Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

Sequestro Stir, novanta giorni per scongiurare l’emergenza ambientale nella Valle del Sabato. FOTO

Pubblicato in data: 26/1/2017 alle ore:19:01 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Sequestro dell’impianto trattamento rifiuti di Pianodadine, ad apporre i sigilli i carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, coordinati dal maggiore atripaldese Giuseppe Ambrosone. 
All’operazione condotta ieri mattina hanno preso parte anche i carabinieri di Atripalda con il comandante Costantino Cucciniello (nelle foto di Antonio Cucciniello).
Con l’ordinanza, firmata dal Gip Giovan Francesco Fiore, anche l’emissione di tre avvisi di garanzia per molestie olfattive e gestione illecita dei rifiuti a carico dei responsabili del sito, il responsabile di Irpiniambiente Nicola Boccalone, il direttore tecnico e il responsabile dell’impianto, rispettivamente Annarosa Barbati e Vincenzo Biondo.
Un sequestro preventivo con facoltà d’uso per novanta giorni, tempo utile per riportare l’impianto alla regolarità.
A chiedere il sequestro i Pm Roberto Patscot e Cecilia De Angelis, coordinati dal Procuratore capo Rosario Cantelmo, sulla scorta delle risultanze delle informative ricevute dagli uomini del Noe e dal consulente Giovanni Auriemma.

Il sequestro è, per il momento, uno degli sviluppi più importanti dell’inchiesta avviata sulla scorta del corposo esposto presentato in Procura dal comitato “Salviamo la Valle del Sabato”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it