Flash news:   Lavori di messa in sicurezza, il delegato Antonacci: «Piccoli interventi sulla qualità della vita cittadina». FOTO Champions, la Sidigas batte il Ludwigsburg Bollettini postali falsi per la Sagra del Baccalà, assolto il presidente del Comitato Civico Centro Storico Maria Santissima di Montevergine Lutto Picardi, cordoglio per la perdita della mamma dell’amico Ottavio Nessun sversamento abusivo nell’affluente del fiume Sabato: solo una condotta fognaria ostruita in un punto Vucinic: “errori da correggere” Al via la prevendita dei tagliandi per la gara con l’ASD Lanusei Calcio Battuta d’arresto per la Sidigas sul parquet del PalaRadi Atripalda Volleyball, buona la prima: battuto in trasferta il Cimitile Amatori della Bici: altro piazzamento nel Lazio

Tanti in piazza ieri per l’accensione del Falò di San Sabino: sindaco malato salta l’ultimo focarone e tocca a Tuccia. FOTO

Pubblicato in data: 9/2/2017 alle ore:16:06 • Categoria: Attualità, CulturaStampa Articolo


Con una nube di fumo intensa si è rinnovato ieri sera il tradizionale appuntamento dell’accensione del Falò di San Sabino.
In tanti hanno preso parte all’accensione del focarone allestito dai dipendenti comunali in piazza Umberto I in onore del Santo Patrono che ha dato il via alla due giorni di festa.
E’ toccato al vice-sindaco di Atripalda Luigi Tuccia, dopo la benedizione del parroco Don Fabio Mauriello, procedere ad accendere le cataste di legno. Con lui il comandante dei Carabinieri Costantino Cucciniello, il comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta ed il parroco Don Ranieri Picone.
Assente invece il sindaco Paolo Spagnuolo, per un piccolo problema di salute, che gli ha impedito di accendere l’ultimo falò da primo cittadino, prima delle Amministrative di primavera.
Il sindaco comunque non ha voluto far mancare un proprio messaggio alla vigilia attraverso una nota stampa, scusandosi e rammaricandosi: “per la non partecipazione con gli organizzatori dei falò che gentilmente lo avevano invitato a trascorrere qualche momento di convivialità. Il Sindaco intende far pervenire un augurio particolare ai tanti concittadini che portano il nome del Santo Patrono. 
La festività di San Sabino costituisce per l’intera comunità e soprattutto per coloro che, per diverse ragioni hanno dovuto lasciare Atripalda, una proficua occasione per riscoprire il senso civico di appartenenza”.

 
Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. perke’ non parlate della SANTA MANNA???

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it