Flash news:   Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente»

Tragedia in montagna, muore l’architetto Antonio Maria des Loges. Il cordoglio della redazione

Pubblicato in data: 2/2/2017 alle ore:04:00 • Categoria: CronacaStampa Articolo

È finita in tragedia un’escursione sul monte Cornetto di Folgaria in Trentino per l’architetto Antonio Maria des Loges.
Il 64enne è morto in un canalone dopo essere scivolato forse a causa di una lastra di ghiaccio formatasi da una vicina sorgente d’acqua. Sotto shock la compagna Gabriella che era con lui che nulla ha potuto fare per fermare l’uomo precipitato per una ottantina di metri.
L’architetto, nato a Padova ma residente a Verona, ha la figlia e il fratello che vivono ad Avellino e Atripalda.
Domenica scorsa era partito di buon mattino assieme alla sua compagna per compiere un’escursione sulla montagna di Folgaria. La coppia stava percorrendo il sentiero che conduce al rifugio Paradiso quando l’uomo ha perso l’equilibrio su una lastra di ghiaccio ed è scivolato giù in profondo dirupo. Un volo terribile, di una ottantina di metri, che non ha lasciato scampo all’escursionista. Una morte tragica sotto gli occhi della compagna che disperata ha lanciato l’allarme. L’area operativa Trentino Meridionale del Soccorso alpino ha chiesto l’intervento dell’elicottero, ma l’intervento del medico rianimatore e dell’infermiere purtroppo si è rivelato inutile.
Immenso il dolore per le due figlie Federica con il marito Riccardo Giuliari e Chiara con il fidanzato Raffaele Nigro, il fratello Eugenio con la moglie Carla, il cugino Massimo con la moglie Annamaria, la cugina Eugenia con Ciro i nipoti e i parenti tutti.
Domenica 5 febbraio, alle ore 18, pressa la chiesa di Santa Maria delle Grazie in via Tuoro Cappuccini ad Avellino, sarà celebrata una messa in suffragio.
Alla collega Francesca des Loges, presidente del’associazione culturale “Inchiostro su carta” e ai parenti tutti le più sentite condoglianze della redazione e proprietà di AtripaldaNews.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. il popolo di atripaldanews si sente vicino a chi soffre nel dolore per avvvenuta disgrazia

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it