" class="thickbox">
  
Flash news:   Il colonnello Massimo Cagnazzo nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri Riparte l’autunno politico di Primavera Irpinia Atripalda “Luigi Sessa e l’avventura americana”, nota di Lello La Sala Clementino con la sua energia travolge Atripalda: bagno di folla per il suo rap in piazza Umberto. FOTO Prima giornata ecologica “Atripalda si Differenzia” sabato 30 settembre “Il Fuoco e la Cenere”, Giullarte nel racconto di Gabriele De Masi “Fai scendere i tuoi figli che li devo uccidere”: assolto pluripregiudicato atripaldese Dal 22 al 24 settembre ritorna Giullarte: magia e illusione per la XVIII edizione del Festival Internazionale di Teatro di Strada e Antichi Mestieri Novellino: «vedo il bicchiere pieno» L’Avellino strappa il pari in extremis contro il Venezia con D’Angelo. FOTO

Amministrative 2017, parla il deputato del M5S Carlo Sibilia: «Francesco Nazzaro una scelta che premia la continuità. Vogliamo vincere ad Atripalda, alternativi alle guerre fratricide nel Pd per le poltrone»

Pubblicato in data: 2/4/2017 alle ore:09:30 • Categoria: Politica, Le interviste di AtripaldaNews, MoVimento 5 Stelle GrilloStampa Articolo

Il Movimento Cinque Stelle sarà presente con il suo simbolo e senza apparentamenti alle prossime elezioni amministrative in programma l’11 giugno. La certificazione è stata confermata ieri. Il candidato a sindaco è Francesco Nazzaro, un giovane attivista già candidato per il movimento alle Regionali del 2010, che verrà presentato ufficialmente alla città sabato 15 aprile alle 17:30 nell’ambito dell’iniziativa “Tour trasporti nazionale” del M5S che toccherà la provincia di Avellino.
«Sicuramente sono molto felice della scelta – commenta il deputato irpino del M5s, Carlo Sibilia -. Viene riconosciuto quello che è un impegno, Francesco  è stato tra i primi a credere in questo progetto. E’ stato candidato in Campania alle Regionali del 2010 e la sua candidatura oggi rappresenta una continuità. E’ bello che il gruppo di attivisti atripaldesi che ha scelto la sua persona, lo abbia fatto in maniera armonica. Presentare alle Amministrative di giugno una propria lista denota che il M5S sta crescendo anche dove si pensava non potesse avere terreno fertile».
Per Sibilia è il momento di scrivere il “de profundis” sul vecchio sistema politico con l’M5S che si candida per vincere nella cittadina del Sabato: «Non mi è mai piaciuto dare un giudizio da deputato  sulle amministrazioni comunali ma è evidente che la politica tutta e di chi fa le liste civiche viva una crisi profonda – prosegue Sibilia -. Il fatto che ci sia la possibilità di votare un simbolo nuovo, con il coraggio di presentarsi con lo stesso simbolo a livello nazionale, con un progetto di ampio respiro, forte anche dei successi conseguiti dal movimento in tante zone del Paese, alle gente dico di prendere coraggio e fiducia nel votare un simbolo scollegato dai partiti tradizionali. Il M5S parteciperà per vincere anche ad  Atripalda dove stiamo assistendo ad una guerra fratricida tra i vari Spagnuolo, Tuccia o altri che finora era d’accordo su tutto e ora si dividono solo per le poltrone. Oggi, la gente che si lamenta da mesi di questa situazione , ha una possibilità di svoltare e di cambiare pagina votando M5s».
Il deputato spiega anche come è nata la candidatura del giovane Francesco Nazzaro: «nasce da un processo partecipativo e continuo e  adesso si è coeso ancora di più in vista della amministrative di giugno. Sono persone  che hanno seguito da sempre  il movimento e Francesco è stato scelto perché lui rappresenta la continuità di un progetto che viene da lontano, nel 2010 quando “eravamo gli altri” e oggi siamo la prima forza politica  del Paese. E questo denota una credibilità in più per chi ci ha creduto sin dall’inizio». E in pentola bollono molte iniziative: «di partecipazione nelle quali entreremo nel dettaglio sul programma che abbiamo per la città. Partiremo sabato 15 aprile. Noi non contrapponiamo le persone, Francesco Nazzaro non avrà come competitor il sindaco uscente o altri, ma le idee degli altri per la città. E le idee vincenti sono quelle del M5S».
Con il candidato  pentastellato passano a tre le candidature ormai certe dopo quella del sindaco uscente Paolo Spagnuolo a capo di una civica “Noi Atripalda” e del candidato del listone Udc-Fi-Sel-pezzi del Pd “Per Atripalda” di Geppino Spagnuolo. Dal Pd, che continua a sorregge l’Amministrazione Spagnuolo, niente di ufficiale su primarie e possibile candidatura del vicesindaco e consigliere provinciale Luigi Tuccia.  Ma tra i democrat confida anche l’ex sindaco Aldo Laurenzano. Si tira fuori dalla partita e dai rumors che lo davano come papabile candidato a sindaco l’ex consigliere provinciale e medico di base Gerardo Piscopo, figlio del compianto ed amato sindaco Mimmo. Con un post su Facebook spiega così: «in riferimento alle attuali vicende locali,in merito ad un mio coinvolgimento diretto nelle prossime elezioni comunali, ritengo di ringraziare le persone che manifestano stima e fiducia nella mia persona. Mi trovo nella condizione di un cittadino che parla, ascolta, si confronta e cerca di dare in contributo. Cartelli elettorali, mire personali non sono nei miei orizzonti. Se sarà il caso, se si porranno le condizioni giuste, in quel caso ci metterò la faccia e le mie forze. O per passione sincera o nulla».

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 2,33 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 Risposte »

  1. Bravi senza fare manovre e contro-manovre avete dimostrato che si può decidere in poco tempo il candidato a sindaco.
    Lasciate ad altri il fare POLITICHESE. Voi dovete fare i fatti. Il 15 aprile presentate il vostro programma di pochissimi punti, che sia veramente attuabile. Lasciate che siano altri a promettere ciò che consapevolmente sanno di non poter mantenere.

  2. A politica è finita veramente. …

  3. ma Laurenzano non fu bocciato alle scorse amministrative?… mi sembra curioso che voglia ripresentarsi.

  4. Concordo con Alessio, se questo deve essere il livello del dibattito politico, ridotto ad una sfilata di paroline magiche, come “Politichese”, “poltrone”, “vitalizi”, davvero in Italia non abbiamo più il minimo barlume di speranza…

    vorrei poi dire al sig. Sibilia e a chi per lui, quando parlano di lotte fratricide per le poltrone, che il sig. Nazzaro Francesco, di cui aspettiamo ancora di conoscere il curriculum vitae e l’elenco delle competenze, sperando sempre che si arrivi all’11 giugno che per volontà di grillo sia ancora lui il candidato sindaco, non scelto dalla cittadinanza tra l’altro, E’ CANDITATO anche lui a RICOPRIRE LA POLTRONA, con tutto quello che ne deriva… e questo vale per lui a livello locale, per sibilia a livello nazionale… QUELLA CHE LORO CHIAMANO POLTRONA QUANDO SONO GLI ALTRI CHE SI CANDIDANO E SERVIZIO ALLA CITTADINANZA QUANDO STANNO LORO IN MEZZO si chiama “ISTITUZIONE”, “ENTE ISTITUZIONALE”, “ENTE LOCALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA”, ed è UNA COSA SERIA, non adatta alle chiacchiere grilline e non riducibile nei termini con cui questi signori ne parlano…

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it