sabato 16 dicembre 2017
Flash news:   L’affondo dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “L’amministrazione dell’a.d.r.: a domanda rispondono, altrimenti sonnecchiano” Doppia notte bianca oggi e domani in centro per “Natale 2017, shopping in allegria” Inchiesta Money Gate: la Procura chiede retrocessione in C e tre punti di penalizzazione per l’Avellino Sacripanti: “A Pesaro stessa intensità e qualità di gioco di mercoledì sera” Ex guardia giurata spacciava droga, la Polizia arresta 37enne atripaldese Novellino: «Contro l’Ascoli partita da sei punti» Curva Sud: «Società incapace, d’ora in poi sostegno incondizionato alla squadra» La Sidigas batte la capolista Besiktas in Champions League. FOTO “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda

Luca Toni denuncia: «Aggrediti fuori dallo stadio». L’Us Avellino condanna l’episodio

Pubblicato in data: 12/2/2017 alle ore:09:30 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Attimi di paura per Maurizio Setti e Luca Toni, presidente e dirigente del Verona, al seguito della squadra nella trasferta di Avellino che, durante il percorso per raggiungere lo stadio in auto, a bordo della quale c’erano altre tre persone, sono stati dapprima minacciati e poi bloccati da una decina di persone. “Un vetro della vettura è stato infranto ed è stata scagliata pure una bottiglia di birra all’interno, che è finita sull’addome del presidente”, ha raccontato Luca Toni in sala stampa facendo una denuncia ben precisa e grave: “Dispiace che a venti metri ci fossero dei vigili e non hanno fatto nulla: vedendo loro ci siamo sentiti protetti, sicuri che avrebbero fatto qualcosa, e invece no”.
Sull’episodio sta indagando la squadra mobile della Questura di Avellino. Sono stati ascoltati pure i due vigili urbani che non avrebbero fornito elementi tali da potere individuare gli autori del gesto, sostenendo che quelle persone erano travisate.
Potranno rivelarsi utili i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona dov’è situata la rotatoria tra Via Annarumma e Via Capozzi.
L’U.S. Avellino, con una nota stampa a fine gara: “condanna fermamente l’aggressione perpetrata ai danni dei dirigenti dell’Hellas Verona prima della gara, nel tragitto che conduce allo stadio Partenio-Lombardi. Un gesto vile, da parte di ignoti, che rovina una giornata di sport e che deve far riflettere tutti. Il presidente Walter Taccone, il presidente onorario Michele Gubitosa, i dirigenti biancoverdi, amareggiati e sorpresi dall’accaduto, hanno subito mostrato concreta e sincera solidarietà nei confronti dei dirigenti scaligeri, sin dal loro arrivo allo stadio.
Questa società, nel rimarcare in modo netto la propria condanna in merito a quanto accaduto, prende altresì le distanze dal violento episodio che mina la filosofia di assoluta sportività del club e che non rappresenta minimamente lo spirito e l’identità degli sportivi irpini.   
Un’aggressione da parte di violenti che nulla hanno a che fare con la sana tifoseria biancoverde, che si è sempre distinta per un comportamento civile e corretto, esprimendo valori di fedeltà, sportività e lealtà che non possono essere intaccati da questi atti di teppismo”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it