Flash news:   Taglia il traguardo di un quarto di secolo la prestigiosa rassegna di Musica da Camera “I Luoghi della Musica”: questa mattina si presenta il Festival nella Sala Consiliare Nota del consigliere di “Noi Atripalda” Mimmo Landi: “situazione paradossale nel Pd: iscritti al circolo cittadino schierati sia tra i banchi della opposizione che della maggioranza” La Regione approva i primi impianti di comunità per l’umido: c’è anche Atripalda. La soddisfazione dell’ex assessore Prezioso Pulizia e manutenzione di parchi cittadini, strade e periferie. L’assessore Vincenzo Moschella: «La cura del verde pubblico priorità di questa amministrazione». FOTO Insediato il nuovo Consiglio comunale, il sindaco giura e illustra le linee programmatiche: «Atripalda riprenda il suo ruolo». L’ex primo cittadino: «propositi astratti». FOTO Primo Consiglio comunale dell’Amministrazione del sindaco Geppino Spagnuolo: «Atripalda deve ripartire». Ecco le linee programmatiche di mandato Punto Pace in via San Lorenzo, mercoledì 28 giugno incontro informativo Green volley, si chiude una stagione tra alti e bassi Taglio del nastro per la sesta edizione di Children’s Day. Oggi la giornata conclusiva a Parco delle Acacie. FOTO Il primo colpo di mercato della Sidigas Avellino è Bruno Fitipaldo

L’ex sala consiliare diventa “Officina delle Idee” per l’associazione “Cambia-Menti” e il presidio di “Libera Atripalda”: ieri sera l’inaugurazione. FOTO

Pubblicato in data: 13/3/2017 alle ore:10:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

L’ex sala consiliare di piazza Sparavigna si trasforma in un’Officina delle Idee per l’associazione “Cambia-Menti” e il presidio di “Libera Atripalda”. L’Amministrazione ha assegnato un luogo, uno spazio dove consentire ai giovani delle due associazioni di poter concretizzare i propri sogni. Un luogo che, secondo i promotori, non vuole essere di pochi ma «dove tutti possono sentirsi a casa, protagonisti del proprio presente, liberi di esprimersi». Un luogo simbolo, nell’ex sala consiliare, nella villa intitolata a Don Peppe Diana, «per trasformare quel posto in un luogo di speranza». Ieri sera la cerimonia.
Il sindaco Paolo Spagnuolo ha spiegato le ragioni dell’assegnazione: «oggi apriamo un luogo all’aggregazione in un posto, la villa comunale, che sulla vostra richiesta è stata intitolata al parroco Don Peppe Diana. Per iniziare abbiamo immaginato questa sala ma prossimamente ci sarà l’ex scuola di rampa San Pasquale, per la quale abbiamo presentato un progetto alla Regione, dove saranno allocate tutte le associazioni. Una scuola vicina al parco archeologico di Abellinum, proprio per vivacizzare quell’area. Oggi riempiamo questo luogo di contenuti».
Per Luca Guido Salomone, presidente dell’associazione “Cambia-menti”, oggi si realizza un sogno: «in questa sala abbiamo visto prima ancora della realizzazione di uno sogno, una possibilità che era difficile attuare per dei ragazzi giovani che camminano con il loro bagaglio e  che non erano mai entrati finora in contatto con un’amministrazione. Un’officina, come luogo di idee che io intitolo a Pier Paolo Pasolini. La porta di questo spazio è aperta a tutti».
Antonio Di Gisi del “Presidio Libera Atripalda” invece evidenzia come «possiamo sognare, oppure andarcene oppure restare. Questo luogo è uno spazio aperto dedicato a chi lo vuole utilizzare,  essere protagonista. Peppino Impastato, Giancarlo Siani sono persone che uno spazio lo hanno saputo trovare e riempire di contenuti. Questo spazio per noi è importantissimo, c’è partecipazione, cultura, incontro. E’ la primavera che sta arrivando che per noi porta un vento di cambiamento».
Un saluto anche da Valerio Taglione dal “Comitato don Peppe Diana”: «una tragedia che abbiamo trasformato in un impegno. Questo documento profetico che Diana denunciava dieci anni fa “per amore del mio popolo non tacerò” che spero diventi anche l’azione di quest’Officina. Oggi si apre un altro spazio delle terre di Don Peppe Diana. Il coraggio spero spinga il vostro fare per scrivere una stagione nuova e una nuova opportunità non solo per Atripalda».
Infine Antonio Evangelista del gruppo Scout Atripalda e il caporedattore dell’Avvenire, Toni Mira, si è intrattenuto sul tema della partecipazione e su come riempire i beni comuni e gli spazi vuoti.

Print Friendly

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 Risposte »

  1. Bravi ragazzi. E’ un messaggio di impegno e di partecipazione……continuate così.

  2. CAMPAGNA ELETTORALE…!!!!

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it