sabato 25 novembre 2017
Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Amministrative 2017, è il giorno dell’adesione del sindaco Paolo Spagnuolo al Pd con i consiglieri Landi, Barbarisi e Pascarosa: prima le dimissioni dal gruppo “Uniti per Atripalda”

Pubblicato in data: 28/2/2017 alle ore:05:52 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

E’ il giorno dell’adesione del sindaco Paolo Spagnuolo al Pd con i suoi consiglieri più fedeli nell’ultimo giorno utile di tesseramento.
Il primo cittadino ha rotto gli indugi e unitamente agli assessori al Bilancio Domenico Landi, al Marketing territoriale Flavio Pascarosa e alla Cultura e Lavori pubblici Lello Barbarisi entro stasera sottoscriveranno la tessera ai democrat.
Un tesseramento non facile e irto d’insidie quello che attende Spagnuolo entro il termine ultimo delle ore 20 visto che il gruppo del sindaco sta valutando se sottoscrivere la tessera di partito presso il circolo territoriale, ubicato in piazza Umberto, oppure on-line, secondo quanto previsto dallo Statuto. Un’adesione che cambierebbe il corso in vista delle amministrative di primavera.
La decisione di aderire al partito democratico è stata condivisa da gran parte del gruppo consiliare “Uniti per Atripalda”, pronti a seguire il primo cittadino in questa nuova avventura politica per la ricandidatura alla guida della città. Spagnuolo con i tre consiglieri di maggioranza andrà a rafforzare le fila dei renziani nella corrente del viceministro beneventano Umberto Del Basso De Caro, al quale si è avvicinato da mesi.
Ma se per il sindaco l’iscrizione al Pd appare agevole in quanto Spagnuolo non è iscritto a nessun gruppo consiliare,  per gli altri tre consiglieri di maggioranza presenta un primo scoglio da superare. Infatti per poter sottoscriver le nuove tessere del Pd questa mattina Landi, Barbarisi e Pascarosa dovranno prima protocollare a Palazzo di città le dimissioni dal gruppo consiliare “Uniti per Atripalda” del quale fanno parte, dato che il regolamento recita: «non è consentito il rilascio di tessere a persone che siano iscritte ad altri partiti politici o aderiscano a gruppi di altre formazioni politiche all’interno di organi istituzionali elettivi».
Da qui la necessità di dover lasciare prima il gruppo “Uniti per Atripalda”, che a questo punto verrebbe meno in consiglio comunale visto che resterebbe un solo componente, l’assessore all’Ambiente Antonio Prezioso. Solo dopo la sottoscrizione della tessera e successivamente l’adesione al gruppo consiliare Pd.

 E così dopo lo strappo con l’Udc e l’abbandono della guida provinciale di Scelta Civica, Spagnuolo è pronto ad abbracciare il mantra renziano in un partito dove incomincia a scalpitare il suo vice sindaco, Luigi Tuccia, che forte della rielezione alla Provincia come primo consigliere eletto, punta ad una candidatura benedetta dalla presidente del Consiglio regionale, Rosetta D’Amelio. Si profilerebbe così uno scontro tutto interno ai democrat, tra il sindaco e suo vice. Una resa di conti che potrebbe passare attraverso le primarie o congressuale a colpi di tessere.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 Risposte »

  1. vergognatevi

  2. Da Alleanza Nazionale al centro sinistra. Paolo Spagnuolo: un uomo coerente.

  3. Che nzalata.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it