Flash news:   “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda “Uno stile di vita come prevenzione e cura”, domani sera convegno nella chiesa di San Nicola da Tolentino “Irpinia, Musica e Castelli” di scena ad Atripalda sabato con un concerto nella chiesa madre Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania

Aggiudicati i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo e il restauro della facciata del Comune

Pubblicato in data: 27/1/2017 alle ore:09:00 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Aggiudicati i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo e il restauro della facciata di palazzo Civico. L’intervento è stato finanziato dalla Cassa depositi e prestiti per l’importo complessivo di € 180.000,00, somme che saranno impiegate dall’Amministrazione Spagnuolo per mettere in sicurezza Palazzo Caracciolo e consentire di riaprire la vicinale Orto dei Preti, chiusa dalla nevica del 2012 creando non pochi disagi ai residenti, ma anche di restaurare la facciata del Municipio.
«I lavori di restauro della facciata del Palazzo Civico e quelli di messa in sicurezza del Palazzo Caracciolo sono stati aggiudicati in via provvisoria alla ditta Samo Costruzioni di Ospedaletto d’Alpinolo che ha effettuato un ribasso del 27,89% sull’importo dei lavori a base di gara pari a € 129.571,19 – illustra il delegato ai Lavori pubblici, Lello Barbarisi -. A conclusione dei medesimi e a collaudo avvenuto, si potrà procedere sia alla riapertura della comunale Orto dei Preti, chiusa a seguito di ordinanza sindacale di inizio anno 2012, che alla rimozione del ponteggio avanti al Municipio la cui installazione fu necessaria a seguito dei continui distacchi di parti di intonaco dal cornicione e al fine di consentire a tutti un accesso sicuro agli uffici del Comune, così come disposto con verbale d’intervento del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Avellino».
Proprio sui costi dell’impalcatura montata a protezione di Palazzo di città si sono registrati in passato polemiche. «La inevitabile spesa fino ad oggi sostenuta (da inizio 2013) per il ponteggio  – prosegue Barbarisi -, a beneficio della trasparenza, è stata di €. 19.500,00 comprensiva di Iva».
Per entrambi gli edifici storici c’è un progetto approvato dalla Sovrintendenza . Il restauro della facciata del Municipio interesserà gli infissi, il ripristino dei canali di gronda e delle discese pluviali più la revisione del manto di copertura. Quello di messa in sicurezza di Palazzo Caracciolo consentirà invece la riapertura della strada via Orto dei Preti chiusa dalla nevicata del  marzo 2012 che portò alla rottura di un ramo di uno dei due cedri monumentali che si trovano nei giardini della nobile dimora che provocò il crollo di una parte della copertura in tegole. Qui l’intervento avverrà attraverso l’imbracatura di alcune quinte murarie con placche e tiranti. «La nostra aspirazione, se non dovessero presentarsi imprevisti nel corso dell’esecuzione dei lavori  –conclude il delegato ai Lavori Pubblici – sarebbe quella di poter utilizzare il ribasso d’asta per effettuare, attraverso separato appalto, la messa in sicurezza dei giardini retrostanti il palazzo, che, come sappiamo, sono ornati da piante rare, alcune anche del ‘600, e da alberi monumentali, come i due cedri che risultano annoverati nell’elenco degl’alberi monumentali d’Italia. Intanto con il prossimo bilancio di previsione apposteremo le risorse necessarie per operare l’esproprio del mancante 4,5% della proprietà. Questo in uno ci consentirà di liberare il cespite dai vincoli della comproprietà e di presentarci senza intoppi ai canali di finanziamento europei da destinare alle opere di restauro e di consolidamento strutturale dell’immobile. Nel frattempo chi degli eredi non ha inteso donare al comune la propria quota di proprietà, si è visto recapitare la nota delle spettanze dovute per i lavori che saranno eseguiti dalla Samo Costruzioni, una cifra alla quale andranno ulteriormente a sommarsi anche le spese sostenute dal comune per la pulizia degli spazi e per la manutenzione del verde che contornano l’edificio».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 Risposte »

  1. Soldi buttati per un rudere. Dovevate dare la priorità ad altro, che spreco.

  2. Messa in sicurezza di un palazzo marcio. Che bellezza.

  3. Il Comune di Atripalda, si è bevuto il cervello. Hanno assunto 6 vigili a tempo perchè quelli effettivi sono spariti dalla circolazione, e mandano un altro vigile stabile, a Sorbo Serpico. Ma i vigili, Sindaco, ci sono o non ci sono.

  4. Poveri noi. Anzichè metterli a lavorare per Atripalda, li mandate in TRASFERTA a Sorbo Serpico Vigili urbani. Che roba. Facciamo l’extra.

  5. VEDETE CHE IN CENTRO VI ENE UNA KASA KE STA PER KADERE SOLO KA NISCIUNO PIGLIA PROVVEDIMENTO ELLA LO SA KUALE ESSSERE???????????????????????????????????????????

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it