Flash news:   Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente»

Fioccano multe non senza proteste nei primi venti giorni “di strada” dei sei nuovi vigili: 180 verbali elevati

Pubblicato in data: 21/12/2016 alle ore:10:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

sei-nuovi-vigili1Fioccano multe non senza proteste nei primi venti giorni “di strada” dei sei nuovi vigili in servizio da fine novembre al Comando di Polizia municipale mentre il sindaco snocciola dati sui risparmi al Comune.
Centottanta i verbali in tutto elevati dai sei nuovi agenti assunti a tempo part time e determinato fino ad aprile dal comune del Sabato grazie ad un protocollo d’intesa sottoscritto con il comune di Santo Stefano del Sole, che ha permesso l’utilizzo e lo scorrimento della graduatoria del concorso relativa alla selezione di vigili urbani. Tre donne e tre uomini in tutto (Angela Della Vecchia, Donatella Tomeo, Caterina Maffei, Giovanni Melillo, Gianluca Guida e Giovanni Amoroso) che stanno consentendo al Corpo della Polizia Municipale di sopperire alle carenze di organico garantendo una maggiore presenza nelle strade e il pieno rispetto del codice della strada e della legalità.
Una tolleranza zero contro la sosta selvaggia che sta facendo però storcere il naso a qualche commerciante per i continui verbali elevati alla propria clientela. Pugno duro anche contro chi ha lasciato l’auto in sosta per pochi minuti per acquistare i medicinali nella farmacia che fa ad angolo tra via Fiume e piazza Garibaldi. Qualche automobilista contravvenzionato è pronto anche al ricorso al giudice. «Abbiamo dato risposta ai numerosi cittadini che ci chiedevano un maggiore controllo del territorio e che a causa degli innumerevoli compiti della polizia municipale e della carenza di personale non si riusciva a svolgere il servizio nel modo più adeguato  – commenta l’assessore al Bilancio, Domenico Landi -. Rispetto a qualche dubbio va chiarito in modo inequivocabile che tali operatori sono agenti di polizia municipale a tutti gli effetti e che solo per motivi di temporaneità al momento non sono stati ancora dotati dell’uniforme ufficiale. Inoltre la loro retribuzione non è legata al numero di verbali emessi in quanto la spesa è stata prevista prima del loro insediamento e gli stessi sono inquadrati come dipendenti comunali con qualifica di P.g.».
Intanto il sindaco Paolo Spagnuolo, dal suo profilo di Facebook, snocciola dati: «Qualche dato oggettivo solo per informare. Nel 2013 il Comune di Atripalda aderisce alla convenzione Consip per l’acquisto del carburante per i veicoli comunali, predisponendo anche una nuova modalità di registrazione consumi. La spesa media mensile di € 1600,00 è diventata inferiore ad € 1000,00. Fino a settembre 2013 inoltre le Ram aziendali (comunali) erano fornite da un gestore con tariffa fissa: costo medio a bimestre € 1200,00. Da settembre 2013, il neonato (per volontà della mia amministrazione) ufficio acquisti aderisce ad offerta Mepa con altro gestore. Nonostante avessimo acquistato altre 3 Sim per migliorare i collegamenti tra alcune figure funzionali della “macchina amministrativa” e altre 16 Sim necessarie per i parcometri (nel frattempo istituiti), il costo medio a bimestre è pari ad € 880,00, compresi € 320,00 a bimestre delle sim per parcometri. Nulla#e’#sfuggito. Atripalda#nuova#cultura#amministrativa».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it