Flash news:   Rissa in palestra, il Comune avvia procedimento amministrativo e diffida sull’utilizzo a porte aperte. Botta e risposta tra sindaco ed ex primo cittadino Promessa di matrimonio sposi Morrongiello-Picariello, auguri Elezioni Rsu al Comune, vince la Cgil. La soddisfazione del responsabile Valter Ventola Il Circolo si fa in tre tra Lazio, Campania e Sicilia Bilancio di Previsione 2018, il Prefetto diffida il Comune e l’opposizione di “Noi Atripalda” attacca l’Amministrazione sull’aumento della Tari con un manifesto Dieci anni dopo l’Half Marathon domani torna “l’Irpinia corre”, il sindaco: “occasione di promozione del nostro territorio e di aggregazione per i giovani” Via libera dall’Anas all’installazione dell’autovelox sulla Variante: sarà spostato di 150 metri più avanti. Parla l’assessore Musto Conclusa la potatura dei platani parla la delegata Anna De Venezia: “abbiamo scelto la salute degli alberi realizzando una potatura più leggera” Mancanza del certificato di agibilità per pubblico spettacolo e dell’autorizzazione del sindaco, scoppia il caso della palestra “Adamo” dopo la lite di sabato e la denuncia dei Carabinieri. Il sindaco: “Stiamo percorrendo l’iter per far acquisire alla struttura i requisiti necessari” Atripalda Volleyball, per la serie D sfuma il sogno promozione: passa il San Marzano

Pagamento tributi comunali, Ulderico Pacia scrive al Prefetto: “diniego sulla lista dei morosi e prescritti”

Pubblicato in data: 26/2/2017 alle ore:18:14 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

«Poca chiarezza sul mancato pagamento dei Tributi comunali dai morosi e coloro che hanno beneficiato della prescrizione» è il nuovo affondo che lancia all’Amministrazione Spagnuolo il consigliere comunale del Psi Ulderico Pacia che ha scritto anche al Prefetto chiedendo di fare piena luce e pronto a presentare anche un esposto in Procura.
«Tempo fa chiesi gli elenchi dei morosi e degli evasori relativi agli anno 2009, 2010 e 2011 che sono andati in prescrizione. Richiesta del 14 dicembre 2016 presentata al sindaco, al segretario generale e al responsabile del V settore. Il Comune mi ha rifiutato l’accesso giustificando che non rientrano negli atti amministrativi e che non c’era un elenco dei morosi che invece dovrebbe essere inviato ad Equitalia, prima di farlo andare in prescrizione. Il comune deve prevenire la prescrizione. La legge mi consente di conoscere qualsiasi documento amministrativo, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento ritenuti da una pubblica amministrazione e concernenti attività di pubblico interesse indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale. La Legge 241 del 1990 e il decreto legislativo 267/2000 all’art 43 comma 2 precisa che i consiglieri comunali e provinciali hanno diretto di otterene dagli uffici comunali e provinciali nonche dalle loro aziende dipendenti tutte le notizie in loro possesso utili all’espletamento del mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificatamente determinati dalla legge. Chiedo perciò trasparenza e chiarezza che la legge e la costante giurisprudenza impone: nel 2013 mi fu dato un elenco dei morosi e io non ho mai detto chi erano. Ora voglio verificare se si sia ottemperato o meno, e io credo e spero che il comune l’abbia fatto, ponendo in essere tutte le azioni per prevenire la prescrizione».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 Risposte »

  1. Pacia sei su uno sfondo meraviglioso. Ma dell’ impalcatura non scrivi in Procura?

  2. Uderico mo vuoi troppo….

  3. Pacia, ma quale Prefetto. Se hai scritto anche in Procura va bene così. Ci vorrà un po’ di tempo, ma avrai soddisfazione.

  4. Caro Ulderico, se è vero che sono stati lasciati andare in prescrizione gli avvisi di pagamenti dei tributi , questo è un reato perseguibile dalla magistratura , è inutile che ti rivolgi al Prefetto che vuoi che faccia? Invece la Magistratura dara’ delega di verificare quanto asserisci. Solo così il tuo impegno verrà premiato. Solo così potranno tirare un sospiro di sollievo tutti coloro che annualmente qualche mese prima della prescrizione si vedono recapitare tributi non pagati, per poi dimostrare il contrario.
    Corre voce di piazza che i beneficiati son ben noti a tutti e che il mancato introito dell’Amministrazione è di diverse migliaia di euro.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it