alpadesa
  
Flash news:   Troisi si dimette da assessore e consigliere comunale, nota del sindaco e del capogruppo di maggioranza Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili”

Clinica Santa Rita, stipendi pagati ma resta lo stato di agitazione in attesa della cessione

Pubblicato in data: 17/3/2017 alle ore:07:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Schiarita per i dipendenti della Clinica Santa Rita di via Appia che hanno ricevuto i due stipendi arretrati dall’amministratore Walter Taccone. La lieta notizia è giunta dopo lo sciopero dello scorso 10 marzo preceduto da una settimana di volantinaggio proprio davanti la clinica privata atripaldese. Medici, infermieri e addetti erano rimasti senza la paga di gennaio e febbrario ed insieme ai sindacati avevano deciso di incrociare le braccia per quattro ore, proclamando in quella occasione altre due giornate di sciopero per il prossimo 21 e 23 marzo. Dopo la lieta notizia di ieri sera, i sindacati dovrebbero ritirare la richiesta di sciopero essendo venute meno le condizioni, ma resta lo stato di agitazione.

Infatti l’incontro richiesto dai dipendenti a Taccone per un confrontro non solo sugli stipendi ma sul futuro dell’azienda, non c’è mai stato, visto che la proprietà ha disertato il tavolo convocato in Prefetturs.

Le maestranze vorrebbero conoscere il proprio futuro dopo le voci insistenti di un imminente cessione ad una cordata di imprenditori, dapprima italiana e poi estera.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it