Flash news:   Ladri acrobati si arrampicano dai tubi del gas ad Atripalda e rubano tutto L’affondo dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “L’amministrazione dell’a.d.r.: a domanda rispondono, altrimenti sonnecchiano” Doppia notte bianca oggi e domani in centro per “Natale 2017, shopping in allegria” Inchiesta Money Gate: la Procura chiede retrocessione in C e tre punti di penalizzazione per l’Avellino Sacripanti: “A Pesaro stessa intensità e qualità di gioco di mercoledì sera” Ex guardia giurata spacciava droga, la Polizia arresta 37enne atripaldese Novellino: «Contro l’Ascoli partita da sei punti» Curva Sud: «Società incapace, d’ora in poi sostegno incondizionato alla squadra» La Sidigas batte la capolista Besiktas in Champions League. FOTO “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese”

Ritrovati dopo una notte al gelo i due sciatori atripaldesi: stanno bene Nico e Alfredo

Pubblicato in data: 22/1/2017 alle ore:11:03 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Atripalda tira un sospiro di sollievo dopo una notte di ansia e angoscia. Sono stati ritrovati questa mattina i due sciatori atripaldesi Nico Iannaccone e Alfredo Cucciniello dispersi da ieri pomeriggio sulle montagne del Laceno. Entrambi trentenni, stanno bene. Infreddoliti per aver trascorso la notte in una zona molto impervia del Laceno, nello specifico, a piano l’Acerno, collocato fra monte della Scannella (con quota 1511) e il monte Rajamagra. I due sono stati condotti comunque in ospedale per accertamenti.
I soccorritori, grazie all’utilizzo di un elicottero hanno raggiunto dall’alto il punto esatto per calarsi e recuperare gli sciatori che pare si trovassero a sciare al di fuori delle piste battute. Un fuori pista pomeridiano prima di rientrare nella cittadina del sabato che si è trasformato in un incubo notturno.

I due giovani di Atripalda, ieri pomeriggio non avevano fatto ritorno alle auto alla chiusura degli impianti sciistici, dove erano attesi da altri amici. Un’amica ha così fatto scattare l’allarme, da cui la segnalazione al CNSAS. Sul posto i carabinieri, che detengono un presidio fisso al Laceno, i vigili del fuoco con la squadra di Montella.

Le ricerche si sono protratte tutta la notte e hanno riguardato principalmente le zone a ridosso degli impianti sciistici di Laceno e in località Vallibona in prossimità della sorgente Tannera.
Il ritrovamento degli sci ha fatto da subito ben sperare e soprattutto ha consentito ai soccorritori di seguire una traccia che alla fine ha consentito il ritrovamento. Gli spostamenti con il gatto delle nevi dei vigili del fuoco ha facilitato il raggiungimento delle aree di ricerca dalle quali i tecnici del CNSAS hanno proseguito seguendo le tracce, fino al ritrovamento dei dispersi. Hanno contribuito alle ricerche anche le associazioni Soccorso Montano Dedalo e Misericordia di Montella.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 1,33 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 Risposte »

  1. UN GRAZIE VADA COMUNQUE AI CARABINIERI IN MOTOSLITTA OK

  2. un grande grazie per gli eccezionali mezzi dei vigili del fuoco che col GATTO DELLE NEVI hanno ripreso i due MALKAPITATI

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it