" class="thickbox">
  
Flash news:   Il colonnello Massimo Cagnazzo nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri Riparte l’autunno politico di Primavera Irpinia Atripalda “Luigi Sessa e l’avventura americana”, nota di Lello La Sala Clementino con la sua energia travolge Atripalda: bagno di folla per il suo rap in piazza Umberto. FOTO Prima giornata ecologica “Atripalda si Differenzia” sabato 30 settembre “Il Fuoco e la Cenere”, Giullarte nel racconto di Gabriele De Masi “Fai scendere i tuoi figli che li devo uccidere”: assolto pluripregiudicato atripaldese Dal 22 al 24 settembre ritorna Giullarte: magia e illusione per la XVIII edizione del Festival Internazionale di Teatro di Strada e Antichi Mestieri Novellino: «vedo il bicchiere pieno» L’Avellino strappa il pari in extremis contro il Venezia con D’Angelo. FOTO

Contrasto ai reati ambientali, Noe in azione in Irpinia: ad Atripalda denunciato titolare di caseificio

Pubblicato in data: 21/3/2017 alle ore:14:14 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Permane alta e costante l’attenzione e la vigilanza dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nella pianificazione ed attuazione dei servizi finalizzati anche all’accertamento di violazioni connesse alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica ed, in particolare, alla gestione illecita di rifiuti.

I Carabinieri della Compagnia di Avellino, congiuntamente ed in piena sinergia con i colleghi specializzati del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, hanno eseguito predisposti servizi, intensificando i controlli presso i centri di raccolta e smaltimento dei rifiuti ma anche ispezionando attività presenti sul territorio nonché le zone più isolate al fine di prevenire l’abbandono incontrollato dei rifiuti.

Migliaia i metri quadri di aree sottoposte a sequestro. Sei soggetti, indifferenti o ignari alle regole e al danno provocato all’ambiente e, di conseguenza, il benessere delle persone, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Avellino e dovranno, nel più breve tempo possibile, procedere alla bonifica delle zone in questione per non incorrere in ulteriori reati.

In particolare:

–      a Montefredane è stato individuato un sito interessato dall’abbandono incontrollato di rifiuti di vario genere  di circa 500 m² ed è stata denunciata una donna avellinese;

–      a Solofra è stato denunciato un 50enne di origini Salernitane in quanto ritenuto responsabile di aver realizzato uno stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi senza la prescritta autorizzazione, su di un area di circa 1000 m²: l’area veniva sottoposta a sequestro preventivo;

–      ad Atripalda è stato accertato uno sversamento di rifiuti speciali nella fognatura delle acque bianche che confluiscono nel fiume Rio Rigatore; pertanto i militari della locale Stazione denunciavano il legale rappresentante del caseificio, responsabile dello sversamento dei reflui provenienti dal suo processo produttivo;

–      a Cervinara è stata sottoposta a sequestro un’area di circa 100 m² dove un 45enne del posto aveva accantonato ed abbandonato del materiale ferroso: l’uomo veniva denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di abbandono di rifiuti;

–      a Mercogliano un meccanico del luogo è stato denunciato per aver depositato in area non autorizzata vari rifiuti derivanti dal proprio ciclo produttivo (olio motore, barattoli di vernice e lubrificanti) in maniera promiscua e non distinti per natura e tipologia e senza la dovuta autorizzazione;

–      ad Avellino, via Pennini, è stata individuata un’area di circa 200 m² contenente numerosi rifiuti – pericolosi e non – di varia natura.

Si tratta, dunque, di un’ennesima importante attività svolta dai militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, a testimonianza di una costante ed incessante lotta all’illegalità in irpina.

Print Friendly

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it