Flash news:   Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente»

“Storie Sonore – audio racconti dal passato” di scena stamattina al carcere Borbonico

Pubblicato in data: 25/2/2017 alle ore:17:39 • Categoria: Attualità, PoliticaStampa Articolo

Si è tenuto questa mattina presso il Carcere Borbonico della città di Avellino la presentazione di “Storie Sonore – audio racconti dal passato”, un sistema multimediale di audio guide finanziato dalla Regione Campania su iniziativa del consigliere provinciale Luigi Tuccia. Il progetto promuove un servizio innovativo che la Provincia offre al cospicuo bacino d’utenza del nostro Museo. Un progetto sperimentale e di impronta culturale che si sposa perfettamente con l’innovazione tecnologica fino a realizzare uno story telling primo in Italia. Il progetto, ideato da Mediateur e realizzato in collaborazione con Coopculture, comprende venti audio guide contenenti sei tracce di descrizione del Carcere Borbonico (in lingua italiana e in lingua inglese) e 6 audio di racconti teatralizzati di quattro personaggi illustri della nostra Provincia. Saranno infatti le voci narranti di Francesco Sanctis, Paolo Mascilli, Michele Morelli e Marchetti ad accompagnare i visitatori durante il tour all’ex Carcere Borbonico e al Museo irpino del Risorgimento.”Il museo narrante”, inoltre, potrebbe entrare a far parte dei nuovi metodi didattici ed offrire agli studenti un nuovo approccio allo studio attraverso metodi e strumenti originali e più immediati. Alla manifestazione tre classi del Liceo Classico e dell’ Istituto Alberghiero (con indirizzo in marketing) di Avellino. Presenti all’evento anche le associazioni Coopculture e Teatro di Gluck che hanno contribuito considerevolmente alla realizzazione del progetto. In calendario nel programma una visita guidata al Museo Archeologico e al Carcere, un omaggio al presidente nazionale di Italia Nostra, Marco Parini, che questa mattina ha portato, insieme a trenta associati lombardi, il suo contributo alla presentazione dell’ innovativa proposta di promozione culturale del consigliere Tuccia.

Nota stampa

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. scusa ass.perchè non hai spiegato come funziona il tradimento politico,visto quello che stai facendo ad Atripalda dove sei vice sindaco,e stai tramando contro il Sindaco cercando di fare una lista alle prossime imminenti elezioni amministrative. contro di lui.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it