7% delle procedure di chirurgia oncologica con ottime performances. Male invece le altre aree prese in considerazione. Cartellino rosso arriva per il Moscati nell’area clinica muscoloscheletrica in particolare per la frattura del collo del femore e l’area clinica cardiovascolare in particolare by-pass aortocoronarico, valvuloplastica e scompenso. Buoni esiti si registrano nell’area respiratoria. Nella nostra regione il “bollino verde” dell’eccellenza lo troviamo nell’azienda dei Colli, al Monaldi, per le attività nell’ambito dell’area respiratoria con il 25,2% di performance molto alte. Al Cardarelli è invece la chirurgia oncologia a registrare eiti ottimi di attività. Per il Rummo di Benevento la bassa incidenza di cesarei nell’area gravidanza e parto consente di raggiungere in questo settore il semaforo verde dell’eccellenza. A Caserta il San Sebastiano oltre che nell’area delle gravidanze c’è l’area del istema nervoso che registra performance molto alte. Al policlinicoo Federico II invece ad emergere secondo i dati Agenas sono la chirurgia oncologica e le procedure nell’area del sistema nervoso. Ad eccellere nell’area dell’interventistica cardiovascolare è invece il Ruggi di Salerno.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. E chiedetevi il perchè!!!!!!! Facile!!!! Forse perchè non sono adatti o idonei a fare il medici? Alla fine chi paga siamo noi che non possiamo permetterci di andare all’estero a curarci. Tutti questi fac-simili di dottori dovrebbero essere messi sotto torchio e verificare se sono in grado di fare tale attività ma, non devono essere medici ITALIANI a verificare bensì medici di oltre frontiera. Questi con le raccomandazioni che si trovano in Italia sarebbero capaci di diventare Professori…. Raccomandate gente!!!!! Raccomandate……..

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it